Edizione n.35 di mercoledì 10 ottobre 2018

Stresa/Verbania, Dal 2021 il primo Museo del Liberty in Italia

Programma e mostre illustrati da Andrea Speziali e Giorgio Chiari
Villa Giulia Pallanza

A Stresa/Verbania, sul lago Maggiore, è in cantiere la Villa Liberty (***) che dall’anno 2021 sarà la sede del primo Museo del Liberty in Italia. Grazie a una generosa famiglia il “Museo del Liberty” diventerà realtà. «Si apriranno i cancelli a un museo – come affermato dagli organizzatori - che fino ad oggi è stato un sogno, un’idea, una necessità culturale tanto desiderata».
Il programma è stato presentato, il 14 settembre 2018, a Villa Giulia di Pallanza nel corso di un incontro organizzato dal Museo del Paesaggio di Verbania. Introdotti da Silvia Marchionini, sindaco di Verbania e sociologa dell'Università di Trento, sono intervenuti Andrea Speziali, direttore dell’Istituto Italia Liberty, e il professore dell'Università di Trento Giorgio Chiari.
Il professor Chiari ha messo in luce gli aspetti meno noti del Liberty e dell'Art Nouveau, particolarmente ambiti nel mondo intero e punti di attrazione culturale e turistica del VCO e della dirimpettaia sponda varesotta.
Il curatore del museo, Andrea Speziali, ha dal canto suo illustrato la programmazione di mostre tematiche e le opere già raccolte tra litografie, ceramiche, mobili e pubblicazioni antiche (Novissima e La Casa tra le più note). Suo impegno è la raccolta - tramite prestito e donazioni - di opere d’arte per costruire un percorso incentrato sull’arte Liberty italiana, abbracciando ogni settore tra pittura e scultura, arti applicate, arti grafiche e, naturalmente, anche architettura, che annovera già il progetto del Kursaal e Casinò di Rapallo assieme ad altri progetti Liberty firmati dall’ingegnere Enrico Macchiavello. Parlando di Liberty, non poteva mancare la figura di Giuseppe Sommaruga, protagonista di questo nuovo stile che nell’Italia moderna e in particolare nella zona del Verbano lasciò esemplari prove.