Edizione n.23 di mercoledì 20 giugno 2018

viaggio

DiscoverEU, in palio per i diciottenni dell'UE 15 mila biglietti per esplorare l'Europa

Copenhagen (DE) Opera House (Henning Larsen, 2000), foto Daniele Cazzaniga

Un'ottima opportunità di scoprire l'Europa da luglio a fine ottobre 2018 attraverso un viaggio personale che nessun libro o documentario saprebbe offrire. È DiscoverEU, iniziativa europea aperta da martedì 12 giugno. Per candidarsi occorre avere 18 anni il 1º luglio 2018, essere cittadini dell'UE ed essere disposti a viaggiare quest'estate. Termine per candidarsi, martedì 26 giugno.
Con questa nuova iniziativa dell'Unione Europea i giovani potranno viaggiare da soli o in gruppo di massimo di cinque. Come regola generale dovranno usare il treno. Tuttavia, per garantire l'accesso a tutto il continente, in alcuni casi particolari i partecipanti potranno servirsi di mezzi di trasporto alternativi, come l'autobus o il traghetto o, eccezionalmente, l'aereo. In questo modo anche chi vive in zone periferiche o sulle isole non sarà escluso. Poiché il 2018 è l'Anno europeo del patrimonio culturale, i vincitori dei biglietti avranno la possibilità di partecipare a numerosi eventi che si svolgono in tutta Europa.

Come presentare la candidatura
I candidati dovranno fornire i loro dati personali e maggiori dettagli sul viaggio che vorrebbero fare. Dovranno inoltre rispondere a un quiz composto da cinque domande riguardanti il 2018 quale Anno europeo del patrimonio culturale, le iniziative dell'UE rivolte ai giovani e le prossime elezioni europee. Infine, dovranno rispondere a una domanda di spareggio su quanti giovani parteciperanno all'iniziativa. Le risposte consentiranno alla Commissione Europea la selezione. Una volta selezionati, si dovrà iniziare il viaggio tra il 9 luglio e il 30 settembre 2018. Si potrà viaggiare fino a trenta giorni e visitare fino a quattro mete all'estero.

Con un bilancio di 12 milioni di euro nel 2018, DiscoverEU dovrebbe offrire ad almeno 20mila giovani la possibilità di viaggiare attraverso l'Europa quest'anno. A ogni stato membro è stato assegnato un numero di biglietti in base alla percentuale della sua popolazione rispetto a quella complessiva dell'Unione Europea. La prima tornata di candidature, permetterà ad almeno 15mila giovani di esplorare l'Europa. Una seconda tornata di candidature, con almeno 5mila biglietti in palio, si svolgerà nell'autunno del 2018.
La Commissione Europea intende sviluppare l'iniziativa e l'ha pertanto inclusa nella propria proposta per il prossimo programma Erasmus. Se il Parlamento europeo e il Consiglio l'approveranno, un altro milione e mezzo di diciottenni dovrebbe avere la possibilità di mettersi in viaggio tra il 2021 e il 2027, grazie a un bilancio di 700 milioni di euro.
DiscoverEU è un'iniziativa dell'UE che si basa su una proposta del Parlamento Europeo, che ne ha assicurato il finanziamento per il 2018 mediante un'azione preparatoria. L'iniziativa si concentra sui giovani che compiono 18 anni, momento che segna un importante passo verso l'età adulta. Inoltre, una volta selezionati i partecipanti faranno parte della comunità DiscoverEU e diventeranno ambasciatori dell'iniziativa. Saranno perciò invitati a raccontare le loro esperienze di viaggio, ad esempio attraverso i social media, o a fare una presentazione a scuola o nella loro comunità locale. Informazioni su: Portale europeo per i giovani.

Trasporto pendolari, in arrivo in Lombardia 160 nuovi treni

Decolla piano regionale da 1,6 miliardi di euro – Dovrebbe completare il rinnovo dell’intera flotta di treni

In partenza in Lombardia un piano da oltre 1,6 miliardi di euro per comprare subito 160 nuovi treni. È stato approvato il 24 luglio 2017 dalla giunta regionale e, secondo quanto dichiarato dall'assessore alle infrastrutture e mobilità Alessandro Sorte, dovrebbe «attivare subito tre gare di appalto per comprare almeno 160 treni con i quali rinnoveremo completamente la flotta di Trenord».
Le gare – ha assicurato sempre Sorte – saranno bandite entro il 2017. I tempi di consegna dei primi treni sono di circa due anni dalla sottoscrizione dei contratti di fornitura. «Successivamente, in modo che i pendolari possano vedere i progressi concretamente, entreranno in servizio circa 2-4 treni/mese». I treni saranno forniti chiavi in mano.
FLOTTA DI 350 TRENI - Oggi i treni in servizio in Lombardia sono circa 350, di cui circa la metà è nuova, cioè entrata in servizio dopo il 2007 con i precedenti finanziamenti regionali. La restante metà, quella che si va a sostituire ora, risale al 1975-1990. Si abbassa l'età media dei materiali rotabili: era di 25 anni intorno al 2000, è di 18 oggi, arriverà a circa 12 anni intorno al 2025 a conclusione del piano.
Le gare saranno tre, una per ciascun modello di treno. I treni acquistati saranno dati in uso all'impresa ferroviaria che svolge i servizi in Lombardia (al momento Trenord). Eventuali ribassi d'asta saranno automaticamente reinvestiti in nuovi treni. «La puntualità delle consegne – ha aggiunto Sorte - sarà garantita da stringenti capitolati di gara e da apposite penali».

Svizzera, in treno sulla mitica tratta panoramica del San Gottardo

Da Venerdì Santo 14 aprile 2017 alla scoperta del cuore della Svizzera in modo nuovo
FF Gottardo

In Svizzera, dopo il Glacier Express, il Bernina Express e il GoldenPass Line, arriva il Gotthard Panorama Express. Da Venerdì Santo 14 aprile 2017 le Ferrovie Federali Svizzere inaugurano un inedito viaggio tra Lucerna e Bellinzona che passa lungo la storica tratta del San Gottardo.
Il viaggio inizia a Lucerna con un giro sul Lago dei Quattro Cantoni a bordo di un battello a vapore. I passeggeri passano accanto a luoghi storici come il Rütli, la pietra di Schiller e la Cappella di Tell.
DAL BATTELLO DI LUCERNA AL TRENO DI BELLINZONA
A Flüelen si sale sul treno panoramico che percorre la vecchia linea del San Gottardo e consente di ammirare da tre diverse prospettive la chiesetta di Wassen, conosciuta in tutto il mondo grazie all’audace tracciato dell’impianto ferroviario. Un altro punto saliente del viaggio è la speciale presentazione all’interno della galleria del San Gottardo.
Al San Gottardo, dall’apertura dell’omonima galleria nel 1882, oltre 200 ponti e sette gallerie elicoidali offrono un affascinante spettacolo in cui natura e tecnica si fondono insieme. Dal cambiamento d’orario di dicembre 2016, lungo la linea panoramica del San Gottardo mediamente circolano solo 400-500 persone al giorno che il nuovo viaggio panoramico contribuirà certamente ad aumentare.
ORARI E SERVIZI
Il Gotthard Panorama Express circolerà tutti i fine settimana dal 14 aprile al 22 ottobre 2017 e tutti i giorni dal 3 luglio al 20 ottobre 2017.
A bordo c’è una carrozza fotografica dove i passeggeri possono aprire i finestrini e ricevono spiegazione sul percorso e segnalazioni sui migliori punti dove scattare fotografie. Un’app accessibile a tutti illustra le attrazioni dell’itinerario e fornisce indicazioni sulle possibili escursioni nella regione e informazioni sulla storia del San Gottardo.
Sul battello una ricca offerta gastronomica attende i viaggiatori, mentre sul treno si possono degustare specialità regionali. 

FFS, ulteriore collegamento diretto via Lucerna per Locarno

Olten- Locarno, foto FFS

Le Ferrovie Federali Svizzere hanno proprio in questi giorni migliorato l'offerta di traporto in direzione del Ticino. Dal 14 aprile 2018, il sabato e la domenica circola un treno supplementare da Olten a Locarno, via Lucerna.
Viene così soddisfatta una richiesta molto sentita della clientela e offerto un ulteriore collegamento diretto dalla Svizzera tedesca verso il Ticino. Il nuovo treno parte da Olten alle ore 7.30, da Lucerna alle 8.18 e arriva a Locarno alle 10.15. I passeggeri possono quindi arrivare a Locarno comodamente, senza cambiare treno. Il treno, dopo Lucerna, si ferma ad Arth-Goldau, Bellinzona e in seguito a Locarno.
A partire dal 20 maggio 2018 questo collegamento potrà partire già da Basilea. Il treno diretto lascerà Basilea alle ore 07.04 e circolerà senza fermata fino ad Olten. A causa di un cantiere tra Basilea e Olten il nuovo collegamento può essere offerto da Basilea solo da maggio. Un particolare non insignificante: il nuovo treno diretto via Lucerna alleggerisce quelli da Zurigo e Arth-Goldau per il Ticino.

Condividi contenuti