Edizione n.26 di mercoledì 11 luglio 2018

Sport

Remoturismo, dieci vogatrici da Usa e Australia sul lago Maggiore con la Canottieri Luino

3 Giorno giovedì Feriolo - isola San Giovanni - Oggebbio - Cannero

Archiviati con successo il tour remiero Trieste-Laguna Veneta e la partecipazione alla Vogalonga di Venezia, eventi caratterizzati dalla presenza di quarantatré ospiti stranieri, l'attività remoturistica della Canottieri Luino torna nelle acque di casa del lago Maggiore. Si è appena concluso il primo Tour 2018 del Lago Maggiore dedicato esclusivamente a vogatrici. «Un incredibile gruppo di dieci donne, provenienti da USA e Australia, con storie personali diverse, differenti attività lavorative ed esperienze remiere che hanno saputo perfettamente integrarsi», racconta Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino.
Le partecipanti, a bordo di imbarcazioni Coastal, hanno affrontato cinque intense giornate di voga percorrendo circa 150 chilometri. Il loro impegno è stato ricambiato dalla grande soddisfazione di scoprire le meraviglie naturalistiche e storiche del lago.
Le condizioni meteo sono state favorevoli, l'organizzazione da parte della Canottieri Luino è stata perfetta. L'evento non poteva che essere un successo. Non un momento circoscritto. Il gradimento nei confronti del centro remiero luinese va intensificandosi e le settimane a venire ne sono conferma: a fine luglio si avranno la presenza di un gruppo di giovani rotariani provenienti da tutta Europa e un tour di sei giorni personalizzato per i soci del club CFB 1875 di Parigi; a settembre sarà la volta di canadesi, statunitensi, australiani, neozelandesi e inglesi. 

Ottant'anni dell’Hockey Club Ambrì Piotta, serata speciale RSI

Per celebrare gli ottanta anni dell'Hockey Club Ambrì Piotta la Radiotelevisione Svizzera ha messo in cantiere per venerdì 1° settembre su LA 1 (alle ore 21.10) una serata speciale interamente dedicata alla storia della squadra leventinese. La diretta di oltre tre ore proporrà documenti d’archivio, interviste ai protagonisti di ieri e di oggi e molte sorprese.
Ottanta anche gli ospiti in studio tra leggende del club, volti noti e meno noti, ex giocatori, dirigenti e tifosi eccellenti, chiamati a ricordare ed aggiornare il lungo percorso sportivo, ma anche il rapporto affettivo che fa dell’Ambrì Piotta un unicum nel panorama svizzero. Conducono in studio Enrico Carpani e Valentina Formenti.
Replica su LA 2 sabato 2 settembre, ore 11.55. 

Catamarani estremi, weekend spumeggiante a Lugano

Il terzo round della XCAT World Series sta per animare le tranquille acque del lago Ceresio
dalla locandina

Da venerdì 3 giugno quattordici multiscafi con motori Mercury Racing da 800HP e 200 Km/h di velocità massima (XCAT sta infatti per eXtreme CATamaran Catamarani estremi) si sfideranno nuovamente su un circuito di 7,78 Km posto di fronte alla città di Lugano dopo la seconda tappa della serie che si è svolta nel mese di aprile nelle acque di Dubai (EAU).
Sfida letteralmente spumeggiante tra i vincitori delle gare precedenti di Fujairah e Dubai, Nadir bin Hendi e Arif Al Zaffain, del Victory Team emiratino, e la coppia svedese formata da Miakel Bengtsson e Erik Starh che insegue in classifica generale tenendo alti i colori della Swecat Racing.
Ma anche gli altri equipaggi, tra cui gli Italiani Amato e Testa di Carpisa-Yamamay in quinta posizione generale, non saranno da meno. Ci si aspettano medie sul giro elevate e altissime velocità di punta poiché il lago garantisce un moto ondoso ridotto rispetto agli specchi d'acqua marini delle precedenti tappe. Lo spettacolo di queste barche sgargianti e velocissime sarà sicuramenteestremo.

Le qualifiche si svolgeranno sabato 4 dalle 10.30, la gara si terrà domenica 5 a partire dalle 15.30.
Nel corso del weekend si terrà a Lugano anche un’altra manifestazione legata al mondo della nautica: la terza edizione del Nassa Boat Show. Per quattro giorni Via Nassa, la via dello shopping per eccellenza di Lugano si trasformerà in una passerella di imbarcazioni. Dai pescherecci agli yacht, dai gommoni ai motoscafi storici: tantissime tipologie di barche si metteranno in mostra lungo la via che fu dei pescatori e che riscoprirà per qualche giorno la sua antica vocazione.
Si raccomanda di prestare attenzione a circolazione e parcheggi che saranno condizionati dall'evento. Informazioni aggiuntive sono disponibili seguendo questi link:
http://www.xcatlugano.ch/
http://nassaboatshow.ch
http://xcatracing.com
Daniele Cazzaniga

Calcio, nasce il Luino FBC 1910 Ladies 

Parco Margorabbia

Fiocco rosa anche nel calcio luinese. È nato il Luino FBC 1910 Ladies e il Parco del Margorabbia apre il campo alle ragazze.
A intraprendere la nuova avventura è il presidente Donato Columpsi, che ha già trovato sponsor, staff tecnico e medico. Al suo fianco schierati l’amministrazione comunale e il Luino–Maccagno Fbc. La presentazione ufficiale della squadra è prevista per il 24 settembre nella cornice della Festa dello Sport. In quella occasione si conosceranno da vicino le ragazze della squadra e i loro sostenitori.
«Dopo cent'anni, Luino ha finalmente una squadra femminile di calcio» ha dichiarato il sindaco Andrea Pellicini. «Il nostro complesso sportivo del Parco del Margorabbia sarà ancora più bello con la presenza costante delle ragazze del Luino FBC 1910 Ladies. Sarò certamente tra i primi tifosi».
Il progetto sarebbe partito dalle polemiche del presidente della Lega nazionale dilettanti contro il mondo del calcio femminile. La dirigenza della squadra luinese ha deciso di recepire le direttive Uefa e ha aperto una squadra a sette che sarà interamente composta da ragazze. 

Federico Morlacchi, Collare d’oro Coni

Morlacchi, foto Michelangelo Gratton;www.abilitychannel.org

Altro prestigioso riconoscimento per Federico Morlacchi. A Roma, lunedì 19 dicembre, il pluricampione paralimpico luinese è stato insignito nel salone d'onore del Coni della massima onorificenza dello sport italiano.
A consegnargli il Collare d'Oro 2016 è stato il neoministro dello sport, Luca Lotti, insieme con i presidenti del Coni, Giovanni Malagò, e quello del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.
Durante la cerimonia sono stati premiati nove atleti e sei tecnici paralimpici. Hanno ricevuto il Collare d'Oro gli atleti Federico Bocciardo e Federico Morlacchi (nuoto), Alex Zanardi, Vittorio Podestà, Luca Mazzone e Paolo Cecchetto (handbike), Assunta Legnante e Martina Caironi (atletica) e Bebe Vio (scherma). Agli allenatori Massimiliano Tosin e a Luca Puce invece è stato assegnato il premio della Palma d'Oro.
(Foto a cura di: Michelangelo Gratton; www.abilitychannel.org). 

Germignaga, cielo benefico sulla 39ªCamminata Alto Verbano

Oltre 800 podisti anhe da altre regioni tra natura e storia del territorio

Le drastiche previsioni meteo, i danni per il maltempo e soprattutto la grandinata violenta della settimana precedente davano poche speranze. Eppure domenica 13 maggio il cielo ha concesso tregua e la trentanovesima Camminata Alto Verbano si è svolta da Germignaga con un vero successo. Merito dell'efficiente macchina organizzativa, della fama della manifestazione, dell'itinerario magnifico che mostra un po' tutti gli aspetti del territorio. Gli oltre ottocento partecipanti, l'ampia presenza di gruppi podistici da Toscana, Veneto, Emilia Romagna e da diverse province lombarde sono state testimonianza e conferma che un evento di questo tipo, senza fracasso, fatto di natura, rispetto dell'ambiente, ha per la zona  una portata promozionale non secondaria. «Andrebbe a nostro avviso maggiormente sostenuta, dicono gli organizzatori. Con il grande lavoro fatto da un gruppetto di volenterosi, nel giro di pochi giorni i sentieri sono stati perfettamente sistemati, è stato possibile transitare nei pressi delle fortificazioni della Linea Cadorna appositamente ripulite per questa occasione dai volontari della neonata associazione di Brezzo di Bedero “Noi della Cadorna”, visionare l’allestimento preparato dall’Associazione Alpini per commemorare la fine delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra e ammirare lo splendido panorama che si gode dalle colline circostanti». Insomma, soddisfatta l'organizzazione che ricorda l'impegno dei volontari dell’Alto Verbano Germignaga, delle amministrazioni comunali di Germignaga e Brezzo di Bedero, di Protezione Civile, Pro Loco Germignaga, Associazione Alpini di Germignaga e Brezzo di Bedero, associazione “Noi della Cadorna” e dei molti che hanno spontaneamente offerto la propria disponibilità.

Varsavia, il misto Luino-San Cristoforo sale sul podio

Terzo posto  a Varsavia per il misto Luino-San Cristoforo in occasione della Regata sprint, ideata e organizzata per festeggiare i 140 anni del Warszawskie Towarzystwo Wioślarskie.
Dopo le positive esperienze ai Meeting di Piediluco, Manuel Ippolito e Simone Pagliuca tornano ai remi insieme ai milanesi Alessandro Pignataro e Giovanni Ippolito ottenendo un prezioso terzo posto. «Siamo atterrati venerdì e nel pomeriggio i ragazzi hanno sostenuto l’allenamento sulla Vistola per trovare il miglior assetto dell'imbarcazione», spiega il vicepresidente della Canottieri Luino Lorenzo Lissoni, a Varsavia con il responsabile tecnico Renato Gaeta.
La gara prevedeva la partenza davanti alla nuova sede del club. Le condizioni del fiume Vistola, con un livello particolarmente basso, hanno costretto glli organizzatori ad accorciare a 400 metri il percorso originariamente previsto sui 700.
Nella gara Junior, ha vinto il forte equipaggio del club organizzatore con a bordo alcuni atleti della squadra nazionale polacca. Il misto Luino-San Cristoforo si è classicato terzo, a un soffio dall’argento. «Dopo la regata si sono svolti la premiazione, presenti le autorità locali, e un concerto di musica tradizionale polacca – racconta Lissoni - Ragazzi e allenatori sono rimasti soddisfatti del risultato e della bella esperienza internazionale: la trasferta si è conclusa con la visita della città vecchia e al Palazzo Reale». 

 

Santa Caterina Valfurva, torna il mondiale di sci d’erba

Il 24 e 25 agosto due gare sulla pista Cevedale
Coppa del mondo di Sci d’erba a Santa Caterina Valfurva

In Valtellina ritorna la Coppa del Mondo di sci d'erba. A Santa Caterina Valfurva, per il secondo anno consecutivo, saranno disputate due gare iridate di sci d'erba giovedì 24 e venerdì 25 agosto 2017.
La pista Cevedale, in località La Fonte, teatro nel 1985 dei Campionati del mondo di sci alpino, sarà il palcoscenico di quattro manche di slalom sprint. Il pubblico potrà gratuitamente assistere alle competizioni dei migliori atleti maschili e femminili della specialità.
Programma: giovedì 24 agosto, ore 10:15, partenza 1ª e 2ª manche; ore 15:45 partenza 3ª e 4ª manche. Venerdì 25 agosto: ore 9:45 partenza 1ª e 2ª manche; ore 12:30 partenza 3ª e 4ª manche. Informazioni: Consorzio Tourisport Santa Caterina Valfurva (tel. +39.0342.935544). 

Sesto Calende, rilancio del Circolo Sestese Canoa Kayak

Per la riqualificazione disponibile uno stanziamento regionale di 2,5 milioni di euro

A Sesto Calende (Varese) il Circolo Canoa Kayak può contare su un rilancio della sua vocazione di turismo sportivo. Il 17 luglio 2017 la giunta regionale della Lombardia ha stanziato 2,5 milioni di euro a sostegno del nuovo Accordo di programma, che integra il precedente e va incontro ad alcune criticità emerse.
Il circolo Sestese è, come ha dichiarato l’assessore lombardo allo sport Antonio Rossi, «una società di rilievo nazionale e internazionale che merita una sistemazione più consona per le attrezzature e le imbarcazioni».
La riqualificazione dell’impianto prevede, innanzi tutto, la demolizione dell'edificio della Marna e sua successiva ricostruzione come sala civica polivalente, delocalizzandolo sul sedime di piazzale Rovelli e dei giardini pubblici di via Remo Barbieri. Al piano inferiore sarà realizzato un nuovo parcheggio ampliato, riprogettato e potenziato, mentre l'attuale bar Moderno sarà demolito.
Nell'area oggi occupata dalla Marna e dal bar Moderno sorgerà poi la nuova sede del Circolo sestese Canoa Kayak e nell'area urbana troveranno collocazione spiaggia, parco giochi e nuova piazza. Concluderà l’operazione una nuova pista ciclabile, che unirà il centro con il quartiere Sant'Anna. 

Somma Lombardo, a Volandia anche il Dc 9 Mundialcalcio

S’arricchisce sempre di più il Parco e Museo del volo di Somma Lombardo (Varese). Il 17 marzo il presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo, ha comunicato di avere scelto di mantenere intatto il Dc 9 sul quale volò la nazionale di calcio italiana vittoriosa ai campionati mondiali del 1982. L’aereo sarà ceduto al museo di Volandia.
Soddisfatto della decisione il presidente di Volandia Marco Reguzzoni, che vede accolta la sua proposta, rilanciata e sostenuta dall’intero territorio. «Siamo orgogliosi di poter ospitare l’aereo di Pertini e dei Campioni del Mondo dell’82».

Condividi contenuti