Edizione n. 34 di mercoledì 16 ottobre 2019

Luino

Incontro pubblico sul referendum per l’autonomia della Lombardia

Serata informativa sul referendum per l'autonomia della Lombardia, giovedì 21 settembre 2017 (ore 21), nel municipio di Luino. L'incontro su “Le ragioni di un voto per il nostro territorio” sarà introdotto dal sindaco Andrea Pellicini.
Il consigliere regionale e professore di Storia delle Dottrine Politiche, Stefano Bruno Galli, illustrerà il manifesto dell'autonomia della Regione per promuovere il referendum del 22 ottobre. Prenderanno parte al dibattito Stelio Pesciallo, avvocato e notaio in Lugano, esperto del sistema federale svizzero. Moderatore, Giorgio Ginelli, consigliere provinciale e sindaco di Jerago con Orago. 

Luino, Donne maltrattate, lo Sportello antiviolenza inizia la sua opera

Contatto riservato e protetto mediante cellulare

Telefono: 3401548441
mail: donnasicura@libero.it
sito: www.donnasicura.org
Facebook: Associazione DonnaSiCura

Sono questi gli elementi fondamentali che, d'ora in poi, permetteranno alle donne vittime di maltrattamenti e violenza un approdo diretto per comunicare con operatori qualificati ed esporre quanto loro accaduto.
Lo Sportello antiviolenza, istituito a Luino su sollecitazione dell'assessora ai Servizi sociali Caterina Franzetti, è realtà. A gestirlo l’Associazione DonnaSiCura, costituita da donne professioniste del settore socio-sanitario e iscritta nel Registro regionale delle organizzazioni di volontariato, nell’Albo regionale e del Movimento per le pari opportunità, nella Consulta femminile provinciale e nel numero della Rete nazionale antiviolenza 1522 del Ministero Pari opportunità.
L'inaugurazione è avvenuta giovedì 24 novembre a Palazzo Serbelloni, in una sala affollata e partecipe. Insieme al sindaco di Luino Andrea Pellicini, erano sindaci, amministratori e consiglieri dai vari centri del territorio e da Varese, il presidente della Comunità Montana Valli del Verbano Giorgio Piccolo, rappresentanti delle forze dell'ordine e del mondo di volontariato e sanità.

Il servizio fornisce assistenza alle donne maltrattate con consulenza legale e psicologica e contatti sia con le forze dell‘ordine sia con le altre specificità che si occupano del fenomeno. Alla base dello sportello ci sono un protocollo di intesa sottoscritto il 19 ottobre 2015 con la Rete Interistituzionale della Provincia di Varese e l’adesione di 22 sindaci del Distretto di Luino. L’impegno di prevenzione e contrasto della violenza nei confronti delle donne è affiancato da Procura, Prefettura, Questura, Tribunale, Assistenti sociali, Uffici scolastici, Ambiti distrettuali e soprattutto dai Centri antiviolenza.

Le donne che abbiano bisogno di accedere non dovranno rivolgersi al Comune di Luino, bensì chiamare il numero 3401548441 attraverso cui otterranno un appuntamento nel rispetto della riservatezza e della sicurezza. 

Servizio civile universale, occasione per dieci giovani

Il Comune di Luino seleziona dieci giovani (dai 18 ai 28 anni) da impiegare per un anno in due progetti di Servizio civile universale. Sono, il primo, "Lontano Vicino" (selezione di cinque giovani per sostegno all’interno delle scuole e del Centro diurno disabili) e, il secondo, "Città Amica" (cinque giovani; progetto di rete sul territorio). Entrambe le opportunità durano un anno per un contributo mensile di euro 439,50.
Il servizio civile opera nel rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell'utilità sociale nei servizi resi, permettemdo di conoscere la quotidianità del volontariato e dell'associazionismo. «I progetti - annota l'assessora ai Servizi sociali Caterina Franzetti - si pongono in continuità con i precedenti e sono orientati nel sostegno dei soggetti più fragili. I volontari dovranno diventare dei veri facilitatori, con un occhio di riguardo ai cittadini più deboli e soprattutto disabili ed essere sempre pronti a offrire un aiuto e un sostegno. In questo percorso che durerà un anno, le ragazze e i ragazzi saranno accompagnati da personale dipendente che diventerà il volto amico a cui rivolgersi più agevolmente».

Premio Chiara alla carriera a Valerio Massimo Manfredi

La cerimonia domenica in Teatro Sociale

Tre nuove giornate per il Premio Chiara – Il festival del racconto che culmineranno nell'assegnazione del Premio Chiara alla carriera.
Giovedì 12 ottobre (ore 21) in Biblioteca Frera di via Zara 37 a Tradate incontro con Oscar Iarussi e Diego Pisati che dialogheranno su “Andare per i luoghi del cinema, il Mulino”. Conduce Mauro Gervasini.
Venerdì 13 (ore 21) si torna a Varese Villa Panza di piazza Litta con il reading “Il Coraggio del proprio tempo. Uomini e valori del movimento moderno” . Con l’attore Enrico Ballardini (testo e regia Paola Albini, arrangiamenti musicali Alessandro Nidi, al piano Elio Baldi Cantù).
Domenica 15 (ore 17) in Teatro Sociale di corso XXV Aprile 13 a Luino cerimonia del Premio Chiara alla Carriera, nel 2017 assegnato a Valerio Massimo Manfredi. A intervistarlo il critico e conduttore radiofonico Luca Crovi. Conduce Claudia Donadoni
Manfredi è famosissimo scrittore di narrativa e saggistica, giornalista, autore e conduttore televisivo, autore di sceneggiature cinematografiche e televisive, archeologo specializzato in topografia antica. Ha insegnato in atenei in Italia e all’estero e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo, pubblicando articoli e saggi. Come autore di narrativa, ha pubblicato con l’editore Mondadori ventitrè tra romanzi e raccolte di racconti: Palladion, Lo scudo di Talos, L’Oracolo, Le Paludi di Hesperia, La Torre della Solitudine, Il faraone delle sabbie (Premio librai città di Padova), la trilogia Alexandros, Chimaira, L’ultima legione, da cui è tratto il film prodotto da Dino De Laurentiis, L’Impero dei draghi, Il Tiranno (Premio Corrado Alvaro e Premio Vittorini), e L’armata perduta. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.  

Commemorazione caduti della Gera

Lapide alla cappelletta della Gera

Domenica 1° ottobre 2017 ricorre la commemorazione dei caduti della Gera. Il corteo si radunerà (ore 9,45) davanti al municipio e poi, accompagnato dalla Musica Cittadina, raggiungerà piazza Risorgimento dopo una tappa davanti al monumento a Garibaldi. L’orazione sarà tenuta da Antonello Vanni. Al termine della cerimonia (ore 11,15) trasferimento a Voldomino per posa di corona e messa alla cappella dei caduti della Gera.

Liceo Vittorio Sereni e Amici del Liceo, tre Venerdì della Scienza

Quest’anno sarà la Biblioteca civica (piazza Risorgimento 2) la sede dei Venerdì della Scienza, organizzati da associazione Amici del Liceo e Liceo scientifico Vittorio Sereni con il patrocinio di Città di Luino, Provincia di Varese, Parrocchia Prepositurale, Università degli Studi dell’Insubria. Appuntamento sempre alle 20.45 e ingresso libero.
Primo incontro, venerdì 22 settembre 2017, con il sacerdote ambrosiano ed esperto di bioetica don Stefano Cucchetti e l’esponente dell’Associazione Luca Coscioni sul tema: “A chi appartiene la nostra vita?”. Moderatore, Alessandro Franzetti.
Secondo incontro, venerdì 20 ottobre, su "Terremoti: emergenza (in)finita?. Relatori: Federico Pasquaré Mariotto, docente di Comunicazione della Scienza, e Amedeo Dordi, geologo. Modera Erica Besoli.
Terzo incontro, venerdì 17 novembre, su "Il vaccino non è un'opinione". Relatori: Maria Addolorata Molinaro, medico, e Filippo Canducci, docente universitario. Modera Agostino Nicolò. 

Barche da diporto, sollevatore per accesso di persone disabili

inaugurazione

Inaugurato il 30 giugno, nell'area comunale data in concessione a Marine Star, un sollevatore per disabili donato dal Rotary Club al Comune di Luino. Presenti alla cerimonia il sindaco Andrea Pellicini, il presidente del sodalizio Tullio Macchi e, in rappresentanza di Marine Star, Vincenzo Montesanti e Stefania Tana.
Il sollevatore aiuterà persone con difficoltà motorie ad accedere alle barche da diporto. Inoltre una applicazione per cellulare sia per Ios sia per Android - scaricabile gratuitamente - permetterà di focalizzare gli approdi del lago Maggiore. Il servizio è frutto del progetto DiversamenteLago, al quale ha aderito anche il Rotary Club Luino Laveno, oltre i club di Borgomanero, Arona (capofila e coordinatore del progetto); Pallanza-Stresa; Castelletto Ticino-Angera; Varese e Locarno.

Chirurgia di Luino, attività e incontri

A Palazzo Verbania, venerdì 4 ottobre 2019 (ore 20.30), incontro su "La stipsi funzionale. Problematica nascosta dell'universo femminile", organizzato dal Comune di Luino con il patrocinio di Ats Insubria e Asst Sette Laghi, del Lions Club Luino e del Rotary Club Laveno Luino.
Il dottor Stefano Carini, primario di Chirurgia del nosocomio luinese, terrà una presentazione del reparto e dei volumi di attività con progetti futuri di sviluppo della chirurgia di Luino per poi proseguire con un intervento riguardante la tematica della serata.

Violenza contro le fasce più deboli, mobilitazione dei Servizi sociali comunali

Dopo lo sportello antiviolenza, l’assessora Caterina Franzetti avvia una nuova campagna di sensibilizzazione
maglietta in assemblea

Prima lo sportello di assistenza alle donne maltrattate. Ora una maglietta di sensibilizzazione. All’orizzonte, iniziative contro il cyberbullismo e altre forme di abuso che coinvolgano le fasce più deboli. Sono, queste, alcune tappe dell’azione politica sostenuta e condotta dall'assessora ai Servizi sociali di Luino, Caterina Franzetti.
Venerdì 29 settembre 2017, durante la seduta dell’ultimo consiglio comunale, Franzetti ha coinvolto e mobilitato tutti i consiglieri nella campagna in difesa della donna, distribuendo loro una maglietta con la scritta “La violenza è la ragione di chi ha torto” dello scrittore milanese Guido Clericetti.
«Il nostro territorio – ha dichiarato - si esprime con figure femminili esemplari che nella quotidianità sanno mantenere un equilibrio tra la vita professionale e quella famigliare. Credo sia importante sviluppare azioni che aiutino queste persone a vivere serenamente. Proprio per permettere a tutte coloro che, nel silenzio, sanno alimentare i propri ideali e che hanno visto in noi che siamo qui a rappresentarle le figure giuste per proteggere i loro progetti, credo sia importante sviluppare azioni che possano supportarle. Ritengo faccia parte dell'impegno promesso alla Città garantire che ogni tipo di violenza venga fermata».
Come ha spiegato Franzetti, il Piano di Zona, di cui Luino è capofila, ha approvato un protocollo d'intesa con Regione Lombardia in merito a un progetto triennale di prevenzione e contrasto della violenza nei confronti delle donne. Una prima azione è stata la riconferma dello sportello antiviolenza gestito dall'associazione Donna Sicura, che ha al proprio interno non solo volontarie addette all'accoglienza, ma anche figure specializzate come avvocati e psicologi.
In cantiere ora ci sono iniziative contro il cyberbullismo e altre forme di abuso ai danni delle fasce più deboli. «Luino – ha concluso Franzetti - rappresenta una realtà coesa che combatte ogni prevaricazione. Purtroppo, talvolta, l'uso non adeguato dei social network favorisce la comunicazione di messaggi aggressivi ».  

Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro, celebrazioni da Cagliari a Luino

La manifestazione nazionale e quelle locali si terranno l’8 ottobre 2017

Domenica 8 ottobre le 106 Sezioni dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro (Anmil) celebreranno la sessantasettesima Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro all'insegna dello slogan "Cambiamo la storia". La manifestazione nazionale sarà ospitata a Cagliari.
La Sezione di Varese ha previsto l'organizzazione delle manifestazioni locali a Luino. I partecipanti si ritroveranno davanti al municipio (ore 9.30). Di qui partirà il corteo per piazza Risorgimento, dove sarà deposta una corona davanti al monumento ai Caduti. La cerimonia proseguirà con i discorsi celebrativi in municipio (ore 11) e messa in prepositurale (ore 12).

La Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro è stata dal 1998 istituzionalizzata nella seconda domenica di ottobre con decreto della presidenza del Consiglio dei ministri e annualmente coinvolge circa 50.000 persone tra soci e familiari.
«SITUAZIONE ALLARMANTE»
«Purtroppo, stando agli ultimi dati Inail, la situazione resta allarmante con un andamento altalenante delle denunce sia degli infortuni sia delle malattie professionali sia di quelli con esito mortale». Questa la poco confortante valutazione dell’Anmil.
Già nei primi sette mesi dell’anno sia gli infortuni sia i morti sul lavoro sono cresciuti in misura, rispettivamente, dell’1,3% e del 5,2% rispetto allo stesso periodo 2016. In particolare, tra il 1° gennaio e il 30 luglio 2017 sono stati denunciati circa 380.000 infortuni con un incremento di quasi 5.000 unità rispetto ai 375.000 circa dello stesso periodo dell’anno precedente.
La crescita degli infortuni sul lavoro risulta più consistente tra quelli cosiddetti “in occasione di lavoro”, aumentati di quasi 3.000 casi, rispetto a quelli “in itinere” (+2.000 casi circa). Ancora più preoccupante l’andamento delle denunce degli infortuni mortali che dai 562 casi dei primi 7 mesi 2016 sono passati ai 591 dell’analogo periodo 2017: vale a dire 29 vittime del lavoro in più.
L’incremento dei decessi è praticamente equiripartito tra quelli “in occasione di lavoro” cresciuti di 14 unità e quelli “in itinere” dove l’aumento è stato di 15 unità. «Questi dati non possono non destare forte preoccupazione, in quanto prospettano una quasi certa ed inaspettata inversione del positivo trend storico dell’andamento infortunistico nel nostro Paese e nel nostro stesso territorio» ha affermato il presidente territoriale Anmil Antonio Di Bella. 

Condividi contenuti