Edizione n.26 di mercoledì 11 luglio 2018

Laghi lombardi, dalla Regione oltre 5,3 milioni per il rilancio

80mila euro a Luino per le strutture portuali, 88 e 122 a Maccagno per parcheggi porto, infrastrutture Gabella/Giona
Risorse laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese
Risorse Ceresio, Piano e Ghirla

Contributo di oltre 5,3 milioni di euro per i laghi lombardi. Serviranno a potenziare le infrastrutture, la portualità e la navigazione turistica e di linea. La relativa delibera è stata approvata a fine giugno dalla Giunta regionale su proposta dell'assessora alle Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.
FINANZIATI 43 INTERVENTI – Verranno finanziati 43 nuovi interventi che saranno avviati e completati nel biennio 2018-2019. Gli stanziamenti sono destinati alle Autorità di bacino lacuale (laghi di Garda, Iseo, Maggiore, Lario e Ceresio) e ai Comuni rivieraschi.
Gli interventi andranno dalla riqualificazione di porti e pontili alla valorizzazione di passeggiate a lago, spiagge e piste ciclopedonali, dall'ammodernamento delle strutture per la navigazione pubblica di linea e da diporto alla realizzazione di parcheggi, fino al consolidamento delle sponde. Oltre a quelle già in corso di realizzazione e precedentemente finanziate, verranno realizzate otto nuove opere sul Lago Maggiore, dodici sull'Iseo, cinque sul Garda, dodici sul Lario e sei sul Lago Ceresio.
OPERAZIONE RILANCIO DEI LAGHI - «Attraverso queste opere - commenta Terzi - diamo risposte alle istanze dei territori contribuendo ad attuare un'operazione di rilancio dei nostri laghi, con l'obiettivo di migliorare i servizi offerti ai cittadini e rafforzare l'attrattività anche sotto il profilo turistico. Implementare una serie di infrastrutture,
migliorandone decoro e funzionalità, significa accrescere le potenzialità di zone che rappresentano un patrimonio di bellezza unico in Italia e in europa, a vantaggio di residenti e turisti».
Ai laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese andranno oltre 500 mila euro; a  Ceresio, Piano e Ghirla altri 500 mila euro. (Per ingrandire le slide cliccare al centro immagine).