Edizione n. 3 di mercoledì 17 gennaio 2018

Varese, nel 2017 quasi 4mila voli di cicogna

Nell’Asst dei Sette Laghi diminuiscono le nascite, ma il calo è la metà della media regionale

In provincia di Varese è stato l’ospedale Galmarini di Tradate a registrare l’ultimo vagito del 2017 e il primo del 2018. In totale, nel 2017, i nati nei tre punti nascita della Asst dei Sette Laghi a Varese, Tradate e Cittiglio sono stati 3931 con un calo di circa il 5% rispetto all’anno precedente. La flessione viene considerata contenuta rispetto alla media regionale, che accusa una diminuzione delle nascite intorno all’11%.
Una delle peculiarità dei tre presidi aziendali è - a giudizio del professor Fabio Ghezzi, direttore della ginecologia e ostetricia del nosocomio varesino, di quello di Tradate e di Cittiglio, oltre che direttore della Rete integrata materno-infantile – il rispetto della fisiologia del parto. «Anche per quest’anno - ha spiegato - la percentuale più bassa di tagli cesarei in Lombardia è stata registrata a Tradate (considerando tutti gli ospedali lombardi) e a Varese (considerando quelli di terzo livello). Anche per l’ospedale di Cittiglio il lavoro svolto è stato enorme, se si considera che, da quando il reparto di ginecologia e ostetricia è parte integrante del reparto di Varese, la percentuale di parti cesarei è una delle migliori della Lombardia».
Nel 2017 medici e ostetriche dei reparti di Ostetricia e neonatologia e pediatria dei tre presidi ospedalieri hanno fornito assistenza prima, durante e dopo il parto a quasi quattromila donne. «Ad infondere sicurezza alle mamme e ai papà credo sia soprattutto il fatto che nella nostra Azienda possono contare su un servizio completo, in grado di seguire tutte le gravidanze, dalle più semplici alle più complesse, grazie anche alla presenza di una Neonatologia con terapia intensiva neonatale e un servizio di trasporto dedicato» ha dichiarato Massimo Agosti, direttore della Neonatologia e terapia intensiva neonatale e pediatria del Verbano e direttore del Dipartimento materno infantile dell’Asst Settelaghi.

QUESTI, IN DETTAGLIO, I DATI DEI TRE PUNTI NASCITA DI VARESE, TRADATE E CITTIGLIO:
*VARESE (Ospedale Filippo Del Ponte): nel 2017 sono nati 2875 bambini (1350 maschi, 1525 femmine, 307 stranieri); nel 2016 erano nati 3005 (1540 maschi, 1465 femmine, 383 stranieri). Gli ultimi nati del 2017 (31 dicembre) sono due bambine residenti a Varese e Biandronno e un maschio di Casale Litta, tutti italiani. I primi nati del 2018 sono due bambine italiane residenti a Samarate e Vedano Olona.
*TRADATE (Ospedale Galmarini):  nel 2017 i nati sono stati 600 (307 maschi, 293 femmine, 95 stranieri); nel 2016 i nati erano stati 642 (343 maschi, 299 femmine, 105 stranieri).
*CITTIGLIO (Causa Pia Luvini): nel 2017 sono nati 456 bambini (+1 Mef): maschi 223 (+1 Mef), femmine 233, stranieri 58. Nel 2016 i nati erano stati 538 (276 maschi, 262 femmine, 67 stranieri). L'ultimo nato del 2017 è un bambino italiano di Luino, venuto alla luce sabato 30 dicembre.