Edizione n.42 di mercoledì 16 dicembre 2020

Temperature record e caldo primaverile nel Luinese

(Pat) Un inizio 2013 da record sta caratterizzando il Luinese. Riposti per ora nel cassetto sciarpe e berretti, addirittura dimenticati negli armadi sci e scarponi. Le temperature da venerdì 5 gennaio hanno iniziato a salire vertiginosamente, facendo pregustare un clima primaverile inaspettato per il periodo.
Il termometro, a Luino e dintorni, ha raggiunto picchi impensabili. Ventidue gradi di massima toccati sabato 5, sedici domenica 6 e 14 lunedì 7, con minime mai sotto i due gradi. Non si tratta di anomalie assolute, ma certamente di situazioni al limite del paradosso. La saggezza popolare mette in guardia dai giorni di eccessiva calura in pieno inverno, convinti che prima o poi si dovrà pagare pegno. Su questo tema pare che i meteorologi si siano però già messi d’accordo.
Il bel tempo (ma soprattutto questo caldo) hanno oramai i giorni contati. Tra una settimana e comunque entro metà mese arriverà dalla Russia una ventata gelida che stazionerà per almeno trenta giorni. Sono previste ancora nevicate ma, soprattutto, tanto digrignare di denti. Allora tutto rientrerà nella norma e, probabilmente, la cima imbiancata della Forcora potrà finalmente essere inaugurata. Ma intanto un bel pezzo del generale inverno sarà alle spalle: insomma, chi ben inizia è (almeno) a metà dell’opera.