Edizione n.32 di mercoledì 16 agosto 2017

Porto Valtravaglia

Card. Tettamanzi a Porto Valtravaglia per l'inaugurazione della parrocchiale

(f.c.) E' ufficiale, cardinal Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano, sarà a Porto Valtravaglia domenica 21 luglio per l'inaugurazione dei restauri della chiesa parrocchiale. Celebrerà la messa alle 15,30 anche ricordando il giorno della consacrazione della chiesa stessa, avvenuta il 21 luglio 1581 per mano di san Carlo Borromeo.

Il restauro è quasi concluso e si aspettava la concomitanza della data per dare solennità e memoria a questa chiesa, dal XII secolo luogo speciale per la comunità di Porto. La costruzione originaria ha subito importanti trasformazioni nel tempo. Costruita fra XI e XII secolo, era ad una sola navata e in stile romanico. Gli archetti scoperti nel corso del rifacimento della copertura nel 1979 ne danno testimonianza.

Verso la fine del 1400 la chiesa fu ampliata demolendo la vecchia facciata e allungando la navata. Di quegli anni è l'affresco di san Rocco sulla controfacciata (datato 1524) fatto "devotamente" realizzare da Bernardino e Giovanni figli di Erminio Minetti. L'affresco è attribuito alla scuola milanese del Borgognone.

La facciata fu ultimata verso il 1664 (data incisa all'esterno della facciata stessa) quando probabilmente furono realizzate anche le due navate laterali, demolendo le pareti della chiesa per ricavarne gli arconi sostenuti da pilastri. L'antico altare in legno fu sostituito verso la fine del 1800 - primi del 1900 dall'attuale, mantenendo però la stessa mensa consacrata da san Carlo e poi dal cardinale Schuster (come attesta la scritta incisa sul contorno della mensa stessa).

Sono ora in corso la ripulitura e il recupero della cupola dell'altare della Madonna, dove sono raffigurati uno stuolo di angeli musicanti.

Alla cerimonia di inaugurazione saranno presenti anche i restauratori (Restauri San Gregorio di Busto Arsizio) e l'architetto Luca Arrigoni che ha seguito tutte le fasi del restauro stesso, partendo dalle richieste di autorizzazione ai collaudi.

Porto Valtravaglia, concerto di primavera della Musica Cittadina di Luino

La Musica Cittadina di Luino aprirà a Porto Valtravaglia la stagione 2013 con il tradizionale concerto di inizio primavera, organizzato in collaborazione con la Pro Loco.
Sabato 13 aprile, alle ore 21, nel Salone Colombo, gli appassionati di musica bandistica potranno deliziarsi ascoltando brani di musica sinfonica di Wagner, Rossini e Dvorak, oltre ad opere di musica latino-americana e jazz. Dirigerà la Musica Cittadina il maestro Edoardo Piazzoli. Ingresso gratuito. 

Porto Valtravaglia, concerto jazz in Pro Loco

Porto Valtravaglia, pontile

A Porto Valtravaglia (Varese) la Pro Loco organizza, sabato 3 maggio (alle 21), una serata di musica alt-prog-rock-nu-jazz a cura del Progetto Zezel. In scena nel Salone Colombo di piazza Imbarcadero i musicisti Davide Paterlini (sax tenore/soprano, ewi), Emilio Castorina (chitarra, chitarra synth, effetti elettronici), Carlo Maragni (tastiere ed effetti elettronici), Giandomenico Borelli (basso elettrico), Patrizio Usel (batteria, octapad, video).
La band si è formata alcuni anni fa e ha partecipato a numerosi seminari in tutta Europa. Il suo repertorio, raccolto nel cd "Inversione di tendenza", spazia dal folk alla big band, dalla musica classica al rock. Ingresso libero; offerta gradita.

Porto Valtravaglia, ladro fugge tra ferrovia e torrente ma i Cc lo sbloccano

Teneva la refurtiva in casello dismesso - I carabinieri scovano anche l'autore di borseggi
strada per Porto

Le pessime condizioni atmosferiche e la robusta nevicata che ha interessato tutta la provincia non hanno fermato un giovane albanese che tentava di rubare ma non hanno fermato neppure i carabinieri della Compagnia di Luino. Domenica 15 pomeriggio i militari delle Stazioni di Castelveccana e Luino hanno arrestato un diciassettenne domiciliato a Milano, irregolare sul territorio nazionale e responsabile di tentato furto in abitazione.
Il giovane, verso le 13, ha raggiunto a Porto Valtravaglia in via Roccolo cercando di rubare nell’abitazione di vacanza di un milanese. Le sue mosse non sono passate inosservata e alla Centrale operativa di Luino è giunta una precisa e preziosa segnalazione.
Mentre il diciassettenne fuggiva a piedi, sul posto è stata subito inviata una pattuglia della Stazione Cc di Castelveccana, che ha ricevuto il supporto di altre pattuglie, tra cui quella di Luino.
Circondata l’area, i militari hanno inseguito il ladro che si è nascosto in un casello ferroviario dismesso della linea Luino – Gallarate, poi ha tentato la fuga prima lungo la ferrovia, poi saltando nel torrente verso via Muceno, infine entrando nei giardini delle abitazioni. Alla fine ha dovuto arrendersi ed è stato arrestato.
Il giovane aveva trasformato il casello ferroviario in rifugio. All’interno sono stati trovati uno zaino, arnesi da scasso, refurtiva da furti commessi nei giorni precedenti in zona e a Brezzo di Bedero. Per lui, minorenne, si sono aperte le porte del centro di prima accoglienza “Beccaria” di Milano. Le indagini dei carabinieri sono ora rivolte a verificare la sua opera in altri furti nel luinese.

La Compagnia di Luino sta inoltre stringendo sempre più le maglie per bloccare i furti che possono verificarsi dentro e fuori le mura domestiche.
In tale ottica, anche grazie alla cooperazione con la Stazione di Castelveccana, è giunta ad esito positivo l'investigazione della Stazione di Cuvio. Ha infatti individuato e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese un uomo di Porto Valtravaglia, nato in Egitto ma di nazionalità italiana, che il 17 ottobre e il 31 dicembre 2014, al supermercato Tigros di Cuveglio aveva messo a segno due borseggi con vittime anziane signore.

Condividi contenuti