Edizione n.13 di mercoledì 17 aprile 2019

Chiasso, il futuro ferroviario bussa alle porte

Dalla stazione telecomandata dalla Centrale d’esercizio sud a un’unica linea ferroviaria di frontiera quasi completamente pianeggiante
nuovi impianti di trazione elettrica, Cabina TE di Chiasso 1, foto Regione Lombardia
nuovi impianti di trazione elettrica, Cabina TE di Chiasso 2, foto Regione Lombardia

Da lunedì 15 aprile 2019 la stazione ferroviaria di Chiasso Viaggiatori sarà automatizzata e gestita direttamente dalla Centrale d’esercizio Sud di Pollegio (Canton Ticino). Un nuovo apparecchio centrale elettronico, dotato di sistemi di gestione e controllo ferroviario di ultima generazione, aumenterà la sicurezza della circolazione all’interno del nodo ferroviario di Chiasso con una segnalazione mista: lato nord con segnali di tipo N, lato sud con segnali di tipo italiano.
Le Ferrovie Federali Svizzere stanno ammodernando la capacità dell'intero comparto viaggiatori e merci di Chiasso con un investimento complessivo di 245 milioni di franchi. Il progetto rappresenta uno dei tasselli chiave in funzione della messa in esercizio della Galleria di base del Monte Ceneri prevista per il 2020.
I lavori infrastrutturali si concluderanno nel 2021. La realizzazione avviene a tappe. Prima tappa, la sostituzione dell’apparecchio centrale elettronico; in seguito, nuovi accessi per la clientela (marciapiedi, sottopassi, rampe e arredi), ai quali si aggiungeranno nuovi binari e scambi in grado di aumentare la capacità del traffico merci e viaggiatori. 

CORRIDOIO DEL GOTTARDO
I nuovi impianti di trazione elettrica, della sottostazione e della Cabina TE di Chiasso sono stati inaugurati il 3 aprile 2019. L’inaugurazione è stata preceduta in Villa Olmo a Como da un convegno promosso dal Collegio degli ingegneri ferroviari italiani (Cifi), durante il quale sono state illustrate le nuove soluzioni tecnologiche adottate e si è sviluppato un confronto sulle tematiche di innovazione e tecnologia che costituiscono il presente e il futuro dei trasporti a livello internazionale.
L'impianto della nuova sottostazione elettrica e della Cabina TE di Chiasso è stato realizzato dall'azienda lombarda Mont-Ele di Giussano in Brianza, che già opera in molte realtà internazionali come Riad, Città del Messico, Honolulu, Taiwan e Taipei. Il primo treno alimentato dai nuovi impianti tecnologici (CabinaTE e Sottostazione elettrica) è passato il 27 maggio 2018 e ora le nuove soluzioni adottate sono entrate in funzione a pieno regime.
L'opera definisce un nuovo assetto del sistema di alimentazione italo-svizzero e consentirà un aumento della capacità di traffico del corridoio del Gottardo, oltre alla gestione separata dei nuovi impianti italiani e svizzeri, soprattutto nella prospettiva della messa in servizio della Galleria di base del Monte Ceneri.
GALLERIA DEL CENERI E VALICHI DI LUINO, CHIASSO E DOMODOSSOLA
La realizzazione della Galleria del Ceneri comporterà un miglioramento delle interconnessioni con la Lombardia e l'istituzione di nuove linee ferroviarie da parte della TiLo.
Rete Ferroviaria Italiana ha in corso interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale per circa 500 milioni di euro lungo i tre valichi transfrontalieri di Luino, Chiasso e Domodossola, tra cui adeguamenti per consentire il transito di carichi alti fino a quattro metri, l’adeguamento del modulo dei binari allo standard europeo di 750 metri e l’installazione di tecnologie di ultima generazione per incrementare la capacità di traffico merci e viaggiatori.
Con il completamento dell’opera, unitamente a quella del San Gottardo, si potrà ottenere un’unica linea ferroviaria quasi completamente pianeggiante, in grado di accogliere sul suo percorso treni merci dal peso complessivo di 2mila tonnellate. A lavori completati, la capacità di traffico merci sarà di 390 treni al giorno a fronte dei 285 di oggi, di cui 170 al valico di Chiasso, 90 al valico di Luino e 130 al valico di Domodossola. 

Inquilini Aler, 'esentati' over 70 virtuosi

Per 5.000 inquilini della Lombardia canone sospeso per tre anni con stanziamento di 16 milioni nel 2019-21 – Aumentati gli alloggi recuperati, saliti finora a 2.299 su 4.560

Per oltre 5.000 inquilini over 70 di case Aler, rispettosi delle regole pur vivendo magari in situazioni di difficoltà, niente pagamento d'affitto per tre anni. Una lettera del 4 aprile 2019 di Regione Lombardia e Aler li informa che, a decorre dal 1° gennaio 2019 fino al 31 dicembre 2021, è temporaneamente sospeso il canone di locazione
Uno stanziamento regionale prevede, per il 2019, un contributo di 4.474.044 euro per i 5.005 inquilini over 70, risultati assegnatari di un alloggio pubblico da almeno dieci anni, in regola col pagamento del canone e dei servizi nell'ultimo quinquennio e, infine, inclusi nella fascia della “protezione”.
Nei due anni successivi seguirà un ulteriore stanziamento di circa 12milioni di euro. L'eventuale canone di locazione pagato nel periodo gennaio-marzo 2019 sarà scomputato dalle spese per i servizi.

ALLOGGI RECUPERATI
Altra notizia positiva riguarda gli alloggi recuperati. La rendicontazione mensile sullo stato di avanzamento dei lavori di recupero degli alloggi Aler, interessati dal programma avviato nel biennio 2016-18 e finanziato con 78,4milioni di euro, attesta che, a marzo 2019, sono stati recuperati 214 alloggi.
Il numero di quelli disponibili passa così dai 2.085 di febbraio ai 2.299 attuali (1.544 solo a Milano, a febbraio erano 1384), su un totale di 4.560 da recuperare. A tale data è stato completato il 50% degli interventi, mentre sono in corso di realizzazione i lavori del biennio 2019/2020. 

Lombardia, da Pasquetta al Primo Maggio tra le bellezze del FAI

Porte aperte alla Palazzina Appiani di Milano, Monastero di Torba a Gornate Olona, Villa e Collezione Panza a Varese, Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno, Villa Fogazzaro Roi a Oria Valsolda
Picnic al Monastero di Torba, Gornate Olona (VA) ®MaxRicciuti-16

Porte aperte durante le festività da Pasquetta al Primo Maggio in gioielli del FAI in Lombardia. Per colazioni sull’erba, giochi per grandi e bambini, visite guidate, passeggiate, cacce alle uova di cioccolato ci sarà solo da scegliere la località tra Palazzina Appiani al Parco Sempione di Milano, Monastero di Torba a Gornate Olona (Varese), Villa e Collezione Panza a Varese, Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Varese), Villa Fogazzaro Roi a Oria Valsolda (Como).

*GORNATE OLONA, Monastero di Torba, 22 e 25 aprile, 2 giugno 2019.
A Pasquetta relax e divertimento con pranzo al sacco portato da casa o, su prenotazione, con cestino da picnic acquistato al ristorante “La Cucina del Sole”. Per tutta la giornata visite guidate e alle 11 e alle 15 giochi a squadre all’aria aperta. Alle ore 14.30 passeggiata dal monastero a Castiglione Olona - l' “isola di Toscana” in Lombardia - lungo la ciclopedonale del fiume Olona. Per le festività del 25 aprile e del 2 giugno, invece, appuntamento con gli antichi mestieri spiegati da esperti artigiani. Informazioni e prezzi: tel. 0331.820301 – 328.8377206; faitorba@fondoambiente.it
*MILANO, Palazzina Appiani (Arena Civica, Parco Sempione), Lunedì dell’Angelo 22 aprile (accesso fino a esaurimento posti). Alla scoperta di bellezza e segreti della Tribuna Reale di Napoleone con volontari FAI. Dalle ore 12 alle 15 picnic sul loggiato o sulle gradinate con differenti proposte gourmet. Per i più piccoli speciale spazio dedicato al disegno e alle attività creative a tema pasquale. Informazioni e prezzi: tel. 347 1552920; faiappiani@fondoambiente.it
*VARESE, Villa e Collezione Panza, lunedì 22 aprile. Laboratori creativi per bambini sui diversi linguaggi dell’arte contemporanea. Caccia al tesoro botanica. Alla scoperta della storia della villa e del suo giardino romantico. Informazioni e prezzi: tel. 0332 283960; faibiumo@fondoambiente.it
*CASALZUIGNO, Villa Della Porta Bozzolo, 22 e 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno e 15 agosto.
A Pasquetta caccia al tesoro botanica e passeggiata tra le meraviglie del parco, dal roseto (oltre cinquecento varietà di rose antiche) al frutteto a spalliera e alla quinta scenografica verde della villa. I piccoli potranno andare alla ricerca degli indizi botanici disseminati in giardino. Durante tutti i giorni di festa, visite guidate alla villa e al giardino, giochi e laboratori creativi per bambini e picnic sul prato (su prenotazione, cestini picnic acquistati al ristorante “I Rustici”). Informazioni, prezzi e prenotazioni: tel. 0332 624136; faibozzolo@fondoambiente.it
*ORIA VALSOLDA, Villa Fogazzaro Roi, lunedì 22 aprile,
Relax nella bellezza del giardino di Villa Fogazzaro Roi, affacciato sul lago di Lugano. Picnic con specialità del territorio. Nell’orto area dedicata alla lettura e alla consultazione di una piccola selezione di libri di poesia per adulti e bambini. Per tutta la giornata (dalle 11 alle 16.30) visite guidate alla villa con lettura di pagine di Piccolo mondo antico. Informazioni e prezzi: tel. 0344 536602; 335 7275054; faifogazzaro@fondoambiente.it