Edizione n.20 di mercoledì 9 giugno 2021

Dai banchi ai remi tra Gavirate, Luino e Maccagno

Per studenti dell'Istituto Edith Stein di Gavirate due giornate in compagnia della Canottieri Luino
preparazione
panoramica

Sfiorano anche le iniziative sul lago Maggiore i sospirati – e si spera irreversibili - segnali di fine pandemia. A Luino la Canottieri ha nei giovedì del 20 e 27 maggio 2021 offerto l’opportunità di una esperienza in barca a due classi del liceo a indirizzo sportivo dell'Istituto Edith Stein di Gavirate.
Per cinquantacinque tra ragazze e ragazzi le due giornate sono state un tuffo su percorso, regole di navigazione, formazione degli equipaggi e traversata a cura del professore Renato Gaeta che ha condiviso contenuti e finalità di progetto con la collega Silvia Cattaneo. Il passo successivo ha riguardato la preparazione della barche, cinque 4 di coppia con timoniere e due doppi coastal rowing, con imbarco destinazione Maccagno. 

L’uscita si è ogni svolta in sicurezza con l’assistenza degli insegnanti a bordo di un gommone. Gli equipaggi, una volta arrivati a Maccagno e ormeggiate le barche, hanno fatto una breve sosta con ristoro nel parco Giona. Poi sono risaliti in barca e sono ritorno a Luino con un percorso complessivo pari a dodici chilometri. Dopo l'arrivo in sede e la sistemazione delle barche, il gruppo è rientrato a Gavirate.
«Abbiamo trovato due giornate ideali, con poco vento e temperature gradevoli» ha commentato il vicepresidente della associazione remiera Lorenzo Lissoni. «I ragazzi e gli insegnanti hanno potuto vivere una mezza giornata di sport all'aria aperta a bordo di imbarcazioni stabili anche in condizioni di lago mosso». La pandemia ha quest'anno bloccato l'attività di canottaggio nelle scuole. «Ci auspichiamo che queste due giornate siano un primo passo verso il ritorno di tanti studenti ai remi per poter "vivere il lago" con la volontà di ripetere questa esperienza con altre scuole».  

Nelle foto di Canottieri Luino le fasi di preparazione e in acqua