Edizione n.30 di mercoledì 4 settembre 2019

Maccagno con Pino e Veddasca, al museo l’epopea di Antonio da Tradate

Al Civico museo, sabato 19 marzo (ore 18), inaugurazione della mostra “Antonio da Tradate. L’Arte Sacra nel Varesotto e Canton Ticino”, in cartellone fino al 17 aprile.
Protagonista della rassegna sarà un monumentale affresco del pittore Antonio da Tradate, la Crocifissione, realizzato nel 1503. Originariamente collocato sul muro esterno di una casa di Campagnano, fu strappato nella seconda metà degli anni Sessanta e oggi è conservato in una sala del palazzo municipale di Luino.
L’esposizione accompagna lo spettatore nei temi storici e artistici dell’arte medievale, grazie anche a venti pannelli che presentano le iconografie della Madonna del Latte, dell’Ultima cena e del Ciclo dei mesi, le più frequentemente attestate nel territorio insubrico. La serie di pannelli e il catalogo annesso sono stati curati da Paola Viotto, Francesca Urizzi, Sara Poretti e Laura Bonicalzi e realizzati dallo studio Concreo di Andrea Benzoni. Uno spazio particolare è dedicato alle tracce lasciate a Maccagno dal pittore rinascimentale, dove pare abbia trovato ispirazione e mecenati disposti ad assicurarsi la sua arte.
La mostra rimarrà aperta il venerdì dalle 14.30 alle 18.30, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30. Ingresso gratuito.

Conferenza su Leonardo e l’arte delle macchine
Secondo appuntamento, venerdì 18 marzo (ore 21), di Ottavio Brigandì sulla vita e le opere di Leonardo al Punto d’Incontro di Maccagno (complesso Auditorium). La serata sarà dedicata al tema “Leonardo artista delle macchine. Sogni e studi di un ingegnere visionario” e si prefigge di presentare lo scienziato e l’uomo dietro il mito che da oltre cinque secoli lo avvolge.
Il terzo e ultimo incontro si terrà venerdì 1° aprile e avrà come tema “Leonardo in grande. I progetti ad alto impatto ambientale”. Organizza la Pro Loco, l’ingresso è libero.

Prima semifinale per “Uniti nell’arte”
Sabato 19 marzo (ore 20.30) prende il via all’Auditorium comunale il quarto concorso "Uniti nell'arte", rivolto ai giovani che amano il ballo e il canto. Un genere spesso replicato anche in diverse trasmissioni televisive, secondo la formula del “talent”.
Organizzato dall'Associazione Liberi e Forti di Luino guidata dal presidente Antonino Trio, la manifestazione collabora, tra gli altri, con Fondazione Comunitaria del Varesotto, Comune di Luino, Unicef, Radio Studio 92. Quella maccagnese sarà la prima di tre tappe di selezione, che toccheranno anche Erba (12 aprile) e Fagnano Olona (22 maggio). La finale si terrà invece al Teatro Sociale di Luino, venerdì 10 giugno. Anche quest'anno è confermata la presenza tra gli organizzatori dell'associazione Exodus di don Antonio Mazzi, da sempre attento ad avvicinare i giovani e parlare il loro linguaggio. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

Nuovo statuto comunale, bozza online
Dal 10 marzo é online la bozza del nuovo statuto comunale di Maccagno con Pino e Veddasca. Come decretato dal commissario prefettizio Pasqualina Ferra durante la sua reggenza ad interim da febbraio a maggio 2014, fino ad oggi era rimasto in vigore lo statuto dell'allora Comune di Maccagno. Nel settembre 2014 è stata introdotta una parziale modifica alla carta fondante del nuovo comune, che introduce i municipi con le figure dei prosindaci e dei consultori.
Ora, fino all'11 aprile, sarà possibile comunicare suggerimenti e proposte di modifica e integrazione al testo depositato mediante una email o consegnando una nota scritta al protocollo del comune di Maccagno con Pino e Veddasca. L'approvazione definitiva del nuovo statuto avverrà prima dell’estate, durante una seduta del consiglio comunale.