Edizione n. 20 di mercoledì 19 giugno 2019

Laghi lombardi, incremento di sicurezza e vigilanza

Stanziamento regionale di 178.000 euro per i laghi di Garda, Maggiore, d'Iseo, del Lario e Ceresio
Lago Iseo durante Floating piers, giugno 2016, foto Daniele Cazzaniga

C'è anche un 'progetto pilota' dell'Autorità di bacino del Lario e dei laghi minori tra le finalità di uno stanziamento regionale di 178.000 euro per incrementare il servizio di sicurezza e vigilanza sui laghi della Lombardia. Sarà finanziato con 20.000 euro un suo studio di interventi per l'automazione di pontili o navi per l'imbarco e sbarco passeggeri, in accordo con l'ente gestore del servizio di navigazione pubblica di linea.
Le risorse previste da una delibera della giunta regionale del 4 giugno 2019 puntano a sostenere la manutenzione dei mezzi nautici e l'adeguamento delle strutture utilizzate nell'espletamento del servizio, con riferimento anche alla sistemazione logistica del personale di equipaggio e della centrale operativa.
 Questa la ripartizione dei fondi:
1) Autorità di bacino laghi Garda e Idro: 47.000 euro per servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul lago di Garda;
2) Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese: 34.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul lago Maggiore;
3) Autorità di bacino lacuale dei laghi d'Iseo, Endine e Moro: 25.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul lago d'Iseo;
4) Autorità di bacino Lario e dei laghi minori: 40.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul bacino lacuale del Lario e dei laghi minori, più 20.000 euro per il progetto pilota;
5) Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla: 12.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul lago di Lugano.