Edizione n. 45 di mercoledì 19 dicembre 2018

basket risultati partite

Basket, pagina da voltare

Pallacanestro Castronno – Verbano Luino 75 - 54

(Mon) Venerdì 6 ottobre la Pallacanestro Verbano Luino è costretta a tornare velocemente con i piedi per terra dopo la convincente vittoria nel turno inaugurale contro Daverio. I ragazzi di Castronno si confermano avversari di ottimo calibro e per la squadra guidata in panchina da Andrea Manetta può ben parlarsi di una serata tutta da dimenticare.
I padroni di casa, forti della giovane età dei cestisti, partono a tutta velocità e a poco serve la buona difesa ospite. Insufficiente la precisione al tiro, nonostante una buona circolazione della palla in attacco. Finalmente la difesa a zona comincia a dare i suoi frutti, consentendo ai luinesi di avvicinare i locali. Il primo quarto si chiude con un punteggio basso, sul 16 a 13.
All’inizio dei secondo periodo di gioco i luinesi siglano il sorpasso con Gardini. Ora la partita si fonda su un sostanziale equilibrio, anche se Castronno si fa preferire per continuità e caparbietà. Sul finire del tempo i lacuali sono ancora capaci di reagire e accorciare le distanze, anche se l’inerzia della gara sembra a favore dei padroni di casa, che vanno a riposo in vantaggio per 37 a 31.
Al rientro in campo dopo il riposo lungo gli ospiti sembrano trasformati. Veloci contropiede, buona difesa e felici soluzioni al tiro. Sembra sia iniziata una nuova gara, tanto che a tre minuti dal termine del tempo il risultato è molto vicino alla parità (43 a 41). Castronno mette in campo un atteggiamento determinato, che intimidisce Luino, portandolo nuovamente a dieci lunghezze di distanza. Non va meglio nei residui scampoli, con i locali che volano a dodici punti di vantaggio chiudendo sul 53 a 41.
L’ultimo quarto di gioco è poco più che una passerella. La PVL prova il tutto per tutto, ma nulla sembra andare per il verso giusto. Per Castronno è fin troppo facile controllare l’esito dell’incontro, finendo per allungare ulteriormente. La partita si chiude sul punteggio di 75 a 54. 
Il prossimo appuntamento di campionato é per venerdì 13 ottobre alle 21.15 a Luino Palabetulle. Ospite la squadra di Aba Legnano, per un confronto subito importante per girare pagina e dimostrare che quella di Castronno è stata solo una serata storta. Fondamentale l’apporto del pubblico di casa per ritrovare la strada della vittoria.
Formazione Verbano Luino: Cavallini, Vitella A., Vitella L. 7, Gardini 12, Pehar 17, Cagliani, Gubitta, Cipolletta 2, Biason (capitano) 4, Colombo 2, Spertini 10, Palazzi. Allenatore Andrea Manetta. 

Basket, ritorno del Luino alla vittoria

In Serie C Silver Lombardia Girone C la Pallacanestro Verbano batte Ardens Sedriano 67 - 53

(Mon) Venerdì 14 dicembre la Pallacanestro Verbano Luino vince grazie al recupero del ritardo nella seconda parte di gara. Il risultato positivo cancella il passo falso della precedente partita a Cerro Maggiore, finita con un passivo di venti punti.
A inizio gara il Luino pare svogliato e deconcentrato. Il Sedriano prende il volo grazie a cinque canestri consecutivi, mentre i locali faticano a trovare il ritmo. Il primo parziale si chiude con il punteggio di 15 a 23.
Sembra migliore l’avvio del secondo quarto. Una maggiore determinazione permette un parziale di 9 a 0 che riporta la gara in equilibrio. Il Luino continua a sbagliare nei tiri dalla lunga distanza, mentre gli ospiti sembrano in serata di grazia, arrivando a condurre con sette punti di margine a tre minuti dal termine del tempo. I luinesi recuperano lentamente ma con continuità e raggiungono il pareggio sul 33 a 33, ma con un guizzo finale Sedriano va al riposo lungo avanti per 34 a 38.
Al rientro in campo dagli spogliatoi nuovo sorpasso dei lacuali grazie a un parziale di 6 a 0. Il Luino continua a premere e arriva a condurre di quattordici punti (56 a 42) a due minuti dal termine della terza frazione. Sedriano soffre il ritmo dei locali e chiude il tempo con un passivo di quindici punti (57 a 42).
Gli ospiti non si arrendono e sfoderano una difesa attenta che mette in difficoltà i cestisti di casa, ma non riescono a scalfire il pesante svantaggio. Troppe palle perse impediscono ai verbanesi di chiudere in anticipo la contesa e la squadra ospite non molla. La partita arriva al termine senza troppi scossoni e la Pallacanestro Verbano vince per 67 a 53.
Venerdì 21 dicembre 2018 (ore 21.15) trasferta nel pavese dagli Aironi Pallacanestro Robbio, squadra finora rimasta in classifica dietro ai luinesi. La vittoria sarebbe il miglior regalo di Natale per una squadra che ha fatto belle cose in questa prima fase di stagione.
Formazione Verbano Luino: Vitella 12, Gardini 8, Pehar 2, Moalli 3, Gubitta (capitano) 3, Cipolletta 2, Dejace 16, Colombo 4, Spertini 3, Palazzi 14, Saredi. Allenatore Andrea Sterzi.

Basket, per il Luino poche attenuanti

In Serie C Silver Lombardia Girone C la Pallacanestro Cerro Maggiore vince la Pallacanestro Verbano 81 - 61

(Mon) A Cerro, domenica 9 dicembre, la Pallacanestro Verbano Luino cade contro una squadra fino allora al terzo posto in comune. Vittoria mai in discussione con svolta della gara nel terzo periodo.
Fino al riposo lungo, il Luino è stato in partita, avendo chiuso in ritardo di appena due punti il primo quarto (22 a 20) e di sei il secondo (41 a 35). Al rientro in campo dopo il riposo, i luinesi sono scomparsi. In soli dieci minuti un parziale di 23 a 8 ha rotto gli equilibri e la squadra di coach Andrea Sterzi non è più tornata in partita.
Risultato finale, 81 a 61 per i padroni di casa.
Venerdì 14 dicembre (ore 21) a Luino arriverà Ardens Sedriano (Milano). Con quattordici punti all’attivo, la squadra del presidente Danilo Gubitta mantiene in classifica il quarto posto, a quattro lunghezze dalla capolista Varedo. La classifica è però molto corta. I prossimi avversari sono quartultimi in graduatoria ma hanno solo quattro lunghezze di distanza dai luinesi. Vincere servirebbe a cancellare la serata di Cerro Maggiore e a mantenersi nei quartieri alti della classifica.
Formazione Verbano Luino: Gardini 17, Moalli 7, Vitella 2, Pehar 2, Gubitta (capitano) 5, Cipolletta 0, Dejace 19, Saredi 0, Spertini 4, Palazzi 5. Allenatore Andrea Sterzi. 

Basket Luino, vittoria della volontà

Serie C Silver Lombardia Girone C , O.Sa.L. – Pallacanestro Verbano 78 - 82

(Mon) Domenica 25 novembre 2018 la Pallacanestro Verbano Luino vince e convince nell’insidiosa trasferta di Novate Milanese. Dopo una gara condotta in testa, tutto torna in forse negli ultimi scampoli di gioco, ma la squadra di Andrea Sterzi dimostra nervi d’acciaio e idee chiare. Un mix fondamentale per la vittoria e che apre interessanti aspettative.
Partenza a razzo per i padroni di casa che si portano in due minuti sull'11 a 2. I verbanesi si scuotono, aumentano la pressione in difesa e propongono buon attacco. A centoventi secondi dal termine sono solo cinque i punti di svantaggio (17 a 12) e, grazie a un poderoso parziale di 16 a 0, la PVL chiude in avanti per 17 a 18 la prima frazione di gioco.
Si riprende con il ritorno in campo di Roberto Spertini, dopo un lungo stop. Esordio bagnato da un canestro da tre punti che aiuta a portarsi avanti di undici lunghezze (19 a 30). Novate non ci sta e recupera punti, anche a causa dei troppi falli luinesi. Si va al riposo lungo sul 36 a 42.
Dopo tre minuti dal rientro arriva il pareggio di Novate (45 a 45) e la gara ricomincia. Con Dejace, Moalli e Biason gravati di quattro falli la sfida si fa in salita per Luino, che resta in partita giocando ogni pallone. Chiude avanti di un punto (57 a 58) anche il terzo periodo di gioco.
Novate prova a sorprendere andando avanti di otto punti. Pallacanestro Verbano dimostra di essere squadra, cercando soluzioni più efficaci. Quando manca un minuto Novate è avanti per 78 a 76. Da qui inizia una nuova gara. Moalli prima pareggia, poi permette ai suoi di andare avanti di due punti, che diventano tre a venti secondi dalla sirena. La palla diventa incandescente, ma i luinesi non perdono mai la calma. Implacabili dalla lunetta, portano a casa una vittoria essenziale (78 a 82).
Nuovo appuntamento venerdì 30 novembre, alle 21. Al Palabetulle arriverà Brusuglio (Milano). I giocatori di Cormano saranno un ottimo test in vista dei prossimi, importanti impegni.
Formazione Verbano Luino: Gardini 22, Moalli 13, Gubitta (capitano) 3, Nicolini n.e., Cipolletta 3, Biason 5, Dejace 19, Colombo 4, Saredi n.e., Spertini 6, Palazzi 7. Allenatore Andrea Sterzi. 

Pallacanestro, Verbano Luino, buona la prima

Verbano Luino – Pol. Daverio 79 - 67

(Mon) Venerdì 29 settembre esordio vittorioso per la Pallacanestro Verbano nella nuova stagione. Apertura all’insegna di una sostanziale continuità con il passato, se si esclude l’assenza forzata di capitan Mattia Gubitta.
Primi minuti equilibrati. Per i locali buona circolazione della palla, pur farcita di qualche errore di troppo in difesa. Daverio ne approfitta e dopo sette minuti è avanti di sei punti. E’ un fuoco di paglia. Il Luino si rimbocca le maniche e con veloci contropiedi riesce a ribaltare la situazione. Primo quarto chiuso sul punteggio di 25 a 23.
La seconda frazione si presenta invece tutta in salita per la squadra di casa. Una difesa poco efficace permette agli ospiti di prendere gradatamente il largo. I luinesi sbagliano troppo al tiro e sono poco reattivi al seguente recupero a rimbalzo. Quando mancano quattro minuti al termine della frazione, si infortuna il neoacquisto Manuel Terzaghi, che è costretto ad abbandonare la partita. Si va al riposo lungo con gli avversari avanti per 38 a 45.
Al rientro sul parquet la PVL non dà segni di riscossa e in due minuti salgono a dieci i punti di ritardo. Si notano però segni di miglioramento. I verbanesi sembrano rientrare in partita. Alcuni palloni recuperati, una maggiore velocità sulle ripartenze e un’accettabile percentuale al tiro determinano un break di dieci a zero, che portano fino al pareggio. Daverio rimette il naso avanti (52 a 55), ma oramai la gara è finalmente riaperta.
Da segnalare la prestazione di Pehar, alla fine autore di quattordici punti e altrettanti rimbalzi catturati. E’ proprio lui a suonare la carica negli ultimi dieci minuti di gioco effettivo. Neppure la difesa aggressiva di Daverio sembra fermare i padroni di casa. Colombo trova due canestri pesanti di seguito e mette la freccia del sorpasso ai suoi. A 150 secondi dalla fine Luino è in vantaggio di otto lunghezze (68 a 60) e sembra pagare meno degli ospiti la fatica. Spertini mette il suo sigillo alla gara e a nulla serve il pressing a tutto campo dei varesini, che ricorrono al fallo sistematico. I lacuali sfruttano al meglio i tiri dalla lunetta e la gara non ha più storia. Risultato finale, 79 a 67.
Prossimo appuntamento venerdì 6 ottobre alle ore 21.15 nella Palestra di Castronno. Appena il tempo per partire, è già ora di conferme. Nell’ambiente, per ora, c’è molta curiosità per capire quanto vale davvero la squadra di coach Manetta.
Formazione Verbano Luino: Gardini 6, Vitella A. 2, Cavallini, Cagliani, Vitella L. 5, Terzaghi 4, Biason 4, Pehar 14, Cipolletta, Palazzi 17, Colombo 9, Spertini 18. Allenatore Andrea Manetta. 

Basket Verbano, a Cerro Maggiore non si passa

Serie C regionale Cerro Maggiore - Luino 82 - 62

(Cip) Sabato 8 novembre la Pallacanestro Verbano Luino frena nuovamente, questa volta sul campo di Cerro Maggiore (Milano). Contro una squadra che veleggia nei quartieri alti della classifica e che può vantare almeno sei elementi di grossa esperienza sui campi della Serie C, la sconfitta poteva anche starci. Preoccupano piuttosto la lunga lista degli infortunati e un’evidente difficoltà di adattamento, complice anche una posizione in graduatoria generale che langue.
Luino ha un buon impatto sulla gara grazie a una difesa attenta e a buone soluzioni in attacco. Dopo appena cinque minuti Galluccio, entrato nel quintetto base, si infortuna ed esce definitivamente dal match. Una mazzata che si aggiunge all’assenza di Monteggia e alla squalifica di Franzini. I padroni di casa trovano il ritmo giusto e chiudono il primo periodo sul 24 a 16.
Nella seconda frazione di gioco coach Manfré inserisce i giovani Colombo e Peruzzi, mentre Cerro applica una difesa che mette in difficoltà i luinesi. Troppi gli errori al tiro, ai quali s’iscrive anche capitan Gubitta in serata di scarsa vena. Inevitabile il risultato di 45 a 27 con il quale si va al riposo lungo.
Al rientro in campo le cose, se possibile, peggiorano ulteriormente. Scarsa incidenza in attacco, difesa che si taglia come un burro. Cerro prende il largo e chiude il terzo tempo con un eloquente 70 a 46.
Nell’ultimo spicchio di gara le cose non cambiano e si aggiunge l’infortunio di Turconi, rientrato in Prima squadra dopo i propositi di ritiro e pronto a dare il suo contributo. La partita finisce con la Pallacanestro Verbano costretta a schierare tutti i giovani in panchina, che, nonostante ce la mettano tutta, non possono certo impensierire la marcia dei padroni di casa. Risultato finale, vittoria di Cerro Maggiore per 82 a 62.
Il prossimo incontro é in programma sabato 15 novembre alle ore 21 a Luino al Palabetulle. Ospite il Bosto Varese, altra squadra da prendere con le molle.
Formazione Luino: Agazzone 11, Gardini 2, Gubitta 5, Colombo 6, Palazzi 12, Galluccio, Manfré A. 5, Turconi 2, Ciccullo 11, Peruzzi 4, Biason 4, Cecco. Allenatore Piergiorgio Manfré.

Basket, notte stregata per la squadra luinese

Serie C regionale Luino - Cislago 68 - 80

Venerdì 31 ottobre la Pallacanestro Verbano Luino subisce un altro brusco stop nella palestra amica del Palabetulle e, nella notte di Halloween, è proprio lei a vedere le streghe. Anche Cislago riesce a fare bottino pieno contro i luinesi, che pare abbiano smarrito quella capacità di giocare un basket preciso e attento che era stata l’arma vincente dello scorso torneo.
Appena il tempo di vedere la palla contesa ed emergono i difetti di sempre. E’ la difesa la fase di gioco più critica e gli avversari ne approfittano immediatamente piazzando un parziale di dodici punti a due. La panchina guidata da Piergiorgio Manfré le prova tutte fin dall’inizio, ma è difficile tener testa a un avversario che sembra correre il doppio. Il primo quarto si chiude sul 12 a 19.
Nel secondo periodo i padroni di casa devono fare i conti con l’infortunio di Cecco (non rientrerà più in partita) e buttano nel quintetto iniziale i giovani Peruzzi e Colombo. La mossa non sortisce gli effetti desiderati e Cislago prende progressivamente il largo. Prima del riposo Franzini prova a guidare la riscossa con il tiro da fuori e ottiene almeno il risultato di contenere lo svantaggio. A metà gara si rientra negli spogliatoi sul punteggio di 35 a 44.
Al rientro in campo sembra di vedere maggiore convinzione da parte dei luinesi, che difendono meglio, pur commettendo ancora troppi errori. Lo svantaggio progressivamente diminuisce, ma in piena fase di recupero Franzini (il più prolifico dei suoi) viene espulso e dal quel momento tutto si fa più difficile. Il terzo periodo si chiude sul 52 a 66.
L’ultimo quarto non ha più niente da dire e si trasforma in un ottimo allenamento per i giovani che hanno modo di mettere a frutto sul campo gli insegnamenti ascoltati in settimana in palestra. La gara è però virtualmente chiusa e Cislago se la aggiudica con il risultato finale di 68 a 80.
Il prossimo incontro é in programma domenica 9 novembre alle 18 nella palestra di Cerro Maggiore (Milano). La strada inizia a farsi in salita, ma Luino non deve perdersi d’animo e crederci fino alla fine. D’altra parte, nessuno si era illuso che il campionato di Serie C sarebbe stato una passeggiata.
Formazione Luino: Agazzone 6, Gardini 11, Gubitta 5, Colombo 2, Palazzi, Galluccio 7, Manfré A. 6, Franzini 18, Ciccullo 2, Peruzzi 1, Biason 8, Cecco 2. Allenatore Piergiorgio Manfré.

Condividi contenuti