Edizione n.9 di mercoledì 20 marzo 2019

Patrimonio naturalistico e paesaggistico, anche Luino nel programma Unesco

Cerimonia dell'attestato Man and Biosphere venerdì 15 marzo all'imbarcadero
Luino, tramonto

Anche Luino, come Arona, Intra e Laveno, è stata coinvolta come “area transition” nel programma Man and Biosphere Valle del Ticino (Mab) dell'Unesco. A darne comunicazione è l'assessora comunale all'ambiente Alessandra Miglio. «Tale iniziativa – spiega - è volta a riconoscere l'importanza del patrimonio naturalistico ambientale e paesaggistico del nostro territorio. La consegna formale dell'attestato di riconoscimento Mab si terrà con una breve cerimonia venerdì 15 marzo alle 12.55 all'Imbarcadero».
Alla stazione lacuale lo storico battello "Piemonte" farà tappa di un percorso che toccherà la sponda lombarda e piemontese.

CHE COS'È LA RISERVA VALLE DEL TICINO

Questa la cronistoria della Riserva Valle del Ticino in una nota comunale.
«Nel 2002 la Valle del Ticino nel suo insieme (piemontese e lombardo) è stata riconosciuta come Riserva della Biosfera MAB ed è entrata a pieno titolo nella Rete Globale delle Riserve di Biosfera (WNBR - World Network of Biosphere Reserves). La Riserva, così individuata, interessava una superficie di 97.200 ettari per circa 100 chilometri di lunghezza. Come previsto dalla Conferenza Internazionale di Siviglia (1995), nel 2012 è stata avviata la revisione periodica (periodic review) del dossier di candidatura della Riserva della Biosfera "Valle del Ticino", che prevedeva un’estensione di territorio piemontese della Riserva di circa 53.000
Con nota prot. 12.229 del 17 giugno 2014 il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (Mattm) ha comunicato che durante la 26° Sessione dell’ICC (Consiglio Internazionale di Coordinamento del Programma MAB svoltosi in Svezia) la Riserva MAB Valle del Ticino nel suo complesso è stata ritenuta pienamente soddisfacente per i requisiti della Rete Mondiale del Programma Mab/Unesco. E’ stato apprezzato da parte dell’ICC il lavoro svolto a livello locale, per le estensioni promosse e le originali soluzioni di coordinamento e il coinvolgimento degli stakeholder istituzionali e privati.

VANTAGGI APPARTENENZA
I vantaggi derivanti dall’appartenenza alle aree MAB?
• un canale preferenziale per il reperimento di finanziamenti e fondi economici (anche e soprattutto a livello europeo);
• vantaggi in termini di marketing (richiamo della denominazione Unesco);
• occasione per fare sistema, per sperimentare buone pratiche in termini di sviluppo sostenibile, per fare progetti;
• un maggior prestigio e visibilità su scala internazionale e nazionale del sito, che si può tradurre in maggior riconoscimento e promozione di forme di sviluppo sostenibile del territorio (es. turismo)
• non comporta quote di iscrizione/canoni;
• maggiore visibilità e pubblicizzazione del proprio patrimonio naturalistico, architettonico, archeologico ed enogastronomico a livello internazionale.
In tutto il mondo vi sono attualmente (giugno 2017) 669 Riserve della Biosfera in 120 paesi, incluse 16 transfrontaliere, di cui 15 in Italia».