Edizione n.26 di mercoledì 11 luglio 2018

Fondazione Mons. Comi Luino, rinnovo consiglio d'amministrazione

Scade il 10 settembre 2018 il termine per la presentazione di candidature alla nomina di due rappresentanti del Comune di Luino e di due rappresentanti dell'assemblea dei sindaci del territorio
Mons. Comi

Il sindaco di Luino ha avviato, con due distinti bandi del 3 luglio 2018, le procedure per la nomina nel consiglio di amministrazione della Fondazione Comi di due rappresentanti del comune di Luino e due rappresentanti dei comuni dell'ex Comunità montana Valli del Luinese (Agra, Brezzo di Bedero, Brissago Valtravaglia, Castelveccana, Curiglia con Monteviasco, Dumenza, Germignaga, Grantola, Maccagno con Pino e Veddasca, Mesenzana, Montegrino Valtravaglia, Porto Valtravaglia, Tronzano Lago Maggiore).
Entro le ore 12 di lunedì 10 settembre 2018 possono presentare candidatura all’Ufficio Protocollo del Comune di Luino singoli cittadini, partiti o formazioni politiche, organizzazioni sindacali, organismi direttivi locali degli ordini o dei collegi professionali, associazioni, organizzazioni, enti economici, culturali e sociali legalmente costituiti.
Copia del bando e dei modelli di domanda/candidatura è affissa all’albo pretorio e sul sito web comunale.

Rotary Club Laveno Luino Alto Verbano, incontro con Angelo Panebianco

A Luino il giornalista ha inaugurato il nuovo anno rotariano a guida Giuseppe Taldone
Giuseppe Taldone con Angelo Panebianco

È Giuseppe Taldone il presidente del Rotary Club Laveno Luino Alto Verbano per il 2018-2019. All'inaugurazione del nuovo anno ha partecipato lo scrittore e giornalista Angelo Panebianco. Questo il commento all'evento di GiuseppeTaldone.

Una bella ed interessante serata, in compagnia di un ospite d’eccezione, il professor Angelo Panebianco, scrittore, politologo e noto editorialista del Corriere della Sera. Ecco come si potrebbe riassumere l’evento conviviale che si è tenuto mercoledì 11 luglio presso la veranda dell’Hotel Ristorante Camin di Luino e che inaugura il nuovo anno rotariano del Rotary Club Laveno Luino Alto Verbano guidato dal presidente Giuseppe Taldone.
Grande partecipazione di soci e non soci e ciò nella direzione di promuovere e far conoscere meglio il Rotary alla comunità. Tanti gli intervenuti tra cui il prevosto di Luino don Sergio Zambenetti, l’assistente del governatore del Distretto 2042 Giuseppe Del Bene e il nuovo primario della Chirurgia di Luino Stefano Carini. Nel corso della serata è stato presentato l’ultimo libro di Angelo Panebianco dal titolo
Persone e Mondi-Azioni individuali e ordine internazionale. 
«Abbiamo voluto incominciare il nuovo anno rotariano aprendoci alla comunità con un ospite importante come Angelo Panebianco e ciò per arricchire lo scenario culturale e sociale del territorio, nella speranza che la lucidità e la profondità del suo fine pensiero possa essere per tutti magicamente contagiosa. Il Rotary è un’associazione, presente in ogni angolo del mondo, che promuove l’ideale del servizio verso il prossimo al di sopra di ogni personale interesse, che incoraggia il rispetto di elevati valori etici, che si impegna a costruire un mondo migliore. Ciò può essere realizzato anche scuotendolo le coscienze, innalzando i valori dello spirito, facendo riflettere le menti. Angelo Panebianco, da questo punto di vista, è davvero una garanzia. Un grazie ai soci rotariani che hanno contribuito alla riuscita della serata e in particolare al mio direttivo». Sono molte le iniziative ed i progetti a favore della comunità su cui il Rotary Laveno Luino Alto Verbano sta già lavorando. Tra gli appuntamenti più imminenti vi è la realizzazione a settembre di un’importante serata benefica abbinata ad un service con raccolta fondi per la mensa dei poveri.
Giuseppe Taldone
presidente Rotary Club Laveno Luino Alto Verbano

Remoturismo, dieci vogatrici da Usa e Australia sul lago Maggiore con la Canottieri Luino

3 Giorno giovedì Feriolo - isola San Giovanni - Oggebbio - Cannero

Archiviati con successo il tour remiero Trieste-Laguna Veneta e la partecipazione alla Vogalonga di Venezia, eventi caratterizzati dalla presenza di quarantatré ospiti stranieri, l'attività remoturistica della Canottieri Luino torna nelle acque di casa del lago Maggiore. Si è appena concluso il primo Tour 2018 del Lago Maggiore dedicato esclusivamente a vogatrici. «Un incredibile gruppo di dieci donne, provenienti da USA e Australia, con storie personali diverse, differenti attività lavorative ed esperienze remiere che hanno saputo perfettamente integrarsi», racconta Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino.
Le partecipanti, a bordo di imbarcazioni Coastal, hanno affrontato cinque intense giornate di voga percorrendo circa 150 chilometri. Il loro impegno è stato ricambiato dalla grande soddisfazione di scoprire le meraviglie naturalistiche e storiche del lago.
Le condizioni meteo sono state favorevoli, l'organizzazione da parte della Canottieri Luino è stata perfetta. L'evento non poteva che essere un successo. Non un momento circoscritto. Il gradimento nei confronti del centro remiero luinese va intensificandosi e le settimane a venire ne sono conferma: a fine luglio si avranno la presenza di un gruppo di giovani rotariani provenienti da tutta Europa e un tour di sei giorni personalizzato per i soci del club CFB 1875 di Parigi; a settembre sarà la volta di canadesi, statunitensi, australiani, neozelandesi e inglesi. 

Maccagno con Pino e Veddasca , inizia dall’Auditorium il decimo Jazz in Maggiore

Graglio, santuario di Penedegra

Prenderà il via da Maccagno la decima edizione di “Jazz in Maggiore”, la rassegna organizzata dall’associazione culturale “Rinascenze”. Venerdì 13 luglio, alle 21, all’Auditorium comunale di via Pietro Valsecchi 23, si esibirà il trio Three Generations, con il quale Enrico Intra suonerà con giovani musicisti attenti ai valori del jazz europeo. Con lui saranno Paolino Dalla Porta, strumentista, improvvisatore e compositore dalla grande esperienza nel campo del jazz, e Mattia Cigalini, giovanissimo astro nascente del jazz italiano. L’ingresso è gratuito.

A Graglio concerti di cori
Ancora musica nella settimana maccagnese. A Graglio, sabato 14, nella chiesa dedicata ai santi Gervaso e Protaso, è in programma un concerto di cori.  Parteciperanno il "Città di Luino", guidato da Andrea Gottardello, e il coro "Atoutchoeur", di Meylan (Francia), dal 2014 ospite in paese e protagonista di apprezzate esibizioni.
L’ingresso alla serata è libero.

Tappa maccagnese per “Italian Open Water Tour”
Domenica 15 luglio farà tappa a Maccagno la manifestazione di nuoto libero inserita nel circuito Italian Open Water Tour. Dopo l’avvio a giugno sul lago di Monate e in attesa di sbarcare a settembre nel mar ligure di Noli, grande spettacolo con circa seicento atleti da tutta Italia. Tre le gare con cui si cimenteranno nelle acque del Lago Maggiore. Sono: la Traversata dei Castelli (6 chilometri, tempo massimo 2,5 ore), un percorso breve lungo la costa maccagnese verso nord (2,5 chilometri, tempo massimo 1,45), una staffetta sul mezzo miglio marino (900 metri circa per tre atleti, tempo massimo 1. 45). Partenza ore 8,15, condizioni meteo e del lago permettendo. Organizza l’Associazione I Glaciali Asd, di Gazzada Schianno (Varese).

Festa di Penedegra a Graglio e patronale a Pino
Domenica 15, in Val Veddasca, Graglio celebrerà la festa del santuario di Penedegra. Alle ore 10.30 messa in santuario, quindi processione lungo il sentiero che fa ritorno alla chiesa parrocchiale. A seguire, con una breve cerimonia a cura dell’Amministrazione comunale, si inaugureranno i lavori di sistemazione stradale conclusi nella frazione. Al termine appuntamento conviviale al Circolo Pianezza.
Nella stessa giornata Pino festeggerà i patroni Quirico e Giulitta. In programma alle 10.30 funzione religiosa nella chiesa dedicata ai due santi, presente la Corale di "Maccagno e Valle". 

Monteviasco, mostra fotografica

dalla locandina

Domenica 15 luglio si inaugura a Monteviasco (Varese) "Attimi", mostra del fotografo naturalista Stefano Pedrazzi. L'appuntamento, in collaborazione con Fotografando la natura e Gruppo Amici Monteviasco, è ormai tradizione nel calendario delle manifestazioni locali. Al centro degli scatti di Pedrazzi in particolare flora e la fauna del territorio colte nei loro momenti segreti ed eleganti.
In salone ex Asilo di Monteviasco nei weekend dal 15 luglio al 30 settembre (orario, 10 – 17). Inaugurazione ore 11. 

Fatti & commenti - Nasce la Comunità Pastorale di Luino

Dal 16 luglio 2018 diventa ufficiale l'unione delle parrocchie di Luino, Colmegna, Motte, Creva e Voldomino - Domenica 15 celebrazioni per la Madonna del Carmine

Tra pochi giorni, in occasione della Madonna del Carmine del 16 luglio, Luino vivrà un momento fondamentale per la comunità religiosa cittadina e non solo. Infatti, nascerà ufficialmente la “Comunità Pastorale Madonna Del Carmine in Luino” dall’unione delle cinque parrocchie di Luino: SS. Pietro Paolo in Luino, Santa Caterina in Colmegna, Santa Maria Immacolata alle Motte di Luino, Nostra Signora di Lourdes di Creva, Santa Maria Assunta in Voldomino.
Queste parrocchie hanno già avuto, negli anni scorsi, l’occasione di lavorare insieme ed ora, mantenendo la loro specificità giuridica, potranno maggiormente collaborare nelle iniziative pastorali in uno spirito di comunione e di testimonianza evangelica sotto la guida di uno stesso parroco, coadiuvato da diversi sacerdoti e da un diacono permanente.
Responsabile della Comunità Pastorale sarà don Sergio Zambenetti, che è anche decano di Luino, e che sarà coadiuvato dai seguenti vicari parrocchiali: don Giorgio Marelli, don Luigi Moretti, don Ennio Campoleoni, don Ilario Costantini, don Massimiliano Mazza e il diacono permanente Gabriele Ferrari.
A regime, con il rinnovo il prossimo anno, vi sarà un unico consiglio della Comunità Pastorale.
Fino al 16 luglio, che è il giorno proprio della Madonna del Carmine, vi saranno nel santuario del Carmine rosari, meditazioni e messe, che culmineranno domenica 15 luglio alle 10.30 con la messa solenne e alla sera alle 20.30 con la processione con partenza dal santuario per le vie della città che sarà presieduta dal vicario episcopale della Zona di Varese monsignor Giuseppe Vegezzi.
«La nascita della Comunità Pastorale sarà l’occasione per lavorare tutti insieme, valorizzando gli aspetti delle singole parrocchie e con l’obiettivo di rafforzare la fede comunitaria» afferma il responsabile della Comunità Pastorale don Sergio Zambenetti. «Abbiamo scelto di intitolarla alla Madonna del Carmine, perché forte è la devozione alla Madonna del nostro santuario da parte di tutti i luinesi e non solo» - conclude don Sergio.
In diocesi vi sono già molte comunità pastorali, che furono promosse dal cardinal Dionigi Tettamanzi, il cui lavoro proseguì col cardinal Angelo Scola e ora con monsignor Mario Delpini. Piace ricordare che l’anno scorso, il decanato di Luino fu il primo, a luglio, a essere visitato dal neoeletto arcivescovo di Milano Mario Delpini, che tenne un incontro coi fedeli proprio al Carmine.
SANTUARIO DEL CARMINE
Nel santuario del Carmine, dove moltissimi luinesi si sono uniti in matrimonio, dal lunedì al sabato si celebra la messa alle 9 del mattino e il sabato la messa prefestiva delle 17. In più, nelle domeniche di giugno, luglio e agosto, si aggiunge la messa delle 20.30.
Ogni primo sabato del mese nei mesi primaverili, estivi e autunnali c’è inoltre la processione alle 6.45 dalla Madonnina del Porto che si conclude con la messa in santuario alle 7. Don Giorgio Marelli dal 2009 si occupa della cura e delle celebrazioni in santuario, oltre che delle confessioni.
Alessandro Franzetti 

Musica Cittadina, in concerto per i 180 anni

Sarà dedicato al 180° di fondazione il concerto di venerdì 13 luglio della Musica Cittadina di Luino Pietro Bertani. Alle 21, in terrazza Coop di via B. Luini, il complesso si esibirà nel suo repertorio classico per banda costituito anche da musica leggera e jazz. Dirigerà il maestro Fabrizio Rocca. Accesso libero.

Montegrino Valtravaglia, alla scoperta degli affreschi dei secoli scorsi

Dipinti e documenti sono stati censiti nel 1982 e saranno messi in rete a cura dell'associazione Amici del Carnovali
Bonera-particolare cappella

Sono circa 140 raffigurazioni, per la maggior parte a soggetto sacro, e hanno la peculiarità forse unica in provincia di Varese di un rilevante numero di opere concentrate nello spazio territoriale dell’attuale comune di Montegrino Valtravaglia (Varese). Sono i dipinti e gli affreschi censiti nel 1982 dai geometri Carlo Parini e Cesarino Prato dietro incarico del sindaco Francesco De Silvestri su progetto del presidente della Pro loco, Achille Locatelli.
Dipinti e affreschi hanno, per la maggior parte, carattere devozionale, per grazia ricevuta, con numerose interpretazioni della Madonna con Bambino e santi vari, la Madonna di Caravaggio con Giannetta, l’Immacolata che schiaccia la testa al serpente, la Crocifissione con le pie donne. Altri riportano scelte paesaggistiche, legate ai panorami del lago e dei monti, e alcuni presentano richiami alla tradizione classica e mitologica.
Parini e Prato avevano avviato, a titolo gratuito, le ricerche catastali, eseguito i rilievi e i disegni di tutte le edicole in muratura e delle cappelle votive, effettuato una puntuale relazione oggettiva dei dipinti e del loro stato di conservazione. La documentazione fotografica era stata eseguita da Piero Giuliani.
Il risultato del censimento è una decorazione molto eterogenea per interpretazione e valore pittorico. Si tratta di un album di opere pittoriche distribuite su tutto il territorio comunale e databili a partire dal XVI secolo, anche se oggi, purtroppo, parzialmente in via di sparizione. Il patrimonio di immagini e documentazione sarà messo in rete dall'associazione culturale “Amici di Giovanni Carnovali detto il Piccio” in collaborazione con il Comune di Montegrino. Il sito sarà presentato su schermo venerdì 13 luglio (ore 21) nel teatro sociale di Montegrino.
Il lavoro di scansione dei documenti e delle fotografie è stato realizzato dal socio Giovanni Ravelli. Sul sito sono state introdotte ex novo alcune foto relative ad affreschi non rilevati nel 1982, a integrazione della documentazione esistente. Sono state inoltre effettuate e segnalate nuove ricerche iconografiche, condotte da Sergio Todeschini, Eloisa Grande, Emilio Arioli, Carlo Parini, Carolina De Vittori, a completamento del lavoro svolto nel 1982.
Il risultato della messa in rete di tutti i dipinti, sarà consultabile sul sito dell’associazione www.montegrino.it dopo la data della presentazione. 

Luino, tornano scuole vela estive e veleggiate a scelta sul lago

A luglio e agosto l’Associazione Velica Alto Verbano organizza corsi per adulti e giovani dai 6 ai 18 anni
barche

Confermato anche quest'anno a Luino il programma di scuola vela estiva organizzato dall’Associazione Velica Alto Verbano, nata un giorno d’autunno del 1938 intorno ai tavolini del Caffè Clerici da un’idea di Aldo Bianchi e Nino Reggiori. Durante i mesi di luglio (nei giorni 2/6; 9/13; 16/20; 23/27; 30 luglio/3 agosto) e agosto (nei giorni 6/10; 13/17) giovani dai 6 ai 18 anni e adulti potranno frequentare - dal lunedì al venerdì, dalle 9 fino alle 17 circa – corsi seguiti da istruttori della Federazione Italiana Vela.
Le attività variano dalla teoria alla pratica a bordo delle imbarcazioni sociali (Optimist, L’Equipe, 420 e Laser) e possono essere integrate da momenti di svago e gioco e di vita comune con pranzo e merenda nella sede sociale. Costo del corso è di euro 197+5 euro a giornata per il pranzo e la merenda. Gli istruttori saranno Rossella Losito, Lorenzo Osti e Laura D'Auria, che si occupano durante tutto l’anno della squadra agonista e preagonistica. Gli allievi maggiormente coinvolti infatti potranno continuare a coltivare la loro passione per la vela, approfittando del programma di preagonistica e agonistica.

Gli adulti desiderosi di avvicinarsi alla vela potranno iscriversi a corsi intesivi su cabinati (classe J24), sempre con l’assistenza di istruttori federali, con quattro uscite settimanali programmate nei fine settimana di luglio (domenica 8-15-22-29), agosto (sabato 4-11-18-25) e settembre (sabato 2-9-16-23). Ogni giornata si dividerà in due parti (ore 9/12-14/17) con insegnamento sia teorico sia pratico sull’acqua. Costo, 342 euro.
Per gli adulti sono anche disponibili programmi di lezioni private e veleggiate personalizzate. Gli istruttori sono disponibili per lezioni private individuali e anche per piccoli gruppi in orari da definire secondo le esigenze. E’ possibile organizzare in qualsiasi momento una scuola di vela adulti di base, intermedia o avanzata, fissando in segreteria degli appuntamenti.
Per chi voglia provare l'esperienza della barca a vela e desideri farsi portare dagli istruttori in giro per il lago Maggiore si può prenotare una veleggiata con diversi itinerari. Il circolo fornisce barche con istruttore, spogliatoi e ristorante.