Edizione n. 19 di mercoledì 12 giugno 2019

mon

Calcio, nuovo stop rossoblù

In Prima Categoria–Girone A sconfitta del Luino Maccagno contro Cas Sacconago (0 – 1)

Domenica 8 ottobre il Luino Maccagno cede nuovamente il passo agli avversari di turno, dando l’impressione di trovarsi in difficoltà. Contro il Cas Sacconago non è andata meglio rispetto alle ultime partite e i locali restano così fermi alla vittoria ottenuta nella giornata inaugurale. Le quattro sconfitte consecutive seguite sono un campanello d’allarme. Mister Nesret deve capire al più presto cosa non funziona e correre ai ripari.
La rete che vale la vittoria per gli ospiti arriva dopo dieci minuti di gioco da una sfortunata deviazione di testa di Romano, che deposita la palla nella propria porta alle spalle dell’incolpevole portiere Crugnola. Portiere che resta protagonista della partita, salvando a più riprese i suoi da una capitolazione.
All’ottantesimo minuti Diana ha sui piedi la rete del pareggio, ma il suo potente tiro da fuori area viene neutralizzato dal portiere ospite. La partita finisce sullo 0 a 0 e per i verbanesi non resta che guardare con fiducia alla prossima gara.
Domenica 15 ottobre (ore 15.30), il Luino Maccagno va in trasferta contro l’Antoniana. Due punti in quattro partite disputate dicono di una squadra abbordabile. Per i rossoblù un test che dovrà dare molte risposte.
Formazione Luino. Maccagno: Crugnola, Cortez (dal 89’ Silipo), Romano, Vallone, Iozzino, Bosetti, Pollio (dal 80’ Coulibaly), Ghelfi (dal 55’ Castorino), Vecchio (dal 52’ Galbiati), Morandi (dal 77’ Faraj), Diana. A disposizione: Esposito, Cerinotti. Allenatore Rudi Nesret.

Basket, pagina da voltare

Pallacanestro Castronno – Verbano Luino 75 - 54

(Mon) Venerdì 6 ottobre la Pallacanestro Verbano Luino è costretta a tornare velocemente con i piedi per terra dopo la convincente vittoria nel turno inaugurale contro Daverio. I ragazzi di Castronno si confermano avversari di ottimo calibro e per la squadra guidata in panchina da Andrea Manetta può ben parlarsi di una serata tutta da dimenticare.
I padroni di casa, forti della giovane età dei cestisti, partono a tutta velocità e a poco serve la buona difesa ospite. Insufficiente la precisione al tiro, nonostante una buona circolazione della palla in attacco. Finalmente la difesa a zona comincia a dare i suoi frutti, consentendo ai luinesi di avvicinare i locali. Il primo quarto si chiude con un punteggio basso, sul 16 a 13.
All’inizio dei secondo periodo di gioco i luinesi siglano il sorpasso con Gardini. Ora la partita si fonda su un sostanziale equilibrio, anche se Castronno si fa preferire per continuità e caparbietà. Sul finire del tempo i lacuali sono ancora capaci di reagire e accorciare le distanze, anche se l’inerzia della gara sembra a favore dei padroni di casa, che vanno a riposo in vantaggio per 37 a 31.
Al rientro in campo dopo il riposo lungo gli ospiti sembrano trasformati. Veloci contropiede, buona difesa e felici soluzioni al tiro. Sembra sia iniziata una nuova gara, tanto che a tre minuti dal termine del tempo il risultato è molto vicino alla parità (43 a 41). Castronno mette in campo un atteggiamento determinato, che intimidisce Luino, portandolo nuovamente a dieci lunghezze di distanza. Non va meglio nei residui scampoli, con i locali che volano a dodici punti di vantaggio chiudendo sul 53 a 41.
L’ultimo quarto di gioco è poco più che una passerella. La PVL prova il tutto per tutto, ma nulla sembra andare per il verso giusto. Per Castronno è fin troppo facile controllare l’esito dell’incontro, finendo per allungare ulteriormente. La partita si chiude sul punteggio di 75 a 54. 
Il prossimo appuntamento di campionato é per venerdì 13 ottobre alle 21.15 a Luino Palabetulle. Ospite la squadra di Aba Legnano, per un confronto subito importante per girare pagina e dimostrare che quella di Castronno è stata solo una serata storta. Fondamentale l’apporto del pubblico di casa per ritrovare la strada della vittoria.
Formazione Verbano Luino: Cavallini, Vitella A., Vitella L. 7, Gardini 12, Pehar 17, Cagliani, Gubitta, Cipolletta 2, Biason (capitano) 4, Colombo 2, Spertini 10, Palazzi. Allenatore Andrea Manetta. 

Calcio, a Cairate secco stop del Luino Maccagno

In Prima Categoria–Girone A Cairate – Asd Luino Maccagno 3 - 0

(mon) Domenica 17 settembre il Luino Maccagno incappa nella prima sconfitta stagionale contro un Cairate difficile da affrontare. In una delle partite che in passato hanno scritto pagine importanti nei campionati dilettantistici provinciali i rossoblù tengono testa ai blasonati avversari, ma, alla fine, la sfortuna è più forte di ogni volontà.
Partono forte i lacuali con un paio di buone occasioni sui piedi di Morandi, che però non riesce a capitalizzare il vantaggio.
A una manciata di minuti dal termine del primo tempo i padroni di casa vanno in vantaggio. Sembra finita, invece c’è tempo per un atterramento in area di Diana, che stende un avversario, provocando un calcio di rigore a favore del Cairate. Penalty trasformato e giocatori negli spogliatoi sul risultato di due a zero per i locali.
Nella ripresa il Luino Maccagno non demorde e continua a farsi vedere nella metà campo avversaria, senza però riuscire a mordere. A chiudere l’incontro arriva un contropiede dei padroni di casa, che chiudono sul tre a zero.
Domenica 24 settembre (ore 15.30) il Luino Maccagno riceverà tra le mura amiche del Parco Margorabbia l’Ispra, per ora fermo a un solo punto in classifica ma con una gara da recuperare. Sarà interessante vedere come i ragazzi di mister Nesret risponderanno sul campo dopo il primo brusco stop.
Formazione Luino. Maccagno: Crugnola, Cortez, Romano, Vallone, Iozzino, Ghelfi, Pollio, Castorino, Bosetti, Morandi, Diana. A disposizione: Esposito, Galbiati, Vecchio, Tansini, Loforte, Caputo, Silipo. Allenatore Rudi Nesret.  

Calcio, Luino Maccagno, pagina da girare subito

In Prima Categoria–Girone A Tre Valli - Asd Luino Maccagno 4 - 0

(mon) Domenica 1° ottobre il Luino Maccagno perde senza appello la gara di Cugliate Fabiasco, incassando due gol per tempo ma, soprattutto, non dando mai l’impressione di essere in partita.
A poco servono le recriminazioni e il dissenso dei rossoblù sul primo gol incassato dopo soli cinque minuti di gioco. Il raddoppio arriva prima della mezz’ora, ma tanto basta per capire che la partita ha oramai imboccato un binario a senso unico.
Nella ripresa, nei nove minuti che vanno dal ventesimo al ventinovesimo, arrivano le altre due marcature del Tre Valli che fanno scendere il sipario sulla partita.  L’unica cosa da fare, per i rossoblù luinesi, è girare velocemente pagina.
Domenica 8 ottobre (inizio alle 15.30), il Luino Maccagno tornerà al Parco Margorabbia, dove attenderà il Cas Sacconago. I prossimi avversari hanno il doppio dei punti dei locali (sei contro tre) e l’occasione sarebbe adatta per ricucire le distanze e non perdere contatto con il gruppo di testa.
Formazione Luino. Maccagno: Crugnola, Cortez, Romano, Vallone, Iozzino, Ghelfi (dal 72’ Coulibaly), Tansini (dal 46’ Pollio), Castorino (dal 46’ Bosetti), Galbiati (dal 70’ Vecchio), Morandi (dal 80’ Silipo), Diana. A disposizione Esposito, Caputo. Allenatore Rudi Nesret.

Calcio, esordio vincente del Luino Maccagno

Nella Prima Categoria Girone A l’Asd Luino Maccagno batte il Casbeno 2 - 1
Parco Margorabbia

(Mon) Domenica 10 settembre esordio del Luino Maccagno nel campionato di Prima Categoria 2017/2018. Tante le novità, a partire dalla panchina. Al dimissionario mister Andrea De Bernardinis, quest’anno succede Rudi Nesret, di ritorno a Luino dove ha avuto anche un passato da calciatore.
Nutrito il turn over anche tra gli atleti. Sono partiti Cannucciari, Raiser, Ancelliero, Vecchietti e Vigezzi, ma altri sono arrivati, dal portiere Crugnola a Cortez, da Ghelfi a Pollio. Numerosi anche gli innesti provenienti dalla squadra juniores: Morandi, Vecchio, Iozzino e Galbiati, quest’ultimo arrivato in prestito dal Gavirate.

All’esordio al Parco del Margorabbia di Luino l’avversario di turno era il neopromosso Casbeno. Primo tempo giocato a fasi alterne dalle due squadre. Gli ospiti si fanno preferire per possesso di palla e manovra, anche se l’occasione migliore capita sui piedi di Morandi, che spreca l’attimo propizio per il vantaggio. Le due squadre vanno al riposo sul punteggio di zero a zero.
A inizio ripresa arriva il vantaggio rossoblù. Il merito è di Cortez, che al 63° insacca con un gran tiro diagonale. Il Casbeno non ci sta e pareggia al 73° con un colpo di testa a seguito di calcio di punizione. Il vantaggio dei locali che vale i tre punti in palio arriva proprio al 90°, quando ancora Cortez riesce a ribadire in rete il pallone dopo un’azione arrembante in area avversaria. Il due a uno chiude definitivamente la partita.
Domenica 17 settembre 2017 (ore 15.30) il Luino Maccagno andrà in trasferta a Cairate, contro una squadra uscita sconfitta ma non ridimensionata dalla prima gara dell’anno.
Formazione Luino. Maccagno: Crugnola, Cortez, Romano, Vallone, Iozzino, A. Pollio, Castorino (dal 70’ Viganò), Ghelfi, Galbiati (dal 60’ Vecchio), Morandi, Bosetti (dal 85’ Nour). Allenatore: Rudi Nesret. 

Calcio, la regola del “tre”

In Prima Categoria Girone A Asd Luino Maccagno – Ispra 0 - 3

(mon) Al Margorabbia domenica 24 settembre il Luino Maccagno incassa nuovamente dall’avversario di turno tre gol senza realizzarne alcuno e, soprattutto, manda segnali negativi in proiezione futura. Contro l’Ispra i rossoblù non sono stati mai in partita e la vittoria di misura nella prima giornata con il Casbeno sembra un lontano ricordo.
Passano solo undici minuti e gli ospiti sono in vantaggio per un pregevole colpo di testa. Sui piedi di Tansini e di Diana capitano le occasioni migliori per pareggiare le sorti dell’incontro, ma gli attaccanti di casa non sono fortunati nella conclusione a rete.
Nel secondo tempo la musica non cambia. Ancora all’undicesimo arriva il raddoppio ospite, complice una dormita collettiva della difesa dei locali. La gara ora è tutta in salita e per l’Ispra è un gioco da ragazzi arrivare a chiudere l’incontro siglando la terza rete grazie a un bel pallonetto che scavalca il portiere Crugnola. La regola del “tre” comincia a diventare un fardello.
Domenica 1° ottobre (ore 15.30), il Luino Maccagno andrà in trasferta dall’Union Tre Valli, squadra a zero punti dopo due giornate. Sarà interessante vedere la reazione dei ragazzi di mister Nesret. I tifosi si aspettano decisi segnali di riscossa della squadra luinese.
Formazione Luino. Maccagno: Crugnola, Cortez, Iozzino, Vallone, Romano, Ghelfi, Tansini, Morandi, Castorino (dal 57’ Bosetti), Diana, Galbiati. A disposizione: Esposito, Caputo, Silipo, Coulibaly, Faraj, Cerinotti. Allenatore Rudi Nesret. 

Pallacanestro, Verbano Luino, buona la prima

Verbano Luino – Pol. Daverio 79 - 67

(Mon) Venerdì 29 settembre esordio vittorioso per la Pallacanestro Verbano nella nuova stagione. Apertura all’insegna di una sostanziale continuità con il passato, se si esclude l’assenza forzata di capitan Mattia Gubitta.
Primi minuti equilibrati. Per i locali buona circolazione della palla, pur farcita di qualche errore di troppo in difesa. Daverio ne approfitta e dopo sette minuti è avanti di sei punti. E’ un fuoco di paglia. Il Luino si rimbocca le maniche e con veloci contropiedi riesce a ribaltare la situazione. Primo quarto chiuso sul punteggio di 25 a 23.
La seconda frazione si presenta invece tutta in salita per la squadra di casa. Una difesa poco efficace permette agli ospiti di prendere gradatamente il largo. I luinesi sbagliano troppo al tiro e sono poco reattivi al seguente recupero a rimbalzo. Quando mancano quattro minuti al termine della frazione, si infortuna il neoacquisto Manuel Terzaghi, che è costretto ad abbandonare la partita. Si va al riposo lungo con gli avversari avanti per 38 a 45.
Al rientro sul parquet la PVL non dà segni di riscossa e in due minuti salgono a dieci i punti di ritardo. Si notano però segni di miglioramento. I verbanesi sembrano rientrare in partita. Alcuni palloni recuperati, una maggiore velocità sulle ripartenze e un’accettabile percentuale al tiro determinano un break di dieci a zero, che portano fino al pareggio. Daverio rimette il naso avanti (52 a 55), ma oramai la gara è finalmente riaperta.
Da segnalare la prestazione di Pehar, alla fine autore di quattordici punti e altrettanti rimbalzi catturati. E’ proprio lui a suonare la carica negli ultimi dieci minuti di gioco effettivo. Neppure la difesa aggressiva di Daverio sembra fermare i padroni di casa. Colombo trova due canestri pesanti di seguito e mette la freccia del sorpasso ai suoi. A 150 secondi dalla fine Luino è in vantaggio di otto lunghezze (68 a 60) e sembra pagare meno degli ospiti la fatica. Spertini mette il suo sigillo alla gara e a nulla serve il pressing a tutto campo dei varesini, che ricorrono al fallo sistematico. I lacuali sfruttano al meglio i tiri dalla lunetta e la gara non ha più storia. Risultato finale, 79 a 67.
Prossimo appuntamento venerdì 6 ottobre alle ore 21.15 nella Palestra di Castronno. Appena il tempo per partire, è già ora di conferme. Nell’ambiente, per ora, c’è molta curiosità per capire quanto vale davvero la squadra di coach Manetta.
Formazione Verbano Luino: Gardini 6, Vitella A. 2, Cavallini, Cagliani, Vitella L. 5, Terzaghi 4, Biason 4, Pehar 14, Cipolletta, Palazzi 17, Colombo 9, Spertini 18. Allenatore Andrea Manetta. 

Luino Fbc, primo brindisi stagionale

In Terza Categoria Girone A larga vittoria contro la Lavena Tresiana (5 - 1)

(Mon) Domenica 9 novembre il Luino coglie la prima vittoria della stagione, imponendosi nettamente nel derby contro la Lavena Tresiana per 5 a 1.
A scusante degli ospiti non può bastare l’essere rimasti in dieci uomini fin dal primo tempo per l’espulsione del portiere. Una doppietta di Bosetti (al 20’ e al 27’) e la tripletta di uno scatenato Hafid (al 37’, al 55’ e al 75’) mettono il sigillo a una gara senza storia. Vale solo per il tabellino la rete della bandiera messa a segno dalla Tresiana al 25’ della ripresa su calcio di rigore, quando ormai si era sul punteggio di cinque reti a zero.
Domenica 16 novembre il Luino ha in programma la sfida con il Mascia United, che però gioca sullo stesso campo dei rossoblù, al Parco Margorabbia. Una sorta di trasferta giocata tra le mura amiche del terreno di gioco di casa.
Formazione Luino: Luini, Pellegrino, Franco, Somalvico, Morandi, Bosetti, Sulaj dal 55’ Civitello), Di Palma, Zullo, Hafid (dall’80’ Di Salvo), Castorino. A disposizione Falzone. Allenatore: De Berardinis.

Valtravaglia, nuova sconfitta

In Seconda Categoria Girone Z reti sconfitta contro la Cadrezzatese (2 - 1)

(Mon) Domenica 2 novembre il Valtravaglia esce sconfitto di misura contro l’ostica Cadrezzatese e deve rimandare l’appuntamento con la prima vittoria del torneo. Dopo il ripescaggio nella serie superiore, la squadra di mister Miglio sta rendendosi conto delle difficoltà insite nel salto di categoria, ancora lontane dall’essere superate.
Parte bene la gara di Cadrezzate con Casale lesto a insaccare dopo appena trenta minuti di gioco. I padroni di casa subiscono il colpo, ma non ci stanno a perdere e, prima del riposo, acciuffano il pareggio.
Nella ripresa continua il pressing dei locali, che alla fine raccolgono il frutto del loro impegno. La rete che fissa il risultato finale sul 2 a 1 per la Cadrezzatese arriva al quarto d’ora della ripresa. A quel punto il risultato non cambia più fino alla fine.
Domenica 9 novembre al campo di Ronchiano arriva la Calcinatese, forte dei suoi undici punti in graduatoria. Il Valtravaglia resta fanalino di coda con tre soli punti.
Formazione Valtravaglia: Esposito, Macaluso, Giannini A., Cervaro, Berisha (dal 65’ De Rubertis), Sbardella, Pittella (dall’80’ El Amiri), Di Leo, Casale (dall’80’ Vagliani), Valmaggia, De Marchi. A disposizione Tedesco, Gatta, Giannini M. Allenatore Miglio.

Il Luino Fbc non passa a Cittiglio

In Terza Categoria Girone A sconfitta contro la Pro Cittiglio (2 - 0)

(Mon) Domenica 2 novembre il Luino si ferma ancora, questa volta a opera della Pro Cittiglio, e, dopo due pareggi, deve nuovamente assaporare il gusto amaro della sconfitta.
Con una rete per tempo (al 15’ e al 65’) i padroni di casa si aggiudicano la posta in palio senza mai dare l’impressione di essere in difficoltà. Per i luinesi forse un risveglio un po’ brusco, ma la realtà della Terza categoria non può mai essere sottovalutata. Due a zero per la Pro il risultato finale.
Domenica 9 novembre il Luino incontrerà sul suo campo al Parco del Margorabbia la Lavena Tresiana, che in classifica generale ha cinque punti contro i due dei rossoblù.
Formazione Luino: Peté, Pellegrino, Somalvico (all’82’ Fera), Franco, Daverio, Morandi, Bosetti, Zullo, Castorino (dall’83’ Di Salvo), Lucchini (dal 76’ Sulaj), Negro (dal 63’ Buccino). A disposizione Civitello M., Hafid. Allenatore, De Berardinis.

Condividi contenuti