Edizione n.35 di mercoledì 10 ottobre 2018

Parco dello Stelvio, inaugurata l'Alta via dell'Ortles tra Val Venosta e Valtellina

Il nuovo itinerario ad anello di sette tappe a cavallo unisce Trentino Alto Adige e Lombardia
presentazione

È lungo circa 119,5 chilometri, ha un tracciato ad anello e la sua altitudine supera i 3.000 metri. Questa la carta d'identità dell'Alta via dell'Ortles, il nuovo itinerario all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio tra il versante altoatesino e quello lombardo inaugurato il 28 settembre 2018 a Stelvio (Bolzano). Presenti alla cerimonia l'assessore regionale della Lombardia Massimo Sertori, il presidente del Comitato di indirizzo e coordinamento del Parco dello Stelvio Ugo Parolo e l'assessore della Provincia Autonoma di Bolzano Richard Theiner.
L'Alta via dell'Ortles, ultimata di recente, è un tracciato di sette tappe a cavallo tra l'Alto Adige e la Lombardia, attorno alla maestosa cima dell'Ortles. «Per le nostre comunità - ha sottolineato Sertori - è importantissimo valorizzare il Parco Nazionale dello Stelvio, ma, per poterlo fare, occorrono strumenti appropriati. Cè ancora molto lavoro da fare, ma il solco è stato tracciato e, per quanto riguarda il mio ruolo con delega alla Montagna, seguirò il lavoro straordinario che mi ha lasciato in eredità chi mi ha preceduto, con l'impegno di portare avanti tutte le politiche finalizzate alla valorizzazione di un Parco che è patrimonio di tutto il mondo».