Edizione n.36 di mercoledì 17 ottobre 2018

Varese, incontro con Mario Botta e convegno su Ludovico Geymonat

I due eventi – aperti alla cittadinanza – sono organizzati dall’Università degli studi dell’Insubria
INSUBRIA Rettorato via Ravasi – Varese

Una lectio magistralis dell’architetto e fondatore dell’Accademia di architettura di Mendrisio Mario Botta e un convegno dedicato alla memoria del “padre” della Filosofia della scienza in Italia, Ludovico Geymonat (1908-1991), sul tema del rapporto tra storia e filosofia della scienza. Questi i due eventi aperti alla cittadinanza e organizzati a Varese dall'Università dell'Insubria nell’ambito del Progetto Giovani Pensatori, promosso dal Centro Internazionale Insubrico.

INCONTRO CON MARIO BOTTA
Nell’Aula magna di via Ravasi, venerdì 19 ottobre 2018 (ore 18.30), Mario Botta parlerà sul tema “Cina. Un nuovo campo universitario a Shenyang”.
Mario Botta, architetto di fama mondiale, è nato nel 1943 in Svizzera a Mendrisio, nel Canton Ticino. A partire dal 1970, al lavoro di progettazione affianca un’intensa attività d’insegnamento e di ricerca, tenendo conferenze, seminari e corsi di architettura in varie scuole europee, asiatiche e americane. Nel 1976 è nominato professore invitato presso il Politecnico di Losanna e nel 1987 presso la Yale School of Architecture a New Haven; dal 1982 al 1987 è membro della Commissione Federale Svizzera delle Belle Arti; dal 1983 è professore titolare della Scuola Politecnica Federale di Losanna in Svizzera.
Nel corso degli ultimi anni l’architetto svizzero si è impegnato come ideatore e fondatore della nuova Accademia di Architettura di Mendrisio, dove attualmente è professore ordinario e dove ha svolto l’incarico di direttore per l’anno accademico 2002/03. Numerosi sono i riconoscimenti internazionali che hanno premiato la sua vasta e varia attività.
CONVEGNO SU GEYMONAT
Il convegno dedicato alla memoria di Geymonat si terrà, giovedì 25 e venerdì 26 ottobre (dalle 9 alle 18), nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo (via Dunant 7). Studiosi provenienti dalle varie sedi universitarie nazionali ed estere, quali il prof. Evandro Agazzi (Università Panamericana di Città del Messico), insignito dall’Università dell’Insubria con laurea ad honorem, affronteranno il problematico rapporto tra storia e filosofia della scienza.
In apertura della seconda giornata verrà trasmesso un film Sulla vita e l’opera di Ludovico Geymonat, cui seguiranno alcune testimonianze sul suo pensiero unitamente alla presentazione di due nuovi libri promossi dal Centro Internazionale Insubrico: la traduzione italiana de L’oggettività scientifica e i suoi contesti (Bompiani 2018) di Evandro Agazzi e la nuova edizione, emendata ed arricchita, del libro di Giulio Preti, Retorica e logica (Bompiani 2018), originariamente apparso mezzo secolo fa.
«Il simposio internazionale - ha dichiarato il professor Fabio Minazzi, direttore scientifico del Centro che ha promosso queste due iniziative - affronta un problema decisivo concernente sia l’organizzazione degli studi, sia anche la comprensione del ruolo della storicità all’interno della stessa conoscenza. Nella cultura contemporanea è infatti diffusa un’immagine che contrappone le cosiddette “due culture”, facendo perdere di vista come l’unione tra di esse sia di lungo periodo, mentre la loro separazione risale unicamente agli ultimi tre secoli. Prendendo consapevolezza di questo problema è allora possibile ripensare al rapporto tra le “due culture” ponendo in evidenza il ruolo che la storicità svolge all’interno della stessa costruzione del sapere umano». 

Lombardia, vetrina internazionale per giovani designer under 35

Bando regionale per le venti migliori idee progettuali da esporre a Expo Dubai 2020
Politecnico Milano, foto Ibis

Occasione di una vetrina a Expo Dubai 2020 per tutte le aziende lombarde in coppia con uno o più designer under 35. Fino al 22 gennaio 2019 team composti da giovani designer, ingegneri, architetti, con la fondamentale collaborazione delle imprese del territorio, potranno presentare idee progettuali da destinare a Expo Dubai 2020. È questo l'obiettivo del progetto Design Competition Expo Dubai 2020, presentato il 15 ottobre 2018 dall'assessora regionale al turismo, marketing territoriale e moda Lara Magoni.
Le venti migliori idee progettuali, selezionate da una giuria internazionale, saranno premiate con un contributo a fondo perduto sino a 20.000 euro ciascuna, da destinare alle aziende coinvolte per la realizzazione dei migliori prototipi. Ai team vincitori del bando sarà soprattutto offerta la possibilità di esporre le proprie opere sia in Italia, in occasione di eventi dedicati al design, sia ad Expo 2020 Dubai.
«I designer - ha spiegato Magoni - non solo parteciperanno alla competizione realizzando i loro prototipi insieme alle aziende, ma, in caso di vittoria, avranno l'opportunità di esporre le loro creazioni a Expo 2020 Dubai. Un'iniziativa, Design Competition, che spero davvero possa diventare il trampolino di lancio per i futuri 'campioni' del design, una competizione realizzata ad hoc per valorizzare le nostre eccellenze universitarie, che tutto il mondo stima e apprezza».

SETTORE DA 9 MILIARDI DI EURO SOLO IN LOMBARDIA
Il design è un settore fondamentale per la Lombardia. Secondo stime della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, genera un giro d'affari di 9 miliardi di euro (il 30% del totale italiano), di cui 5,3 miliardi nella sola area milanese, monzese e lodigiana (oltre 24 mila addetti e 6.159 imprese), per un peso del 60% sul totale regionale e del 17,9% a livello nazionale. E non è tutto. In Lombardia la filiera del design offre lavoro a oltre 56 mila addetti.
Per quanto concerne le altre province lombarde, dopo Milano (3.548) e Monza (2.446), per numero di attività figurano: Como (1.795), Brescia (1.637) e Bergamo (1.623). Per addetti, dopo Monza (12.103) e Milano (11.586): Como (8.800), Bergamo (6.546) e Brescia (5.723). «La Lombardia, ha aggiunto Magoni, è la 'Silicon Valley' del design, il design district più grande d'Europa, non solo per quanto concerne l'artigianato in cui siamo leader, ma anche per la tecnologia, settore del futuro, che sono certa diventerà uno dei traini economici della nostra regione».
PROMOTORI
La Design Competition Expo Dubai 2020 è promossa da Regione Lombardia e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Unioncamere Lombardia, con il coordinamento scientifico del Politecnico di Milano, il Commissariato Generale per l'Italia per Expo 2020 Dubai, la collaborazione di Associazione per il Disegno Industriale (ADI), Fiera Milano Spa, Fondazione La Triennale di Milano, oltre all'American University of Sharjah ed Expo 2020 Dubai - Construction Department.
Il bando e il modello d'iscrizione sono a disposizione sul sito: www.deco.regione.lombardia.it. 

Ottobre Rosa a Varese

Visite senologiche gratuite nella Breast Unit dell’Ospedale di Circolo
convegno Asst Sette Laghi
Lilt

Alla campagna Nastro Rosa della Lega Italiana Lotta contro i Tumori  ha aderito anche la Breast Unit dell'Ospedale di Circolo di Varese. Grazie alla disponibilità degli specialisti senologi guidati dalla professoressa Francesca Rovera e degli specialisti oncologi della struttura della dottoressa Graziella Pinotti, sono state organizzate due giornate di visite senologiche gratuite. Sono in programma per mercoledì 17 e per mercoledì 31 ottobre, dalle 14.30 alle 16.45 nel Centro di Senologia Ospedale di Circolo di Varese.
Per partecipare è necessario prenotare telefonando al numero 366 9354656, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.

L’iniziativa nasce per favorire la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore alla mammella, malattia in costante crescita. In Italia, ogni anno, si ammalano più di 50 mila donne, in provincia di Varese più di mille all’anno, alcune anche molto giovani.
«E’ importante tuttavia anche sottolineare – ricorda in un suo intervento la LILT - che la mortalità per cancro al seno è in costante diminuzione. Questo grazie alle nuove tecnologie diagnostiche, sempre più precise e sofisticate, che consentono di individuare precocemente la malattia e di inalzare la probabilità di guarigione a oltre il 90%».
Nella Breast Unit di Varese, nel 2017, sono stati 440 gli interventi chirurgici per neoplasia mammaria, 150 quelli per patologia mammaria benigna, circa 10mila le prestazioni senologiche ambulatoriali.
Sul tema del tumore alla mammella, l’ASST dei Sette Laghi, nell'ambito del Dipartimento oncologico aziendale diretto dalla dottoressa Pinotti, ha inoltre organizzato per venerdì 26 ottobre il convegno Varese Update sul carcinoma mammario

Varese, modelli tattili dell'Isolino Virginia

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto, è stato realizzato dall’Associazione Controluce Onlus
inaugurazione, foto Fondazione Comunitaria del Varesotto
inaugurazione, foto Fondazione Comunitaria del Varesotto

Sempre più il Museo Tattile Varese è, come ha rilevato il presidente dell’Unione Italiana Ciechi, Gaetano Marchetto, una «realtà che davvero permette un accesso diverso e trasversale al mondo della cultura, dell’arte e dell’archeologia». Il 12 ottobre 2018 sono stati inaugurati due nuovi modelli tattili dell’Isolino Virginia, lo straordinario ma spesso – come è stato osservato - «trascurato» sito Unesco del lago varesino, realizzati da Giorgio Caporale per conto del museo.
All'inaugurazione sono intervenuti anche il segretario generale di Fondazione Comunitaria del Varesotto, sostenitrice del progetto, Carlo Massironi, l’archeologo subacqueo Paolo Baretti e gli architetti Alberto Bertolini e Alessandra Galli, che hanno raccontato il loro progetto architettonico integrato “NeoVirginia” finalizzato a concedere nuova vita all’intero Isolino Virginia, in un’ottica di bellissima commistione tra natura, archeologia, didattica e divertimento. Il progetto “#unaprovinciadatoccare” porta la firma dell’Associazione Controluce Onlus.
Foto: Fondazione Comunitaria del Varesotto 

Ferrovienord, un sito per segnalazioni degli utenti

Il nuovo servizio è aperto dal 15 ottobre 2018
Servizio Ferrovienord

Da lunedì 15 ottobre 2018 le Ferrovienord hanno avviato un nuovo servizio. È dedicato a ricevere e gestire sia le segnalazioni dei viaggiatori sia i contributi delle persone in diverso modo interessate dalle attività aziendali nelle 124 stazioni dislocate lungo i 331 chilometri di rete nelle province di Milano, Brescia, Como, Monza e Brianza, Novara e Varese.
Sul sito della società www.ferrovienord.it/it/segnalazioni è possibile registrarsi e successivamente compilare un form inserendo segnalazioni, suggerimenti, osservazioni e indicazioni di vario genere - anche accompagnati da foto e allegati - su accessibilità e servizi nelle stazioni, lavori in corso e altro. A tutti verrà fornita una risposta.
Per le questioni relative ai viaggi in treno (biglietti, tariffe, orari, offerte commerciali, ecc), ci si dovrà invece rivolgere ai canali già attivi di Trenord http://www.trenord.it/it/assistenza/reclami.aspx