Edizione n.30 di mercoledì 22 settembre 2021

Con “Non è un libro” Enzo Iacchetti a sostegno della Croce Rossa

L'artista ha presentato il 4 settembre la sua opera al Teatro Tirinnanzi di Legnano – Il tour prosegue, obiettivo, finanziare acquisto di ambuanze

Pensieri che si rincorrono, appunti su foglietti mentre le ambulanze, durante i mesi più angoscianti della pandemia da covid, percorrono le strade a sirene spiegate. Nasce così quella che Enzo Iacchetti chiama la sua “operina”, un testo che pian piano si è composto e amalgamato fino a trasformarsi in veicolo. Veicolo di che? Di affiancamento e sostegno.
L'”operina” ha un nome, “Non è un libro”, e, oltre che interamente scritta, è edita, prodotta e distribuita dall’artista stesso la cui missione è finanziare l’acquisto di nuove ambulanze. Libera la donazione con il cento per cento devoluto alla Cri.
Nella serata di sabato 4 settembre Iacchetti ha presentato il suo lavoro, che hà ha toccato molte città italiane, al teatro Talisio Tirinnanzi di Legnano. «Siamo molto orgogliosi che abbia pensato a questo progetto a sostegno di Croce Rossa Italiana e abbia dedicato un pensiero a tutti gli operatori sanitari e volontari che ogni giorno con impegno e passione si mettono al servizio dei cittadini, scrivono i responsabili della Cri - Comitato di Legnano, e siamo inoltre felici che abbia scelto la città di Legnano per promuovere il suo libro».
Tra i prossimi appuntamenti anche Varese, in programma per l'8 settembre (ore 21), alla tensostruttura Giardini Estensi.
Al link che segue l’intervista a Enzo Iacchetti: https://cri.it/2021/08/28/iacchetti-con-cri-non-e-un-libro/