Edizione n.13 di mercoledì 17 aprile 2019

Fornitura farmaci, Lombardia risparmia 590 milioni

Asta unica regionale di oltre 3.000 lotti per oltre 5 miliardi di euro

Gara centralizzata per la fornitura di farmaci agli enti del Sistema sanitario regionale e risparmio di circa 590 milioni di euro per le casse della Lombardia. Il 2 aprile 2019 l'Azienda Regionale Centrale Acquisti (Arca) ha messo all'asta oltre tremila lotti per il valore di oltre 5 miliardi di euro e, all'apertura delle offerte economiche, ha scoperto un notevole risparmio per le finanze pubbliche nell'offerta presentata da 143 concorrenti sul 75% dei lotti.
In sei ore la procedura di gara, gestita integralmente sulla piattaforma regionale di e-procurement Sintel, ha consentito di esperire, in seduta pubblica, tutte le operazioni connesse all'apertura delle buste economiche relative agli oltre tremila lotti. I prodotti oggetto della procedura erano farmaci e farmaci biologici originari. Ogni lotto era stato identificato con una precisa descrizione del prodotto, in modo da consentire il confronto concorrenziale a tutti i fornitori in possesso di specifiche forme farmaceutiche rispetto alle tipologie dei prodotti messi in gara.
Rilevanti anche gli altri risultati complessivamente raggiunti da Arca nel primo trimestre di attività del 2019 con all'attivo 21 iniziative di gara pubblicate, per un importo di 315 milioni e 607 lotti in gara. Le gare aggiudicate nel 2019 sono trentacinque, articolate in 466 lotti, per un importo di oltre 284 milioni e un risparmio complessivo rispetto alle basi d'asta superiore a 72 milioni di euro.