Edizione n.45 di mercoledì 22 novembre 2017

Melide (Canton Ticino), nuovo Centro di intervento Ffs

Garantirà da sud spegnimento e soccorso nella prossima Galleria di Base del Monte Ceneri e anche intervento secondario nella Galleria di Base del Gottardo
foto Ferrovie Federali Svizzere

A Melide (Canton Ticino), a sud est della stazione, nella zona dell’attuale rampa di carico del binario 14, sorgerà il Centro d’intervento delle Ferrovie Federali Svizzere. I lavori inizieranno a gennaio 2019, i costi sono calcolati in 6.9 milioni di franchi svizzeri.
Il Centro d'intervento costituirà la base operativa con circa venti persone e comprenderà camere da letto, un’officina, un magazzino, uffici di lavoro, sale di formazione e ricreative, così come un binario coperto per il treno di spegnimento e di salvataggio.
La sua funzione sarà garantire un pronto intervento nella Galleria di Base del Monte Ceneri (GbC) da sud. In caso di evento, i treni di spegnimento e di soccorso (TSS) partiranno dalle due direzioni verso il luogo interessato: dal lato nord avverrà una mobilitazione dal centro di Biasca, mentre dal lato sud si interverrà dal centro di Melide. Oltre a garantire l’intervento alla GbC, l'organizzazione di intervento sarà responsabile della linea a sud del GbC, della linea di montagna del Monte Ceneri e per l’intervento secondario nella Galleria di Base del Gottardo (GbG).
Il Centro sarà sede della difesa dell’impresa con un treno di spegnimento e di soccorso, veicoli per il carico di materiale di difesa chimica e locali per la gestione degli eventi. Il progetto prevede la costruzione di un edificio di servizio di due piani, 52 metri di lunghezza, 10 metri di larghezza e un’altezza complessiva di 8.3 metri. La superficie totale prevista è di circa 1’000 metri quadri.
L'edificio, realizzato e certificato in standard Minergie P Eco, comprenderà camere da letto, un’officina, un magazzino, uffici di lavoro, sale di formazione e ricreative, così come un binario coperto per il treno di spegnimento e di salvataggio.