Edizione n.15 di mercoledì 15 maggio 2019

Palazzo Verbania, comincia la nuova vita

In porto il restauro avviato nell'ottobre 2015 – Inaugurazione sabato 18 maggio 2019
Palazzo Verbania visto dall'Avav
Foto d'epoca dal sito del Comune di Luino

È arrivata al traguardo un'impresa per decenni accarezzata dalle amministrazioni comunali di ogni colore e sistematicamente frustrata da una burocrazia imprevedibile e da una famelica politica nazionale. Sabato 18 maggio riaprirà Palazzo Verbania con rinnovata veste, nuovi allestimenti e adeguata sistemazione degli archivi di Piero Chiara e di Vittorio Sereni.
Due le giornate dedicate all'inaugurazione, che corona non solo lunghi anni di carteggi, trattative, rinvii tra Luino e Roma, ma anche la complessa realizzazione dei lavori.
Il nuovo corso di Palazzo Verbania comincia a uscire dal porto statale delle nebbie nel febbraio 2012, quando Luino, Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac) e Agenzia Regionale del Demanio danno vita a un tavolo tecnico. Da quel momento inizia il faticoso e lungo – ma stavolta certo – cammino della svolta, che giovedì 27 novembre 2014 porterà ufficialmente alla cessione gratuita di Palazzo Verbania in proprietà al Comune di Luino e poi alla catena di progetto, finanziamenti Cariplo e Regione Lombardia fino all'appalto dei lavori nel 2015.
…..........
Questo il programma delle due giornate:
*sabato 18 maggio 2019 inaugurazione
- ore 18, Interventi delle istituzioni;
- dalle ore 18.30, Inaugurazione mostra Franco Rognoni. Terrazze; Visita ai nuovi allestimenti degli archivi di Piero Chiara e di Vittorio Sereni; Visita guidata alle sale (coi ragazzi del Liceo Scientifico “V. Sereni” di Luino); Videoinstallazioni dedicate a Piero Chiara e Vittorio Sereni (a cura di Storyville);
- dalle ore 19.30, L’atmosfera del Verbania d’antan con musica e balli anni trenta e quaranta degli Hot Gravel Eskimos (a cura di Associazione Rinascenze).
*domenica 19 maggio, Reading & storie attorno al Verbania
- ore 11, Betty Colombo legge Piero Chiara e Vittorio Sereni;
- ore 11-13/15-18 Visita guidata alle sale (coi ragazzi del Liceo Scientifico “V. Sereni” di Luino);
- ore 15-18, Visite guidate alla mostra Franco Rognoni. Terrazze;
- ore 18, Luca Scarlini: Onda su onda: racconto liberty per un palazzo ritrovato. 

Cadegliano Viconago, inaugurati alloggi di assistenza genitoriale

Finanziamento regionale a progetto di case protette per donne vittime di violenza e utenze fragili

Inaugurati a Cadegliano Viconago, il 10 maggio 2019, alloggi destinati ad ospitare persone in stato di disagio. Oltre a donne vittime di violenza, persone anziane e disabili, ospiteranno nuclei familiari monogenitoriali con figli piccoli, famiglie con disagio economico, genitori separati o divorziati con figli e che versano in condizioni di disagio.
Il progetto rientra in un bando, promosso da Regione Lombardia, che aveva finanziato diversi progetto dell’Ats Insubria sul territorio della provincia di Varese. Nello specifico si trattava di sette progetti in tutto, che prevedevano la realizzazione di una casa rifugio per donne vittima di violenza e di 18 unità per utenze fragili. Il finanziamento di Regione Lombardia superava 1,2 milioni di euro.

Germignaga, camminata bagnata...

Oltre 800 i partecipanti alla quarantesima edizione organizzata dal Gruppo Podistico Alto Verbano
Camminata, foto Gruppo Podistico Alto Verbano
segnaletica, Camminata, foto Gruppo Podistico Alto Verbano

Una garitta e controllori in divisa originale d’epoca hanno accolto, domenica 12 maggio 2019, in prossimità del punto di controllo collocato nei pressi delle fortificazioni della linea Cadorna di Brezzo di Bedero. Ma per i ventuno gruppi sportivi e no e gli ottocentoquindici iscritti complessivi della quarantesima edizione della camminate organizzate dal Gruppo Podistico Alto Verbano non è stata l'unica sorpresa.
Ad aggiungere meraviglia a meraviglia è stata la visita delle fortificazioni in galleria, per l’occasione illuminate a giorno con l’ausilio di un gruppo elettrogeno e con la diffusione di musiche nei vari ambienti. Dopo l’uscita dalle gallerie c'era per i podisti il passaggio lungo le fortificazioni esterne prima di affrontare l’ultimo tratto in discesa verso Germignaga e trovare al ristoro finale anche un fumante piatto di pasta.
«Quella di domenica 12 maggio è stata senza dubbio l’edizione più significativa delle camminate Alto Verbano» ha dichiarato il presidente dell'associazione organizzatrice Renzo Fazio. «D’altronde – ha aggiunto - il traguardo della quarantesima edizione era troppo importante e non poteva che essere così. Il peggioramento delle condizioni meteo proprio in corrispondenza del weekend ha solamente tolto un po’ di bellezza e qualche raggio di sole ai nostri luoghi ma a fine manifestazione i commenti e gli apprezzamenti dei partecipanti sono stati comunque unanimi».
La classifica ha visto primeggiare il folto gruppo di genitori e amici della Scuola Materna di Germignaga con novantuno iscritti. Ragguardevole anche la presenza di gruppi sportivi provenienti da fuori regione e provincia oltre ai tradizionali gruppi del comitato provinciale di Varese. 

Novantasette bisbigli in libreria

cover

La cartolaia, il calciatore, il garibaldino, le lattaie, la patriota, l'archeologo, la pediatra, il generale. E così proseguendo.
Alfredo Salvi, con il suo ultimo libro “Il bisbiglio dei Fiori recisi” (fiori con l'iniziale in maiuscolo, e non è difficile capire perchè), conduce in una passeggiata tra persone, personaggi e fatti che molto gli sono stati e gli stanno tuttora a cuore. Sceglie quale punto di snodo il Luinese intorno agli anni Settanta, epoca che gli consente di guardare ancora più indietro, di ripescare storie precedenti giunte ai suoi ricordi da altri ricordi e da un ingranaggio di affetti che appare sempre alimentato.
Dopo le ultime raccolte, pubblicate nel 2017 (“Le due terre” e “Alambicchi di lago”), anche per questo testo Salvi utilizza quale linguaggio la poesia. In realtà compone un racconto che a volte proviene dal cassetto del vissuto personale, del mondo famigliare e di amicizie non accantonate, a volte riallinea, meglio, affianca, volti e vicende dalla marcata connotazione e che spesso, proprio grazie al loro quodidiano o alla peculiarità dell'apparire, appartengono alla memoria collettiva.
Alla fine della narrazione i novantasette bisbigli non sono lasciati in sospeso o all'inerzia del dubbio. Rientrano alla realtà attraverso l'indicazione dell'identità andando a formare un circoscritto, individuabile mosaico di un'epoca non totalmente volata via.
Per saperne di più, venerdì 17 maggo, alle 18, in libreria Cerutti&Pozzi di Luino (via XV Agosto 13), presentazione e breve lettura con l'autore. 

Maccagno con Pino e Veddasca, alla scoperta della ceramica

Che cos’è, a cosa serve, come si produce, come si decora, dove, come, perché si cuoce. Sono i saperi della tradizione ceramica italiana proposti ai ragazzi delle scuole elementari e medie dalla Casa dei colori e delle forme di Maccagno, che quest’anno ha aderito all’iniziativa “Buongiorno Ceramica!”, promossa dall’Associazione Italiana Città della Ceramica di Faenza e in programma il 18 e il 19 maggio 2019.
Con l’iniziativa “Un pasto decoroso” ogni allievo ha creato un piatto e una ciotola da usare in mensa scolastica per sensibilizzare la comunità e dimostrare concretamente la bellezza della terracotta decorata a mano.
Sempre alla Casa dei colori e delle forme e sempre sabato 18 maggio (ore 20.30) e domenica 19 maggio (ore 15.30), anteprima dell'edizione estiva della manifestazione “Alla scoperta del gioco da tavolo moderno“. Lontano da videogames e playstation, per piccoli e grandi avventure nel passato tra Pozioni esplosive, Terra mystica, Bang!, Puerto Rico, Agricola e altri giochi.

Germignaga, torna la Camminata Alto Verbano

La 40ª edizione in programma domenica 12 maggio 2019

A Germignaga, domenica 12 maggio 2019, sono come sempre attesi anche gruppi sportivi di fuori provincia Varese e altre regioni alla Camminata Alto Verbano, organizzata da quarant'anni in qua dall’omonimo gruppo podistico. Per gli amanti del podismo non competitivo ci sarà solo l'imbarazzo di scegliere tra quattro diverse proposte di percorso.
Alla portata di tutti il tracciato di 6 chilometri, interamente pianeggiante, che si snoda fra Germignaga e Luino passando attraverso i rispettivi lungolago. Leggermente più impegnativo il secondo percorso di 6 chilometri. Collinare, sale fino a Brezzo di Bedero attraverso il Sentiero Alto Verbano con il passaggio nel “bosco delle fate” e il transito nei pressi delle fortificazioni della linea Cadorna, recentemente restaurate. C’è poi il percorso di 13 chilometri, che comprende sia il percorso di 6 di pianura sia quello di 6 collinari, mentre per i più allenati c’è il percorso di 21 chilometri, che aggiunge al percorso di 13 suggestivi passaggi verso Muceno, il Monte Sole e Belmonte con panorami sul lago Maggiore.

La manifestazione - non competitiva e a passo libero - è valida per i concorsi nazionali della Fiasp e Internazionali IVV e il concorso varesino “La mia Provincia”. Ritrovo alle ore 7.30 presso le scuole medie di Germignaga in via ai Ronchi. È possibile iscriversi e partire fino alle 9.30 ultimo orario di partenza possibile. Per i gruppi le iscrizioni vanno effettuate entro venerdì 10 maggio con possibilità di aggiunta fino a sabato 11 maggio alle ore 20.
Trattandosi di un’edizione speciale, l'organizzazione comunica che sarà possibile avere come riconoscimento a quota piena un’artistica maglietta in tessuto tecnico e rifocillarsi a fine manifestazione con un pasta party gratuito offerto a tutti i partecipanti, oltre naturalmente ai soliti punti di ristoro ubicati ogni 6 chilometri sui percorsi e al ristoro finale all’arrivo. Info: www.gpaltoverbano.it o sulla pagina Facebook “40a camminata Alto Verbano”.

Auto elettriche, posteggi gratis nella Svit interna

A Luino sosta gratis e senza limitazione di tempo per i veicoli ad alimentazione elettrica o ibridi negli spazi a strisce blu nell'area denominata Svit Interna (zona parcheggio su via Vittorio Veneto). Il provvedimento della giunta comunale, come ha spiegato il vicesindaco Alessandro Casali, intende «incentivare questo tipo di auto in un’ottica di riduzione dell’inquinamento atmosferico e anche in attuazione delle linee di indirizzo e delle disposizioni richiamate dal Piano di risanamento della qualità dell’aria di Regione Lombardia».
Un'apposita ordinanza della polizia locale fisserà l'integrazione della segnaletica verticale e le modalità di rilascio del contrassegno per la sosta gratuita delle auto elettriche. Sul parabrezza sarà obbligatorio esibire una fotocopia del libretto di circolazione, omettendo i dati sensibili, ma evidenziando l' alimentazione del veicolo e la targa; qualora il proprietario del veicolo lo volesse, si potrebbe anche richiedere un pass alla polizia locale.

Musica Cittadina Luino in concerto

Nel Teatro Sociale di Luino, venerdì 24 maggio (ore 21), la Musica Cittadina “Pietro Bertani” aprirà la sua 181ª stagione musicale con il tradizionale Concerto di Primavera. Il complesso bandistico, diretto dal maestro Fabrizio Rocca, eseguirà, come sempre, brani di musica classica e moderna oltre a composizioni jazz. Entrata libera.
Con l'occasione la "Cittadina" darà risalto alla sua vocazione di Scuola Strumentale per la divulgazione della conoscenza della musica alle giovani generazioni, facendo partecipare al concerto i suoi allievi, che per raggiunto livello didattico sono entrati a pieno merito nel complesso strumentale.

Porti “Nuovo” e “Lido”, manutenzione pontili e ormeggi

Sulla situazione manutentiva del porto “Nuovo” e del porto “Lido” l'amministrazione comunale, il 17 aprile 2019, ha comunicato - in risposta a richieste di informazioni e segnalazioni - che i problemi riguardano la sistemazione dei pontili e di alcune trappe di ormeggio e i danni provocati dal forte vento verificatosi nei giorni precedenti. «L’Autorità di Bacino – ha precisato - ha riferito che, per i lavori manutentivi già programmati al porto “Nuovo”, è stata già esperita una procedura di gara e che entro breve i lavori potranno avere inizio, ultimate le fasi dell’aggiudicazione».
Quanto ai pontili del porto “Lido”, il maltempo ha danneggiato anche la funzionalità delle colonnine di servizio che erogano energia elettrica e acqua. « I tecnici dell’Autorità di Bacino – ha aggiunto Palazzo Serbelloni - hanno in corso alcuni sopralluoghi per valutare la situazione e stabilire quali procedure adottare che possano meglio risolvere i problemi con la massima sollecitudine».

Animali selvatici e viabilità, Valli del Verbano:«Conoscere i rischi»

Proposta della Comunità montana alle scuole del territorio sul progetto“Roadkill–La strage ignorata”
roadkill

Un'occasione di educazione ambientale ma anche di confronto e proposte sullo sviluppo delle Valli del Verbano. A questo obiettivo mira la proposta della Comunità Montana Valli del Verbano alle scuole medie e agli istituti superiori del territorio di visionare il filmato di Marco Tessaro “Roadkill–La strage ignorata”, realizzato nell’ambito del progetto Roadkill in partnership con Istituto Oikos e con il contributo di Fondazione Cariplo.
«La Comunità Montana – spiega l'assessorato all'Ecologia, ambiente e turismo - chiede la disponibilità dei docenti affinché il filmato possa diventare, attraverso la proiezione agli studenti, un importante momento di riflessione e dibattito». Le scuole potranno «inviare eventuali riflessioni e/o proposte che dovessero emergere a seguito della visione del documentario».
Il progetto ha previsto l’installazione di impianti anticollisione nei punti stradali più a rischio di impatto con i veicoli, ma il pericolo è molto più esteso. Una serie di sensori con tecnologia italiana rileva, attraverso termocamere, la presenza di animali nei pressi della strada.
L'impatto stradale tra animali e veicoli causa infortuni o decessi dei conducenti e degli animali investiti con gravi conseguenze sulla biodiversità e l’intero ecosistema locale. Le vittime principali sono gli animali, che rischiano la morte per spostarsi verso i luoghi di riproduzione o in ambienti più favorevoli. Nell'81% dei casi gli animali investiti sono mammiferi (tra cui cervi, cinghiali, tassi, volpi); seguono uccelli, rettili e anfibi.
È stato calcolato che tra il 1995 e il 2005 sono state registrate 150 vittime in Italia e ogni anno circa 15.000 animali per provincia sono coinvolti in incidenti di questo tipo. Far fronte al problema, tra risarcimenti e danni, costa, alla sola regione Lombardia, circa 300.000 euro l’anno. 

Maccagno con Pino e Veddasca, il dialogo d'arte di Arturo Zanieri

Mostra al Civico Museo dall'11 maggio al 7 luglio
dalla locandina

Sarà inaugurata sabato 11 maggio, alle 18, al Civico Museo “Arturo Zanieri (1870-1955). Un orientalista a Maccagno”. La mostra indaga i legami tra Maccagno e il territorio del lago Maggiore e l'itinerario di un’artista che trascorse quasi metà della vita ad Alessandria d’Egitto. A cura di Federico Crimi e Marco Dozzio, esposte cinquantasei le opere (ventisette gli inediti), molte da collezioni private. Numerosi anche i ritratti e le vedute, che nettamente riconducono all'ambiente maccagnese della prima metà del Novecento.

Zanieri, nato a Firenze nel febbraio 1870, morì a Maccagno nel 1955. Al 1906 risale il suo primo viaggio in Egitto, Paese in cui fu ritrattista famoso e cercato.
Il catalogo della mostra contiene un saggio di Nadia Radwan, storica e critica, docente all’Università di Berna. La studiosa mette in evidenza una delle capacità innate di Zanieri,i trasmettere ai ritratti, che fossero di venditori ambulanti o di abitanti del deserto, lo spirito esotico dell'esperienza egiziana.
La mostra rimarrà aperta fino al 7 luglio 2019, il venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. L’ingresso è libero.

Ottava edizione di MusicAvisando
Ottava edizione, domenica 12 maggio, di MusicAvisando, la vetrina musicale che porta alla ribalta i giovani talenti del territorio. Sul palco anche giovanissimi, molti alle prime apparizioni in pubblico. L’ingresso é libero. In Auditorium di via Valsecchi 23, alle 16.  

Fiamme sul Monte Colmegnino

Un incendio nei boschi del monte Colmegnino, in comune di Dumenza, è divampato dal 1° maggio in località Pezzacce. Per arginarlo e spegnerlo hanno operato i vigili del fuoco di Luino e di Varese con mezzi di soccorso, due elicotteri del servizio antincendio regionale e due canadair della flotta aerea nazionale. Sul posto anche i volontari Aib.

Maltempo di primavera

Dai Balcani alla Scandinavia il maltempo ha imperversato con freddo, vento e addirittura neve. Non è rimasto indenne nemmeno il varesotto, bersagliato da forte vento oltre che da calo delle tempetature. A farne le spese nel primo fine settimana di maggio anche la copertura di un padiglione dell'ospedale di Cittiglio e il viale di accesso dell'ospedale di Cuasso al Monte, che ha visto danneggiate alcune secolari piante. Intervenuti i vigili del fuoco.

Castelveccana, arte dei giardini di lago

dalla locandina

L’arte dei giardini di lago, domenica 26 maggio 2019, a Castelveccana (Varese) presso la Vivai "La Botanica Galbiati" (via Enrico Fermi). A parlare di piante, giardini e giardinieri saranno Luciano Ardizzoia, presidente della Società Orticola Verbanese (Pallanza), e Carlo Alessandro Pisoni (Magazzeno Storico Verbanese). La chiacchierata "giardinistica" sarà accompagnata da una minima esposizione di libri e opuscoli rari e curiosi su vita e storia dei giardini.