Edizione n.26 di mercoledì 11 luglio 2018

Treni, no della Regione alla chiusura delle biglietterie, «Sono presidio da tutelare»

La Regione fa sentire la propria voce sulle notizie circa la chiusura di alcune biglietterie in Lombardia e informa che «si opporrà ad eventuali progetti di chiusura delle biglietterie ferroviarie sul territorio lombardo. La Regione considera la presenza del bigliettaio un antidoto alla desertificazione delle stazioni, un punto di riferimento per gli utenti che devono acquistare biglietti e abbonamenti e un deterrente per i criminali, contribuendo a rendere più vivi e sicuri in particolare gli scali ferroviari medio-piccoli».
La nota sottolinea inoltre che Trenord ha l'obbligo di comunicare alla Regione con tre mesi d'anticipo l'eventuale serrata definitiva delle biglietterie, pena il mancato rispetto del contratto di servizio che può comportare sanzioni. «Ipotesi - conclude - che Regione Lombardia non vuole neppure prendere in considerazione in quanto reputa le biglietterie un servizio storicamente garantito e che tale deve rimanere. Chi insinua che la Regione vorrebbe chiuderle o è in malafede o non conosce le normative vigenti».