Edizione n.40 di mercoledì 18 ottobre 2017

Montegrino e Bosco Valtravaglia, appuntamenti d’estate

Ritornano le serate organizzate dagli “Amici del Piccio”
Busto del Piccio a Montegrino

A Montegrino e Bosco Valtravaglia (Varese) l’associazione culturale Amici di Giovanni Carnovali detto il Piccio rinnova anche quest’anno l’appuntamento con le sue manifestazioni estive.
Si inizierà giovedì 10 agosto (ore 19.45) a Bosco con un incontro conviviale nella trattoria La vecchia roccia in via Risorgimento (prenotazioni da Patrizia). Partecipazione aperta a tutti. La serata in compagnia davanti a qualche piatto tipico vuole essere occasione di uno scambio di idee sulle attività proposte dall’associazione.
Sempre a Bosco, mercoledì 16 agosto (ore 21), nella chiesa parrocchiale dell’Annunciazione concerto d’organo di Giovanna Fornari per la rassegna "Antichi organi patrimonio d’Europa”, patrocinato dalla Provincia di Varese, con il contributo del Comune di Montegrino e degli Amici del Piccio.
L’artista di Parma eseguirà sull’organo Arioli e Franzetti, datato 1831 e recentemente restaurato, musiche che spazieranno dal XVI al XIX secolo. L’esecuzione sarà proiettata su schermo all’interno della chiesa.
Giovedì 17 agosto (ore 21), nel Teatro Sociale di Montegrino, serata cinematografica dedicata al ricordo di Paolo Villaggio, recentemente scomparso. Saranno presentate alcune interviste all’attore e la proiezione del film diretto da Lina Wertmuller “Io speriamo che me la cavo”, dove Paolo Villaggio interpreta il ruolo inedito e commovente di insegnante.
Infine, domenica 17 settembre (ore 16), nella chiesa parrocchiale di Bosco, l’associazione proporrà, unitamente a una breve proiezione, il suo evento più impegnativo, il volume “Radici e poesia” di Fermo Formentini, testo curato da Carolina De Vittori e dedicato all’autore del “Presepe di radici e delle Natività”. Il volume presenta anche un centinaio di poesie in dialetto e italiano scritte dal Formentini accompagnate da foto e cartoline che illustrano la storia di Bosco nel secolo scorso.
Le manifestazioni sono aperte a tutti e l’ingresso è gratuito.