Edizione n.7 di mercoledì 14 febbraio 2018

Cassano Valcuvia

Cassano Valcuvia,"Ri-generazioni", la nuova stagione di Teatro Periferico

Primo appuntamento in teatro comunale con Anna Frank e la Giornata della memoria

Curata da Teatro Periferico, compagnia teatrale che si è distinta per la validità e professionalità delle produzioni e per aver offerto al territorio, in questi ultimi anni, circa quindici eccellenti spettacoli a stagione, prenderà il via a fine settimana il nono cartellone del Teatro comunale di Cassano Valcuvia.
«La proposta culturale di Teatro Periferico – ha ricordato in conferenza stampa la consigliera provinciale alla Cultura Cristina Riva – rappresenta una bella idea di teatro comunicativo e creativo e ha la capacità di offrire molteplici spunti di riflessione coinvolgendo la comunità e la collettività. Anche quest’anno, grazie a un programma ricco di appuntamenti, i cittadini hanno la possibilità di vivere l’interessante esperienza di andare a teatro e di poter scegliere tra spettacoli di differente genere».
Nella programmazione 2018 si confronteranno varie generazioni, con compagnie di artisti giovani, giovanissimi e già affermati: da qui il titolo Ri-generazioni, collegato anche all'incontro con testi classici, ri-generati in quanto attualizzati, rivisitati, o trasgrediti.
Saranno proprio due allievi-attore ad aprire la stagione con lo spettacolo “Il diario di Anna”, adattamento dal “Diario di Anna Frank” realizzato e diretto da Paola Manfredi e prodotto da Teatro Periferico. Andrà in scena sabato 27 gennaio, alle 21, in occasione della Giornata della memoria.
Accanto a promettenti esordienti, il cartellone ospita numerose eccellenze. Tra loro, Arianna Scommegna, premio Ubu 2014 quale migliore attrice, che interpreterà “La Molli. Divertimento alle spalle di Joyce” (ATIR, 28 aprile), e lo spettacolo diretto da Silvia Gribaudi, finalista al premio Ubu 2017, "My Place. Il corpo e la casa" (Qui e Ora Residenza Teatrale, 10 marzo)
Parallelamente alla stagione di Cassano Valcuvia, Teatro Periferico predisporrà i festeggiamenti per il proprio decimo anno di attività. In preparazione la ripresa di produzioni nate dallo scambio con il territorio. La rassegna diffusa si chiamerà I luoghi della memoria e inizierà in primavera.
"Il diario di Anna" di sabato 27 vedrà la regia di Paola Manfredi, in scena Marco Bossi e Anna Tognoli. Il testo, come tutti i classici, non ha mai smesso di parlare alle nuove generazioni. Due giovani attori cresciuti nel vivaio di Teatro Periferico interpretano Anna e Peter; in più occasioni escono dalla convenzione teatrale, lasciano il palco e si rivolgono direttamente agli spettatori per riflettere su cosa significhino oggi discriminazione, segregazione, razzismo.
Il Teatro Comunale di Cassano Valcuvia (Varese) si trova in via IV Novembre, 4.  Orario spettacoli, sabato ore 21. Prima di ogni rappresentazione, dalle 19, all’Angolo dei sapori, sarà possibile degustare un buffet con prodotti tipici al prezzo di 5/10 euro. Biglietti, 7- 5 euro.
Informazioni e prenotazioni: 3341185848 – 3386020892 - info@teatroperiferico.it - www.teatroperiferico.it 

Cassano Valcuvia, sabato a teatro con "la cantatrice del Sud" e "Lettera a una professoressa"

Per la rassegna 2018 Ri-generazioni, a cura della compagnia Teatro Periferico, il Teatro di Cassano Valcuvia ospita, sabato 3 febbraio, alle 21, la storia di Rosa Balistreri, la cantatrice del Sud, tra i protagonisti della riscoperta della canzone popolare nello spettacolo Terra di Rosa. U cantu ca vi cuntu, di e con Tiziana Francesca Vaccaro. Povera e orgogliosa, Rosa Balistreri varcò i confini in cerca di fortuna, cantò di liberazione e rivoluzione. L'interprete,Tiziana Vaccaro, ha ottenuto numerosi riconoscimenti come artista emergente a Milano, Bologna, Napoli e New York.
Il sabato successivo, 10 febbraio, sempre alle 21, in scena Lettera a una professoressa (Chille de la balanza), di e con Claudio Ascoli.
Il lavoro è liberamente ispirato al libro-creazione collettiva degli allievi di Barbiana, nel cinquantesimo della pubblicazione e della scomparsa di Don Milani, e è stato segnalato come Spettacolo teatrale dell’anno da Matteo Brighenti su “Doppiozero”.  In via IV Novembre, 4; informazioni e prenotazioni: 3341185848 – 3386020892.

Cassano Valcuvia, finanziamento regionale di 1,6 milioni per animazione territoriale

Prevista la realizzazione di cinque interventi, comprese due piste ciclabili tra Porto Ceresio e Bisuschio e tra Cuveglio con Cuvio e Cittiglio con Brenta
ciclopedonale, foto Comunità montana Valli del Verbano

Tra Porto Ceresio, Cuasso al Monte, Bisuschio, Cuveglio, Cuvio, Germignaga, Cittiglio e Gemonio saranno garantiti dalla Regione Lombardia 1.600.000 euro cofinanziati per oltre il 20 per cento. Le risorse permetteranno la realizzazione di cinque interventi, fra i quali una pista ciclabile di 3,8 chilometri da Porto Ceresio a Bisuschio e una di quasi 2 chilometri nel territorio della Comunità Montana del Verbano, andando così a collegare Cuveglio con Cuvio e ancora Cittiglio con Brenta e avvicinandosi al completamento della Luino-Laveno.
È questo l'intervento di rilievo della Strategia d'Area proposta dalla Comunità Montana Valli del Verbano di concerto con la Comunità Montana del Piambello e approvata il 17 luglio 2017 a Cassano Valcuvia (Varese). La decisione conclude la fase di animazione territoriale della Strategia di sviluppo locale dell'Area denominata 'I Laghi in bicicletta', selezionata tra quelle finanziabili dal Fondo di Regione Lombardia per lo sviluppo delle Valli prealpine. Presente alla riunione il sottosegretario di Regione Lombardia alle politiche per la montagna Ugo Parolo.
OBIETTIVO - «L'intervento di rilievo su cui si basa l'intera strategia – ha spiega Parolo - prevede la realizzazione di un collegamento ciclopedonale che consenta di unire il Lago Maggiore con il Lago di Varese e con quello di Lugano. Grazie alle risorse messe a disposizione dal fondo regionale, si potranno non solo attuare alcuni stralci di questo grande progetto di attrattività turistica, ma anche dare avvio ad un processo di valorizzazione delle valli comprese tra i laghi, come la Valcuvia e la Valganna».

Cassano Valcuvia, di sabato con "Ri-generazioni" e Teatro Periferico

A Cassano Valcuvia prosegue la stagione di Teatro Periferico con il suo ,"Ri-generazioni". Il nuovo appuntamento è per sabato 17 febbraio con Let’s Talk about Sex! (La Dual Band), di Anna Zapparoli e Mario Borciani. Con Lorenzo Bonomi, Benedetta Borciani, Beniamino Borciani, Lucrezia Piazzolla, Mario Borciani (pianoforte).
Lo spettacolo è una storia ragionata dell'amore, un excursus ironico in musica sulle teorie evoluzionista, creazionista, platonica; sull’amore medievale casto e rinascimentale sanguinolento, sul Settecento libertino e l’Ottocento represso, e via fino ai giorni nostri.
Sabato 24 febbraio sarà in scena Il custode (PACTA. dei Teatri), di Harold Pinter. Regia Riccardo Magherini. Con Paolo Cosenza, Riccardo Magherini, Antonio Rosti.
Classico del teatro del Novecento, la vicenda racconta di Davis e dei fratelli Mik e Aston cui solo è concessa una stanza in un caseggiato fatiscente di un quartiere suburbano europeo. Nessuno di loro sente quel luogo come il proprio, ma nessuno ha scelta: tutto è fermo e così rimarrà.
In Teatro comunale di via IV Novembre 4. alle 21. Informazioni e prenotazioni: 3341185848 – 3386020892 - info@teatroperiferico.it - www.teatroperiferico.it 

Condividi contenuti