Edizione n.13 di mercoledì 17 aprile 2019

Monteviasco, il servizio di funivia sarà riattivato

Assegnato al comune di Curiglia, proprietario dell'impianto, uno stanziamento regionale di 148.000 euro
stazione di Piero, foto Comunità montana Valli Verbano

Per il borgo di Monteviasco, ubicato a 975 metri sul livello del mare e collegato alla strada statale da una mulattiera di oltre 1400 gradini, pare stia per finire il disagio provocato dall'incidente mortale del 12 novembre 2018 alla funivia. Al comune di Curiglia con Monteviasco (Varese), proprietario dell'impianto, la giunta regionale della Lombardia ha assegnato, l'8 aprile 2019, uno stanziamento di 148.000 euro per riattivare il servizio.
Dopo l'incidente, carabinieri della stazione di Dumenza e Luino e carabinieri forestali delle stazioni di Luino, Laveno Mombello e Cunardo hanno giornalmente raggiunto a piedi i sette residenti per rifornirli di beni di prima necessità o per accompagnare quanti volessero percorrere in sicurezza il ripido sentiero. La situazione è stata anche, il 17 dicembre 2018, al centro di un incontro in municipio a Luino tra le varie parti chiamate ad affrontare eventuali emergenze.