Edizione n.24 di mercoledì 17 luglio 2019

Angera

Angera, festa medievale alla Rocca

Domenica 1 ottobre giochi, botteghe e visite alle antiche sale e al Museo della Bambola e del Giocattolo
Dalla locandina

Accampamenti, sbandieratori, menestrelli e cantastorie, domenica 1° ottobre 2017, alla festa della Rocca di Angera, l’antico maniero dei Borromeo affacciato sulla sponda lombarda del lago Maggiore. Per l'intera giornata i visitatori potranno partecipare a giochi e tornei, misurarsi con il tiro con l’arco, assaggiare l’antica bevanda dell'idromele, ascoltare le indicazioni dell'erborista o le divinazioni della cartomante. Le botteghe degli artigiani, dal falegname al pellaio e alla sarta mostreranno le loro produzioni di spade di legno, elmi, scudi, archi e coroncine di fiori.
La festa sarà un’occasione per scoprire o rivedere gli sviluppi del Giardino Medievale creato nel 2007. Piante, percorsi, fiori e prospettive fanno rivivere ciò che era il giardino nel medioevo. Nel museo all'aria aperta si potranno trovare dalle erbe medicinali a quelle tintore, da quelle a uso alimentare a quelle che si riteneva  scacciassero il malocchio, ai fiori che, con i loro simboli, servivano a trasmettere segreti messaggi. Un verde senza forzature, che fa riscoprire la pianta “originaria", quella presente in natura spontaneamente, che non conosce l’intervento umano né le contaminazioni culturali tipiche dei secoli seguenti.
La Rocca aprirà le sue sale interne, prima tra tutte la Sala della Giustizia, dove un ignoto ma abilissimo artista creò un capolavoro d’arte e di racconto storico, descrivendo, a fresco, le vicende dell'arcivescovo Ottone Visconti, vincitore della battaglia di Desio del 1227. Negli eleganti saloni del Buon Romano, della Mitologia, delle Cerimonie, di San Carlo, dei fasti Borromeo immense tele, ritratti, arredi ricordano i grandi personaggi che qui passarono, non ultimo san Carlo Borromeo.
Un incontro con la storia offre anche il Museo della bambola e del giocattolo, il più grande d’Europa, che accoglie migliaia di poupées, giocattoli, automi, case in miniatura di ogni epoca e di molti Paesi. In caso di brutto tempo la manifestazione verrà annullata. 

Angera, all'Ospedale i pediatri di Varese

Terminata a fine giugno la collaborazione con la cooperativa di specialisti
Angera, Equipe pediatri

All'ospedale di Angera è terminata a fine di giugno la collaborazione con la cooperativa di specialisti che ha garantito in questi mesi la presenza dei pediatri e da lunedì 1 luglio, come da programma, sono arrivati i pediatri dell'equipe del prof. Massimo Agosti dell'Ospedale Del Ponte di Varese.
I pediatri garantiranno nella sede angerese la loro presenza tutti i giorni dalle 9 alle 17. Inoltre, i medici in servizio nel pronto soccorso potranno contare su un collegamento telefonico continuo (H24) con la Pediatria varesina per avere consulenze specialistiche.
«Il nostro impegno – ha precisato Agosti - sarà quello di portare all'Ospedale di Angera le competenze, le esperienze e la passione con cui lavoriamo al Del Ponte, per dare piena concretezza a quel concetto di rete aziendale su cui puntiamo tanto. Sono sicuro che i miei collaboratori sapranno conquistare la piena fiducia anche degli abitanti di quell'area territoriale, offrendo una risposta adeguata e coerente ai bisogni di salute dei loro bambini».
Nella foto: l'équipe pediatrica (una parte) del professor Massimo Agosti.

Condividi contenuti