Edizione n. 15 di mercoledì 5 maggio 2021

Valtellina

Valmalenco, attrazioni d’autunno

Pista ciclabile sul torrente Lanterna a Lanzada

In Valmalenco, nel primo pomeriggio di sabato 7 ottobre, visita guidata alla Miniera della Bagnada di Lanzada (prenotazione obbligatoria al Consorzio Turistico). Seguirà, domenica 8 ottobre, tra Lanzada, Chiesa in Valmalenco e Caspoggio, con qualsiasi condizione meteo, la gara amatoriale Scarponata Alpina. Previsti due percorsi a scelta di 6,5 km e 12 km lungo il sentiero di fondovalle e la pista ciclabile che collega i tre paesi.
Infine sabato 14 ottobre a Castione Andevenno festa transfrontaliera “Lo Pan Ner, i pani della Alpi”. Dalle ore 14 alle ore 18, al Mulin de la Rusina, mulino ad acqua risalente al 1700, si potrà gustare il pane nero di tradizione appena sfornato e partecipare a vari intrattenimenti.

Statale 38 dello Stelvio, a Morbegno abbattuto il diaframma della galleria “Paniga”

I lavori saranno ultimati entro dicembre 2017
Valtellina, Tirano

In Valtellina un altro passo nello snellimento del traffico sulla strada statale 38 dello Stelvio. A Morbegno, lunedì 14 novembre, è stato abbattuto il diaframma della galleria 'Paniga', che costituisce il tronco più importante della variante di Morbegno.
Alla cerimonia erano presenti il sottosegretario di Regione Lombardia Ugo Parolo e rappresentanti di Anas, Provincia di Sondrio, Bim e Camera di Commercio. «La strada sarà aperta alla circolazione nel dicembre 2017, perché c'è un lavoro in corso sette giorni su sette, animato peraltro dall'orgoglio dei Valtellinesi di fare quest'opera». Lo ha annunciato Parolo, che ha ringraziato Anas e impresa appaltatrice.
Per la realizzazione dei lavori il territorio ha messo a disposizione circa 90 milioni di euro. Secondo Parolo, «l’opera è attualmente la più importante della Lombardia e ha un valore strategico a livello nazionale, tanto da essere inserita nel Contratto di programma di Anas».
Sul fronte della viabilità, in Valtellina sono in corso anche altri interventi di notevole rilievo. Due in particolare, frutto della collaborazione con Anas, rivestono un'importanza strategica per l’intera provincia di Sondrio.
Uno è la variante di Santa Lucia, che velocizzerà e snellirà il traffico da Bormio a Livigno e sarà aperta entro i primi giorni di dicembre. L’altro è la strada della Valchiavenna, dove sono in corso, in località Pozzo di Riva, i lavori di messa in sicurezza. Entrambe le opere, frutto della collaborazione con Anas, rivestono un'importanza strategica per il territorio della provincia di Sondrio. 

Tangenziale di Tirano, via agli espropri

Firmata la convenzione tra Anas e proprietari immobili – Lavori affidati entro l'anno
Tirano, foto Ibis

Primo passo per la realizzazione della variante di Tirano (Sondrio) della strada statale 38 “dello Stelvio”. A Milano, il 16 aprile 2021, il responsabile Anas Struttura Lombardia, Nicola Prisco, e il presidente della Federazione provinciale Coldiretti, Silvia Marchesini, hanno sottoscritto nella sede di Palazzo Lombardia la convenzione che disciplina i rapporti tra Anas e i soggetti espropriati nell'ambito delle acquisizioni immobiliari necessarie alla realizzazione della infrastruttura.
Erano presenti l'assessore regionale Massimo Sertori, il sindaco di Villa di Tirano, Franco Marantelli, e il direttore di Coldiretti Sondrio, Gian Michele Sassella. Il valore degli espropri è di circa 9 milioni di euro.
LAVORI ENTRO 2021
Il bando di gara è stato pubblicato nel dicembre 2020 e i lavori saranno affidati entro l'anno. Il cronoprogramma prevede una durata del cantiere di 4 anni.
Il progetto prevede di realizzare in Valtellina un tratto di strada, in variante all'esistente statale 38, fra i Comuni di Bianzone, Villa di Tirano e Tirano. L'obiettivo è quello di migliorare i livelli di servizio e di sicurezza della circolazione, riducendo i tempi di percorrenza e separando i traffici di media percorrenza da quelli urbani nell'area di Tirano, anche in prospettiva delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026.
OPERA STRATEGICA
La convenzione è frutto di un lavoro durato mesi e traccia le linee guida dei rapporti tra Anas ed espropriati all'interno della normativa in materia. «È stata raggiunta una sintesi che da un lato consente l'occupazione delle aree necessarie per la realizzazione di una opera strategica come la tangenziale di Tirano, ma dall'altra conferisce i giusti indennizzi ai proprietari e/o gli affittuari, riconoscendo che si tratta di terreni spesso coltivati a frutteto con specifiche caratteristiche difficilmente riscontrabili in altre zone» è stato commento dell'assessore Massimo Sertori.
In particolare, sono state definite le modalità di determinazione delle indennità base offerte alle ditte espropriande, le linee guida per la determinazione delle indennità complementari ed aggiuntive e, infine, la promozione di accordi bonari per la conclusione del procedimento di acquisizioni di immobili.«Sarà impegno di Coldiretti - ha dichiarato la presidente di Coldiretti Sondrio, Silvia Marchesini - presentare il fascicolo aziendale dei propri associati ad Anas, per dimostrare la conduzione effettiva del terreno a prescindere dal contratto di affitto». 

Santa Caterina Valfurva, torna il mondiale di sci d’erba

Il 24 e 25 agosto due gare sulla pista Cevedale
Coppa del mondo di Sci d’erba a Santa Caterina Valfurva

In Valtellina ritorna la Coppa del Mondo di sci d'erba. A Santa Caterina Valfurva, per il secondo anno consecutivo, saranno disputate due gare iridate di sci d'erba giovedì 24 e venerdì 25 agosto 2017.
La pista Cevedale, in località La Fonte, teatro nel 1985 dei Campionati del mondo di sci alpino, sarà il palcoscenico di quattro manche di slalom sprint. Il pubblico potrà gratuitamente assistere alle competizioni dei migliori atleti maschili e femminili della specialità.
Programma: giovedì 24 agosto, ore 10:15, partenza 1ª e 2ª manche; ore 15:45 partenza 3ª e 4ª manche. Venerdì 25 agosto: ore 9:45 partenza 1ª e 2ª manche; ore 12:30 partenza 3ª e 4ª manche. Informazioni: Consorzio Tourisport Santa Caterina Valfurva (tel. +39.0342.935544). 

Valtellina, uno scenario dalle miniere al golf, dalla canoa ai concerti

Appuntamenti di sport, tradizioni e natura tra Sondrio e Valmalenco
Miniera Brusada Ponticelli Lanzada

Dalle visite in miniera al gioco del golf, dalle mostre e conferenze alle gare di canoa, dai concerti ai percorsi ciclabili tra meleti e vigneti. È la tavolozza turistica della Valtellina in programma tra Sondrio e Valmalenco da aprile a maggio.
È entrata nel vivo, e proseguirà fino al 21 maggio, la quarantesima Ponte in Fiore, un ventaglio di mostre, concerti, conferenze, teatro, musica, folclore e sport nell'Atene della Valtellina (www.biblioponte.eu). In Valmalenco, invece, molto interesse ha suscitato il doppio appuntamento a Lanzada con la miniera dismessa Bagnada e la sempre attiva miniera Brusada Ponticelli. Altro appuntamento attrattivo è il golf nel centro storico di Sondrio e nel vicino Golf Club Valtellina con Street Golf Sondrio.
DALL’ACQUA ALLE CORTI
Ma Sondrio e Valmalenco sono territorio legato indissolubilmente all'acqua. Il primo weekend di maggio Piateda ospiterà il campionato italiano di canoa, specialità discesa. Corollario delle competizioni sarà il calendario di appuntamenti sportivi, culturali e naturalistici Valtellina Adda Festival.
A Sondrio, poi, sempre domenica 7 maggio, i turisti potranno visitare la Fiera di maggio. A Chiuro, invece, debutterà il 31 maggio La Corta delle Corti, una nuova competizione sul palcoscenico della corsa su strada. A rendere unica la gara tra alcune delle corti più caratteristiche del paese saranno la scenografia e anche l’orario della manifestazione, che si svilupperà a partire dalle 19.
Non mancano le attrazioni per bikers e amanti della pesca. Il Consorzio Turistico suggerisce di scoprire suggestivi percorsi “in bicicletta tra meleti e vigneti ” o di pescare nei paesaggi del fiume Adda e della Valmalenco. 

Sondrio, la buona pasta della rinascita

Presentato il pastificio della locale Casa circondariale

Tutto ha avuto inizio anni fa con la riconversione di una autorimessa su iniziativa del Provveditorato di Milano e della Provincia di Sondrio. Ora il pastificio opera all’interno della Casa Circondariale di Sondrio e da mercoledì 8 marzo si è affacciato al grande pubblico con una degustazione guidata dallo chef Marcello Ferrarini in collaborazione con quattro persone detenute che hanno seguito un corso di formazione.
Il progetto di un pastificio è stato lanciato dalla direttrice della Casa Circondariale Stefania Mussio e subito sostenuto da Bim Adda, Fondazione Pro Valtellina e Confartigianato. La gestione dell’attività è stata affidata alla Cooperativa Ippogrifo, che ha accolto con favore l’invito del carcere e delle istituzioni locali ad impiegare personale detenuto.
I risultati sono stati da subito incoraggianti. «Abbiamo voluto realizzare – ha dichiarato Stefania Mussio - un prodotto di qualità, che fosse fin da subito inteso come un "buon prodotto". Vorremmo pertanto che le persone del territorio, che possono avere un interesse nella distribuzione e nella pubblicità del prodotto, possano conoscerlo, gustarlo, apprezzarlo e così stimolarne la vendita e la diffusione».
Alla responsabile della struttura penitenziaria e agli imprenditori coinvolti ha espresso piena adesione il presidente della Commissione speciale Carceri lombarda Fabio Fanetti. «La formazione dei detenuti e il loro reinserimento nella società – ha detto - sono fattori importanti e qualificanti. Tutto questo lavoro influisce sulla riduzione della recidiva e quindi porta benefici sia ai detenuti sia allo Stato, perché comporta una sensibile riduzione dei reati e quindi anche un importante risparmio sulla spesa pubblica». 

Valtellina, nuova area camper a Piateda

Fiume Adda e sentiero Valtellina a Piateda

Si amplia in Valtellina il ventaglio di attrazioni per turisti e amanti della vita all’aria aperta. A Piateda, a pochi passi dal fiume Adda e dal Sentiero Valtellina, è stata aperta la nuova area camper, luogo spazioso e tranquillo, perfetta base di partenza per gite in media valle o in quota.
Tra Sondrio e Valmalenco nutrita anche in maggio l’offerta di passeggiate, a piedi o in bicicletta, sui vigneti terrazzati e nel Bosco dei Bordighi. Nel prossimo weekend questa riserva naturale ospiterà la quarta edizione di “Legno da vivere”, due giorni di laboratori, visite guidate, eventi sul ruolo delle foreste e della risorsa legno e sui mille volti del fiume Adda. Sempre domenica 21 maggio si potrà partecipare alla Camminata del Castel Grumello, un percorso di sette chilometri nelle zone terrazzate vitate del versante retico a Montagna in Valtellina.
Per ulteriori informazioni: www.sondrioevalmalenco.it

Condividi contenuti