Edizione n. 30 di mercoledì 27 luglio 2016

Porto Valtravaglia

Porto Valtravaglia, concerto jazz in Pro Loco

Porto Valtravaglia, pontile

A Porto Valtravaglia (Varese) la Pro Loco organizza, sabato 3 maggio (alle 21), una serata di musica alt-prog-rock-nu-jazz a cura del Progetto Zezel. In scena nel Salone Colombo di piazza Imbarcadero i musicisti Davide Paterlini (sax tenore/soprano, ewi), Emilio Castorina (chitarra, chitarra synth, effetti elettronici), Carlo Maragni (tastiere ed effetti elettronici), Giandomenico Borelli (basso elettrico), Patrizio Usel (batteria, octapad, video).
La band si è formata alcuni anni fa e ha partecipato a numerosi seminari in tutta Europa. Il suo repertorio, raccolto nel cd "Inversione di tendenza", spazia dal folk alla big band, dalla musica classica al rock. Ingresso libero; offerta gradita.

Porto Valtravaglia, ladro fugge tra ferrovia e torrente ma i Cc lo sbloccano

Teneva la refurtiva in casello dismesso - I carabinieri scovano anche l'autore di borseggi
strada per Porto

Le pessime condizioni atmosferiche e la robusta nevicata che ha interessato tutta la provincia non hanno fermato un giovane albanese che tentava di rubare ma non hanno fermato neppure i carabinieri della Compagnia di Luino. Domenica 15 pomeriggio i militari delle Stazioni di Castelveccana e Luino hanno arrestato un diciassettenne domiciliato a Milano, irregolare sul territorio nazionale e responsabile di tentato furto in abitazione.
Il giovane, verso le 13, ha raggiunto a Porto Valtravaglia in via Roccolo cercando di rubare nell’abitazione di vacanza di un milanese. Le sue mosse non sono passate inosservata e alla Centrale operativa di Luino è giunta una precisa e preziosa segnalazione.
Mentre il diciassettenne fuggiva a piedi, sul posto è stata subito inviata una pattuglia della Stazione Cc di Castelveccana, che ha ricevuto il supporto di altre pattuglie, tra cui quella di Luino.
Circondata l’area, i militari hanno inseguito il ladro che si è nascosto in un casello ferroviario dismesso della linea Luino – Gallarate, poi ha tentato la fuga prima lungo la ferrovia, poi saltando nel torrente verso via Muceno, infine entrando nei giardini delle abitazioni. Alla fine ha dovuto arrendersi ed è stato arrestato.
Il giovane aveva trasformato il casello ferroviario in rifugio. All’interno sono stati trovati uno zaino, arnesi da scasso, refurtiva da furti commessi nei giorni precedenti in zona e a Brezzo di Bedero. Per lui, minorenne, si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza “Beccaria” di Milano. Le indagini dei carabinieri sono ora rivolte a verificare la sua opera in altri furti nel luinese.

La Compagnia di Luino sta inoltre stringendo sempre più le maglie per bloccare i furti che possono verificarsi dentro e fuori le mura domestiche.
In tale ottica, anche grazie alla cooperazione con la Stazione di Castelveccana, è giunta ad esito positivo l'investigazione della Stazione di Cuvio. Ha infatti individuato e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese un uomo di Porto Valtravaglia, nato in Egitto ma di nazionalità italiana, che il 17 ottobre e il 31 dicembre 2014, al supermercato Tigros di Cuveglio aveva messo a segno due borseggi con vittime anziane signore.

Nuovo romanzo ambientato sul lago, “Lo speziere di Porto Valtravaglia”

cover

Porto Valtravaglia e il lago sono i protagonisti del romanzo di Marco Marcuzzi “Lo speziere di Porto Valtravaglia”. Qui Jeanpaul vende erbe e spezie nella sua piccola bottega. Conosciuto per l'attività di faccendiere, adocchia Giuditta, bella e ricca ereditiera della famiglia Vallardi, che ogni domenica spinge sulla carrozzina una vecchia signora.
Vincendo l'ostilità di quest'ultima, l'uomo riesce a farsi assumere come giardiniere e scopre i retroscena di glorie e miserie della famiglia. Con strategia da raffinato seduttore fa innamorare Giuditta, compie una serie di omicidi, conquista il ruolo di padrone di casa. Ma non ha tenuto conto dell'amore e della sua imprevedibilità. Di conseguenza succede ...
L'autore è nato a Treviso nel '62. Figlio di un illustratore, cresce a Venezia, Firenze e in Valcuvia. Di professione pianista e compositore di musica per cinema e teatro, svolge per alcuni anni anche l'attività di fotografo. A San Gimignano pubblica due libri di immagini sulla Toscana. "Lo speziere di Porto Valtravaglia" (Macchione editore) è la sua prima opera in prosa.

Condividi contenuti