Edizione n.40 di mercoledì 18 ottobre 2017

Cunardo, cittadinanza onoraria a due perseguitati dal nazifascismo

locandina

A Cunardo (Varese), nella mattinata di giovedì 19 ottobre 2017, conferimento della cittadinanza onoraria ai fratelli Lea e Daniele Nissim, che scamparono alla furia nazifascista nascondendosi, dal 1943 al 1945 insieme alla loro famiglia, in una casa del paese. Alla cerimonia in municipio parteciperanno anche il presidente della Provincia di Varese, Gunnar Vincenzi, e la presidente provinciale dell'Anpi, Ester De Tomasi. La Compagnia Duse di Besozzo, diretta da Silvia Sartorio, renderà omaggio a Calogero Marrone con Romano Maran, Francangelo Gianella e Stefano Moreni, autore del testo teatrale “Calogero Marrone-Giusto tra le Nazioni”.
Il caso di una famiglia intera, rimasta nascosta per oltre 18 mesi in un territorio di confine, è davvero unico, come unico è il fatto che una piccola comunità come quella di Cunardo si sia silenziosamente impegnata a proteggere queste persone e indirettamente aiutare l’opera dei Giusti Calogero Marrone e Anna Sala, gli unici due varesini ad oggi riconosciuti Giusti tra le Nazioni.
L’iniziativa, portata avanti dal Comune di Cunardo, Provincia di Varese e Anpi provinciale, ha ottenuto anche il sostegno dell’Ambasciata Israeliana a Roma.
Al termine della cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria e del racconto dei protagonisti di questa vicenda davanti ai ragazzi delle scuole di Cunardo, Lea e Daniele si recheranno nell’abitazione di via Roma, che per 18 mesi ospitò e protesse la famiglia Nissim. E sarà la prima volta che i due fratelli torneranno tra quelle mura dopo settantaquattro anni.
«Per il Comune di Cunardo sarà una giornata importante – ha dichiarato il sindaco Angelo Morisi – perché ripercorreremo un pezzo della nostra storia per troppo sconosciuto. Il fatto che i cunardesi che sapevano di questa famiglia non abbiamo mai rivelato nulla, nonostante l’importante taglia messa sulle famiglie di origine ebraica, è un segnale che anche nel periodo più buio è sempre rimasta accesa, anche a Cunardo, una luce di speranza e umanità. In questi giorni è stato per me emozionante scoprire l’esatta ubicazione della casa e risalire quelle scale. Ringrazio la proprietaria che ha dato la piena disponibilità per la ricostruzione storica».
Per il presidente della Provincia Gunnar Vincenzi, sarà «un momento importante per tutta la nostra provincia. Sarà l’occasione per riconoscere ancora una volta i meriti di Anna Sala e Calogero Marrone e per ricordare tutti gli eroi silenziosi della provincia di Varese di cui magari non si hanno tracce dirette, ma che in quegli anni non si piegarono alle brutalità del nazifascismo».
Per Ester De Tomasi, la cerimonia è «un gesto commovente, perché questi signori si ritrovano a ripercorrere questi luoghi che hanno vissuto con un sentimento di grande dolore, ma anche di riconoscenza per aver avuto salva la vita. Una storia eccezionale, che mi tocca anche personalmente perché la casa che li ha ospitati era di proprietà di un caro amico di mio papà Sergio De Tomasi. Un intreccio di vite vissute davvero incredibile». 

Giornate Diabetologiche Luinesi, il 20-21 ottobre a Varese

“Le Giornate Diabetologiche Luinesi vogliono offrire a medici ed infermieri una ampia panoramica dell’universo diabete, in modo da poter acquisire, nel confronto con esperti, elementi di conoscenza da declinare nella pratica clinica». Così Edoardo Duratorre, medico internista e diabetologo dell’Ospedale di Luino, presenta un convegno da lui ideato sette anni fa e organizzato dall'ASST Settelaghi.
Rivolte a medici, infermieri e farmacisti e patrocinate dal ministero della Salute per il secondo anno consecutivo e quest’anno anche dalla Segreteria di Stato per la sanità e la sicurezza sociale della Repubblica di San Marino, le Giornate Diabetologiche si terranno il 20 e 21 ottobre al Palace Hotel di Varese.
Ampio il parterre dei relatori (vedi ilcorrieredelverbano.it del 4 ottobre). L’inaugurazione (20 ottobre, ore 17) si aprirà con una manifestazione pubblica aperta alla cittadinanza.  Prevista la partecipazione di Franco Santi, segretario di Stato per la Salute di San Marino, e Angelo Capelli, vice presidente della Commissione consiliare per la sanità della Regione Lombardia.
«Il diabete - spiega Duratorre, responsabile scientifico del convegno - è una patologia sistemica che coinvolge tutto il corpo ed è determinata da diversi fattori che riguardano ben otto organi ed apparati. Esistono relazioni tra diabete ed altre condizioni patologiche umane, esistono diversità di indirizzi nel diabete, determinati dalle caratteristiche proprie di ogni individuo e dalla sua storia clinica. Esistono differenti interventi terapeutici, dettati dalla peculiarità di ognuna delle  molteplici condizioni che determinano il diabete, ma anche dalle caratteristiche culturali e sociali degli individui con diabete. Tutto ciò fa sì che la terapia del diabete non possa essere una per tutti, ma deve essere individualizzata e personalizzata per ogni individuo affetto dalla patologia».

Salute e malattia guardati con il cuore, conferenza a Germignaga

Interverranno Marta Scorsetti e Silvia Spagnoli dell’Istituto Clinico Humanitas

“Guardare con il cuore. Il mistero della salute e della malattia”. Questo il tema di una conferenza organizzata, per venerdì 20 ottobre (ore 21), nell’ex Colonia Elioterapica di Germignaga dal Centro culturale San Carlo Borromeo in collaborazione con la Prepositurale di Luino.
Parleranno Marta Scorsetti e Silvia Spagnoli, rispettivamente responsabile dell’Unità operativa di radioterapia e radiochirurgia e projet leader sperimentazioni cliniche nell’Istituto Clinico Humanitas.

Villa Hussy, conferenza sui terremoti

Nella Biblioteca civica di Villa Hussy, venerdì 20 ottobre (ore 20.45), secondo Venerdì della Scienza organizzato da associazione Amici del Liceo e Liceo Vittorio Sereni di Luino. Tema della serata, aperta a tutti, “Terremoti: emergenza (in)finita?”.
Relatori, Federico Pasquaré Mariotto, professore associato di Comunicazione della Scienza all’Università degli Studi dell’Insubria, e Amedeo Dordi, geologo. Moderatrice, la giornalista Erica Besoli.

Maccagno con Pino e Veddasca, gli elettori di Cadero “emigrano” a Campagnano

Con il referendum regionale del 22 ottobre 2017 a Maccagno con Pino e Veddasca c'è una novità per la frazione Cadero. Gli elettorion non saranno più costretti alla scomoda trasferta ad Armio (sede elettorale dell’ex comune di Veddasca), ma potranno recarsi nel seggio di Campagnano.
Ha trovato sbocco l’esigenza sollevata da un gruppo di caderesi a seguito della fusione dei tre comuni. Le persone interessate sono forse poche (47 elettori), ma potranno  risparmiare un buon numero di chilometri.
A “emigrare” solo i residenti a Cadero, mentre gli iscritti nelle liste Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero) che hanno la casa nella medesima frazione continueranno a recarsi ad Armio. Rispetto all’ultima consultazione elettorale, gli aventi diritto che voteranno a Campagnano passeranno da 268 a 315, quelli che dovranno recarsi ancora ad Armio scendono da 420 a 365.

Casa dei Colori e delle Forme, riprendono i corsi
Nella Casa dei colori e delle forme (ex municipio di Maccagno, via Matteotti 20), mercoledì 18 ottobre (ore 14.45), riprendono le attività artistico-espressive per bambini e ragazzi. I laboratori 2017-18 si terranno fino al 16 maggio 2018 ogni mercoledì pomeriggio (dalle ore 14.45 alle 17).  Con il progetto Musica Forme Colori si concorrerà a decorare la sede della Scuola Musicale Maccagno. Iscrizioni aperte fino a fine ottobre.

Castagnata benefica alla Cittadella
Al Centro parrocchiale La Cittadella, domenica 22 ottobre (ore 15), castagnata di solidarietà per i terremotati di Visso (Macerata) dell’agosto 2016. È un’iniziativa della scuola secondaria di primo grado Leonardo Da Vinci di Maccagno in collaborazione con la parrocchia dei Santi Stefano e Materno.

Corsi di italiano per stranieri
Al Punto d’Incontro di Maccagno (complesso Auditorium), martedì 24 ottobre, iscrizioni per un corso di italiano per stranieri, previsto nei giorni di martedì e giovedì (dalle ore 14 alle 16). Gli organizzatori precisano che, al momento, il corso non è in grado di rilasciare - al termine degli esami - la certificazione A1 e A2 necessaria per stranieri extracomunitari e rifugiati con status riconosciuto. La richiesta al Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) di Varese sarà formalizzata in base al numero di iscrizioni.

Installazioni Arte e natura
Nei pressi del Civico museo di Maccagno, fino al 24 ottobre, saranno esposte dodici installazioni di Arte e Natura. Le opere sono frutto di un laboratorio realizzato all’interno del Progetto Limes “Confini che si incontrano”. 

Cadegliano Viconago, La Rondine torna a raccontare

Dal 15 ottobre 2017 aperto il premio letterario per ragazzi “Ti scrivo questa lettera…”
concorso Rondine

A Cadegliano Viconago (Varese), il 15 ottobre 2017, è stato aperto il concorso per ragazzi dai 9 ai 19 anni “La Rondine ‘Ti scrivo questa lettera’…”, indetto dall’associazione culturale La Rondine. Tema della terza edizione: “TI scrivo per chiederti scusa”. Il premio letterario è stato presentato il 12 ottobre a Villa Recalcati di Varese dalla presidente dell’associazione Aleksandra Damnjanovic D’Agostino e dalla consigliera provinciale alla cultura Cristina Riva.
Fino al 15 gennaio 2018, in tutte le scuole raggiunte dal bando, i ragazzi - dalla categoria Rondinotti (9-11 anni) alle categorie Rondinelle (12-14 anni) e Rondini (dai 15 ai 19 anni), saranno impegnati a scrivere una “Lettera per chiederti scusa”. Le giurie saranno presiedute da Mauro della Porta Raffo (quella tecnica) e da Daniele Piscopo (quella artistica).
Parte integrante del concorso la rassegna “Volando verso il premio”. Si tratta di un percorso fra laboratori e workshop, conferenze e presentazioni di libri che partirà a marzo 2018 e completerà l’offerta delle iniziative culturali connesse con il tema del concorso. Nella precedente edizione al concorso sono arrivate più di seicento lettere da trentacinque istituti scolastici di sette regioni italiane e due Paesi stranieri.
L’associazione La Rondine ha sede in via Brione 16 a Viconago (www.volarondine.com; cell: +39.334.37.94933).

Cai Luino: «Aiutiamo i ragazzi di Padre Claudio in Perù»

Il Cai Luino ha diffuso tra i soci una richiesta di aiuto e collaborazione arrivata dal Perù al presidente del CAI Lombardia Renato Aggio. Questo il testo della lettera inviata da Padre Claudio, che può diventare una occasione di più aperta partecipazione:
«Un saluto cordiale a tutti voi che, amanti della montagna, lavorate perché questo rapporto con la natura e con le cime possa essere una bellezza che tanti uomini e donne possano sperimentare e di cui possano gioirne.
Io sono P.Claudio e da 4 anni sono parroco in un paesino della Sierra Peruana. Il paese si chiama Cajatambo e si trova a 3400 metri di altitudine nella sierra centrale del Perù, proprio sotto la cordillera Huayuasch. Cordillera ancora bellissima e non ancora piena di turismo tra le cui cime svetta il Yerupaca (6700 mt).
I miei bambini e i miei ragazzi non hanno mai potuto vivere la bellezza delle loro montagne. Non avevano mai visto le loro montagne da vicino e non hanno mai potuto gustare della loro bellezza. Da quando sono arrivato in Cajatambo ho desiderato che potessero fare questa esperienza. Che potessero sperimentare e apprezzare tutta la bellezza e il fascino meraviglioso della loro terra per lo più appannaggio solo dei turisti.
E’ per questo che ogni anno ho proposto un’ “avventura Huayuasch”; un’avventura di 10 giorni in giro per le loro montagne con gli asini come appoggio. Un’esperienza che ogni hanno si è rivelata bellissima e arricchente.
Gli amici italiani mi hanno supportato e aiutato molto anche se le nostre attrezzature e equipaggiamenti non sempre sono risultati adeguati alle altezze raggiunte. Quest’anno con 28 ragazzi abbiamo raggiunto la cima del “Leon Dormino”, la più semplice della nostra cordillera.
Mi rivolgo a voi per chiedere un appoggio e un aiuto affinché questa esperienza possa essere sempre più bella e affascinante per i nostri ragazzi. Vi chiedo se potreste aiutarmi con scarpóncini (n. 35–43 usati) e zaini in buono stato e, se fosse possibile, con due tendoni grandi, uno come cucina e uno come luogo per mangiare. Vi allego la rivista che siamo riusciti a stampare anche quest’anno con l’aiuto di qualche persona benestante Cajatambina. Fiducioso vi saluto e vi benedico,

P.Claudio».

Controlli dei carabinieri, tre denunce, un arresto e sequestro di marijuana

operazione carabinieri

A Leggiuno, nel pomeriggio di sabato 7 ottobre, i carabinieri di Laveno hanno scoperto una piccola piantagione di marijuana. Le piante, giunte a piena maturazione, pesavano oltre 900 grammi. L’operazione è frutto di un servizio predisposto nel fine settimana dal comandante della Compagnia di Luino, capitano Alessandro Volpini, per incrementare i controlli sulla circolazione stradale e sugli esercizi pubblici. I carabinieri hanno anche arrestato un 46enne luinese, già sottoposto all’obbligo di firma per un furto di un paio di scarpe in un centro commerciale di Luino nel giugno scorso. La misura restrittiva si è aggiunta all’obbligo di presentazione in caserma.
A Laveno Mombello poi è stato denunciato un uomo di 38 anni per evasione dagli arresti domiciliari. Invece, durante i controlli alla circolazione stradale, i militari di Marchirolo hanno fermato sulla provinciale 43 un automobilista quarantunenne. Guidava in stato di ebbrezza alcolica con un tasso pari a 1,35 gr/l. A Luino, infine, un giovane è stato denunciato per violenza privata. In un parcheggio aveva, di proposito, bloccato con il proprio veicolo l’auto della sua ex.  

Premio Chiara alla carriera a Valerio Massimo Manfredi

La cerimonia domenica in Teatro Sociale

Tre nuove giornate per il Premio Chiara – Il festival del racconto che culmineranno nell'assegnazione del Premio Chiara alla carriera.
Giovedì 12 ottobre (ore 21) in Biblioteca Frera di via Zara 37 a Tradate incontro con Oscar Iarussi e Diego Pisati che dialogheranno su “Andare per i luoghi del cinema, il Mulino”. Conduce Mauro Gervasini.
Venerdì 13 (ore 21) si torna a Varese Villa Panza di piazza Litta con il reading “Il Coraggio del proprio tempo. Uomini e valori del movimento moderno” . Con l’attore Enrico Ballardini (testo e regia Paola Albini, arrangiamenti musicali Alessandro Nidi, al piano Elio Baldi Cantù).
Domenica 15 (ore 17) in Teatro Sociale di corso XXV Aprile 13 a Luino cerimonia del Premio Chiara alla Carriera, nel 2017 assegnato a Valerio Massimo Manfredi. A intervistarlo il critico e conduttore radiofonico Luca Crovi. Conduce Claudia Donadoni
Manfredi è famosissimo scrittore di narrativa e saggistica, giornalista, autore e conduttore televisivo, autore di sceneggiature cinematografiche e televisive, archeologo specializzato in topografia antica. Ha insegnato in atenei in Italia e all’estero e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo, pubblicando articoli e saggi. Come autore di narrativa, ha pubblicato con l’editore Mondadori ventitrè tra romanzi e raccolte di racconti: Palladion, Lo scudo di Talos, L’Oracolo, Le Paludi di Hesperia, La Torre della Solitudine, Il faraone delle sabbie (Premio librai città di Padova), la trilogia Alexandros, Chimaira, L’ultima legione, da cui è tratto il film prodotto da Dino De Laurentiis, L’Impero dei draghi, Il Tiranno (Premio Corrado Alvaro e Premio Vittorini), e L’armata perduta. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.  

Maccagno con Pino e Veddasca, eletto il nuovo "sindaco dei ragazzi"

È A. C. il nuovo sindaco dei ragazzi di Maccagno. Succede ad A. F., primo sindaco in assoluto. Al suo fianco avrà nel Consiglio comunale dei ragazzi (Ccr) l’intera classe. L’elezione, giunta al secondo anno e riservata alla quinta della scuola primaria, si è svolta nella mattinata di venerdì 6 ottobre 2017. Presente, il segretario comunale Antonio Dipasquale.
Nel rinnovo delle cariche sono stati coinvolti, con l’assistenza delle insegnanti, tutti gli alunni (esclusi i remigini). I genitori erano impegnati a presidiare il seggio e le operazioni di scrutinio.
La neosindaca e i neoconsiglieri M. B., K. H., L. M., L. M., L. S., A. S., F. Z. e A. Z. saranno accompagnati dalle loro maestre. Durante l'anno scolastico, avranno il compito di suggerire proposte ed esprimere valutazioni utili a migliorare la qualità della vita del paese.

Classifica premio fotografico
Sono Domenico Semeraro, Daniele Rossi e Massimo Oberti i primi tre classificati dell’ottavo concorso fotografico dedicato a Lucio Petrolo. Nella categoria ragazzi (sino ai sedici anni) vincitore è risultato Martino Turconi davanti a Sara Biffi. La premiazione ha avuto luogo sabato 7 ottobre in Auditorium comunale.

Consegna borse di studio
Al Civico museo di Maccagno, sabato 14 ottobre (ore 17), consegna delle borse di studio 2016/17 dell’amministrazione comunale. Venti le domande.
Saranno premiati gli studenti con almeno la media dell’otto nella scuola primaria (classi 4ª e 5ª, euro 500), nella secondaria di primo grado (euro 700) e nella secondaria di secondo grado (1.000 euro). Al termine, la curatrice del museo Clara Castaldo offrirà una visita guidata alla mostra dell’artista veneziano Mauro Bonaventura, aperta fino al 29 ottobre.

Bim Bum Bam con burattini e cantastorie
All'Auditorium comunale di Maccagno, domenica 15 ottobre (ore 16.15), tornano in scena burattini, pupazzi e cantastorie per la rassegna Bim Bum Bam che comprende sei spettacoli con ingresso gratuito. Debutto con la compagnia di Walter Broggini di Varese in “Pirù, demoni e denari”. 

Luino e Colonia in cori

dalla locandina

Luino e Colonia in cori sul palco del Teatro Sociale sabato 14 ottobre 2017. Protagonisti del concerto il Coro Città di Luino e il Polizeichor Köln (Coro della Polizia di Colonia). Ingresso libero.

Agra, domenica 15 ottobre in festa Miss Zucca

Come da tradizione Agra dedica la terza domenica del mese alla festa della zucca, che quest'anno cadrà dunque il 15 del mese. Questo classico dell'autunno richiama sempre numerosi visitatori e per il 2017 si preannuncia con una ricca varietà di proposte.
Il mercatino vedrà partecipare oltre cento bancarelle che si snoderanno nel nucleo storico del paese; sarà possibile ammirare antichi cortili, esposizioni di zucche e lavorazioni nate dall'esperienza degli intagliatori o fermarsi agli stand gastronomici con specialità locali. L'intensa giornata curata dalla Pro Agra (Piazza Pasquinelli, 1) culminerà con l'elezione di Miss Zucca che premierà i prodotti più belli.

Voldomino, inaugurazione nuova sede della Comunità Montana Valli del Verbano

ingresso

A Voldomino (frazione di Luino), sabato 14 ottobre 2017 (ore 11), viene inaugurata in via Asmara 56 (ex tribunale) la nuova sede operativa della Comunità Montana Valli del Verbano. Alla cerimonia è prevista la partecipazione del presidente comunitario Giorgio Piccolo, del presidente del tribunale di Varese Vito Piglionica e del sindaco di Luino Andrea Pellicini.
L’ente montano è ritornato a Luino dopo sedici anni di lontananza in Valcuvia. Il rientro da Cassano Valcuvia (via Provinciale 1140) è iniziato lunedì 24 luglio e si è completato tra venerdì 28 luglio e venerdì 4 agosto 2017.

Villa Hussy, sipario sulla mostra di fibre e tessuti naturali

Villa Hussy piazza Risorgimento

Nella Biblioteca comunale (Villa Hussy di piazza Risorgimento) chiusura di stagione, mercoledì 11 ottobre (dalle ore 10), della mostra itinerante Fuori Salone 2017, patrocinata da Comune di Luino e Comunità Montana Valli del Verbano.
Il comitato scientifico, composto da Monica Elisabetta Trussi, Paolo Oldani, Giuseppe Sassolini dell'Antica Tessitura Busatti, Fabrizia Caniato, Angela Bossi e Francesca Tronca, presenterà alcuni elementi distintivi del progetto Linum Usitatissum, come sacchi di iuta con paglia di lino, rami di lino estirpato e stole di lino collezione 2017-2018 (tessitura Busatti). A queste fibre se ne accompagneranno altre nell’edizione dell'anno prossimo, la Canapa antica (con tessuti collezione primavera/estate 2018) e la Seta e Colore con tessuti di proprietà dell'azienda Ratti Spa di Como. Questa storica azienda è tra i  maggiori produttori al mondo di tessuti stampati, uniti e tinti in filo, jacquard, per i marchi del lusso e del prêt-à-porter a livello internazionale.
Come trait-d’union con le radici seriche di Luino sarà allestito un apposito angolo dedicato alla mostra “Il tessuto come arte: Antonio Ratti imprenditore e mecenate” in corso fino al 7 gennaio 2018 a Palazzo Te a Mantova.