Edizione n. 20 di mercoledì 19 giugno 2019

Dubino (Sondrio), dal 2021 coincidenze tra tutti i treni di Valtellina e Valchiavenna

La sede di incrocio costerà 8,5 milioni e sarà realizzata da Regione Lombardia e Rfi
Livigno (SO) Località Mottolino - Tramonto, foto D. Cazzaniga

Entro il 2021 a Dubino (Sondrio) la stazione ferroviaria diventerà sede di incrocio con movimenti contemporanei. La sua realizzazione renderà possibili le coincidenze tra tutti i treni della linea della Valtellina (Lecco-Colico-Tirano) e i treni della linea della Valchiavenna (Colico-Chiavenna).
Gli interventi sono, come commenta l'assessorato regionale ai trasporti, «magari poco visibili ma fondamentali per incrementare la qualità del trasporto ferroviario». L'opera costerà 8,5 milioni di euro e sarà cofinanziata al 50% da Regione Lombardia e Rfi, che il 3 giugno 2019 hanno firmato la convenzione. L'incrocio è stato previsto nella deliberazione della giunta regionale del 20 dicembre 2015 "Sviluppo delle infrastrutture connesse e del SFR sulle direttrici Milano-Lecco-Sondrio-Tirano e Colico-Chiavenna" nel quadro di tutti gli interventi necessari per lo sviluppo del servizio delle linee della Valtellina e della Valchiavenna.