Edizione n. 29 di mercoledì 8 agosto 2018

Sport e turismo accessibile, prima fiera mondiale in settembre a Busto Arsizio

Quattrocentocinquanta espositori, 250 buyer, 30 mila visitatori, 25 federazioni sportive. Sono solo alcuni dei numeri previsti per la prima Fiera mondiale del turismo sportivo e accessibile (W.S.T. Show) che si svolgerà a Malpensa Fiere di Busto Arsizio (Varese) dal 27 al 30 settembre. Numeri destinati a crescere se non a raddoppiare, dicono le stime dell'Osservatorio nazionale del turismo, dell'Organizzazione mondiale del turismo, di Federturismo e del World travel and tourism council.
TURISMO DISABILI IN CRESCITA - In Europa, come ha ricordato l'assessora lombarda al Turismo, marketing territoriale, moda e design, Lara Magoni, risiedono oltre 138 milioni di persone con difficoltà di movimento (poco più di 80 milioni con disabilità, 30 milioni costituito da anziani con scarsa accessibilità). Secondo uno studio del 2012 dell'Unione Europea i loro spostamenti si sono tradotti in 783 milioni di viaggi, con una tendenza di crescita costante dell'1,2 per cento annuo. Per il 2020 ci si attende che crescano a 862 milioni. Tutto ciò si quantifica in un fatturato diretto di 357 miliardi di euro annuo (dal 2012), che sale a 876 miliardi se si estende all'indotto, con riflessi occupazionali di 8,7 milioni di posti di lavoro. Si tratta di cifre enormi che mostrano come sia utile attrezzarsi per rispondere a nuovi flussi e esigenze.
TURISMO SPORTIVO AL CENTRO - Nel 2017 il fatturato del turismo italiano è stato di 44 miliardi di dollari (dati UNWTO) e il contributo diretto e indiretto del settore turistico all'economia pari al 13% del PIL con indice di crescita previsto per l'anno in corso dell'1,8 per cento (dati WTTC).
Il turismo sportivo, secondo i dati di Federturismo, contribuisce con un giro d'affari di 6,3 miliardi di euro, frutto di oltre 10 milioni di viaggi che generano più di 60 milioni di pernottamenti in strutture ricettive. Il podio spetta allo sci (18,7 per cento del totale) con forte presenza straniera, seguono il ciclismo (11,4 per cento) grazie alla qualità dei percorsi. Il trekking occupa il terzo gradino con l'8,5 per cento dei praticanti complessivi disposti a raggiungere nuove mete per seguire il loro sport preferito.

Piemonte, imprese in difficoltà, dalla Regione aiuto per favorire il rilancio

Sostenere la competitività delle imprese, favorendo il rilancio delle attività e garantendo la tutela dei livelli occupazionali. E’ l’obiettivo della delibera, approvata il 30 luglio dalla giunta regionale del Piemonte, su proposta dell’assessora al Lavoro Gianna Pentenero. Con essa vengono messi a disposizione delle aziende che si trovino in stato di precrisi o crisi reversibile (sono presenti difficoltà, ma non mancano i presupposti per la continuità aziendale) 3,9 milioni di euro. Serviranno per finanziare servizi di consulenza specialistica che definiscano piani industriali di sviluppo e rilancio e azioni specifiche di accompagnamento, anche volte a diversificare la produzione attraverso nuovi prodotti o la trasformazione del processo produttivo.

La misura si rivolge, in particolare, alle imprese dei settori tessile, Ict applicato e lavorazioni meccaniche, maggiormente colpiti dalla crisi, con un numero di dipendenti compreso tra venti e cinquanta e alle aziende degli stessi comparti con più di cinquanta addetti.
In presenza di criticità di natura operativa, finanziaria, gestionale o produttiva, queste possono scegliere di farsi affiancare da consulenti, iscritti a un elenco regionale individuato con avviso pubblico, in grado di guidare nel superamento della condizione di crisi. Le attività di consulenza possono essere fornite da imprese, o loro consorzi, professionisti iscritti ad ordini professionali e, nel caso dei servizi finalizzati alla diversificazione produttiva, da dottori di ricerca, start up o Pmi innovative, Poli di innovazione istituiti dalla Regione, con esperienza in materia di innovazione di processo o di prodotto. A copertura del 50% delle spese legate a questi servizi, la Regione riconosce alle imprese un contributo fino a 70 mila se hanno un numero di dipendenti compreso tra venti e cinquanta e fino a 140 mila euro nel caso di aziende con più di cinquanta occupati. È inoltre prevista una maggiorazione del 10% per le imprese a cui, alla data di presentazione della domanda, sia stato attribuito il rating di legalità (riconoscimento attribuito dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ai sensi del decreto del 20.02.2014 n. 57).
Il provvedimento, finanziato con economie di un precedente bando frutto di convenzione tra il ministero del Lavoro e la Regione Piemonte, a cui potranno sommarsi risorse aggiuntive, si propone di salvaguardare quelle attività imprenditoriali che hanno prospettive di crescita e di mercato, tutelando i posti di lavoro e sostenendo, eventualmente, la creazione di nuovi. Le imprese saranno accompagnate, ad esempio, nelle strategie di sviluppo per competere nel mercato globale, sviluppare reti di impresa, rafforzare le filiere, ridurre l’esposizione creditizia o accedere al credito per finanziare nuove produzioni, anche a carattere innovativo. Imminente il bando.

La diga e la centrale, Confurto e il Museo delle acque, Panperduto incontra le scuole

locandina 2018

Panperduto, uno degli snodi idraulici più importanti della Lombardia, tra Varallo Pombia (Novara) e Somma Lombardo (Varese ), gioiello d’ingegneria ottocentesca e area del Parco del Ticino, di grande rilevanza naturalistica, turistica e sportiva, offrirà occasione il prossimo mese di conoscerne tutto il valore. Dopo il successo degli anni precedenti infatti le dighe di Panperduto ripropongono l'appuntamento dedicato agli insegnanti per mostrare in anteprima l’offerta didattica e i laboratori destinati alle scuole nell’anno 2018/2019. L’open day è organizzato da  Ester Produzioni Soc. Coop., il gestore cui il Consorzio Est Ticino Villoresi ha affidato i servizi ricreativo-ricettivi del luogo. È riservato ai docenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado.
In programma, presentazione dell’offerta didattica 2018/2019, visita guidata all’opera di presa, diga, centrale idroelettrica, scala di risalita dei pesci, Museo delle acque italo svizzere, isola di Confurto, giardino dei giochi d’acqua. Attestato di partecipazione. 
Informazioni e prenotazioni www.panperduto.it visit@panperduto.it, tel 342/6766047 - 0331/259752. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail visit@panperduto.it entro il 9 settembre. Per ogni istituto scolastico possono partecipare due insegnanti.

Polfer Lombardia, con l'estate controlli intensificatri nelle stazioni

Esodo estivo in pieno svolgimento, nelle stazioni valanghe di viaggiatori e aumento dei servizi, anche straordinari, di controllo del territorio. La Polizia Ferroviaria della Lombardia ha reso noto i dati fino al 31 luglio 2018.
Millesettecentoquattro le persone identificate. Di esse 702 sono stranieri, di cui dieci irregolari. Sul territorio 321 i treni scortati, tre le persone arrestate, sessanta quelle denunciate a piede libero e venticinque le contravvenzioni. L'ultima settimana di luglio si è conclusa con due servizi straordinari, uno di prevenzione e controllo del territorio, l’altro di contrasto allo smaltimento illecito dei rifiuti (sanzioni a quattro ditte per l’inosservanza della normativa sui reati ambientali).
Un arresto per lesioni e violenza a pubblico ufficiale è avvenuto nella stazione fs di Gallarate, dove quattro nigeriani sono stati visti da personale Polfer mentre nascondevano stupefacenti in un parcheggio riservato al personale ferroviario. Durante i controlli di rito all’interno degli uffici Polfer, uno dei fermati ha colpito un agente. A seguito di perquisizione personale, uno dei fermati è stato trovato in possesso di 6,219 grammi di marijuana suddivisa in involucri di cellophane. Arrestato, è stato processato il giorno successivo e condannato a otto mesi di reclusione.  

Marina Militare, concorso per 2225 volontari in Ferma prefissata annuale

Con la pubblicazione sulla 4ª serie speciale della Gazzetta Ufficiale (nr. 61 del 3 agosto 2018), è iniziato l’iter che permetterà a 2225 giovani tra i 18 e i 25 anni di arruolarsi nella Marina Militare come Volontari in Ferma prefissata annuale (VFP1). Le domande per la partecipazione al primo blocco di reclutamento dovranno essere presentate dal 29 agosto al 27 settembre 2018; dal 7 gennaio al 5 febbraio 2019 per chi intenda partecipare al secondo blocco. 
Diventare VFP1 della Marina Militare è il primo passo verso una carriera da professionista del mare. Il servizio prestato per un anno permette di partecipare successivamente alle selezioni per ulteriori due rafferme, ciascuna della durata di un anno, oppure ai concorsi per VFP 4 delle Forze Armate e contare su una percentuale di posti riservati nei concorsi delle Forze di polizia. Inoltre, il servizio prestato in Marina Militare costituisce titolo di merito in altri concorsi della Forza armata.
Anche quest’anno i VFP1 potranno accedere alle Forze speciali (incursori), alle Componenti specialistiche (anfibi, palombari, sommergibilisti e componente aeromobili) o al Corpo delle Capitanerie di porto (CP). Dettagli nella Sezione concorsi del sito della Marina Militare.