Edizione n.48 di mercoledì 7 dicembre 2016

Porto Valtravaglia

Porto Valtravaglia, ladro fugge tra ferrovia e torrente ma i Cc lo sbloccano

Teneva la refurtiva in casello dismesso - I carabinieri scovano anche l'autore di borseggi
strada per Porto

Le pessime condizioni atmosferiche e la robusta nevicata che ha interessato tutta la provincia non hanno fermato un giovane albanese che tentava di rubare ma non hanno fermato neppure i carabinieri della Compagnia di Luino. Domenica 15 pomeriggio i militari delle Stazioni di Castelveccana e Luino hanno arrestato un diciassettenne domiciliato a Milano, irregolare sul territorio nazionale e responsabile di tentato furto in abitazione.
Il giovane, verso le 13, ha raggiunto a Porto Valtravaglia in via Roccolo cercando di rubare nell’abitazione di vacanza di un milanese. Le sue mosse non sono passate inosservata e alla Centrale operativa di Luino è giunta una precisa e preziosa segnalazione.
Mentre il diciassettenne fuggiva a piedi, sul posto è stata subito inviata una pattuglia della Stazione Cc di Castelveccana, che ha ricevuto il supporto di altre pattuglie, tra cui quella di Luino.
Circondata l’area, i militari hanno inseguito il ladro che si è nascosto in un casello ferroviario dismesso della linea Luino – Gallarate, poi ha tentato la fuga prima lungo la ferrovia, poi saltando nel torrente verso via Muceno, infine entrando nei giardini delle abitazioni. Alla fine ha dovuto arrendersi ed è stato arrestato.
Il giovane aveva trasformato il casello ferroviario in rifugio. All’interno sono stati trovati uno zaino, arnesi da scasso, refurtiva da furti commessi nei giorni precedenti in zona e a Brezzo di Bedero. Per lui, minorenne, si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza “Beccaria” di Milano. Le indagini dei carabinieri sono ora rivolte a verificare la sua opera in altri furti nel luinese.

La Compagnia di Luino sta inoltre stringendo sempre più le maglie per bloccare i furti che possono verificarsi dentro e fuori le mura domestiche.
In tale ottica, anche grazie alla cooperazione con la Stazione di Castelveccana, è giunta ad esito positivo l'investigazione della Stazione di Cuvio. Ha infatti individuato e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese un uomo di Porto Valtravaglia, nato in Egitto ma di nazionalità italiana, che il 17 ottobre e il 31 dicembre 2014, al supermercato Tigros di Cuveglio aveva messo a segno due borseggi con vittime anziane signore.

Condividi contenuti