Edizione n.32 di mercoledì 16 agosto 2017

treno

Lombardia, via all’acquisto di 161 treni

Ferrovienord e Fnm avvieranno da settembre 2017 i bandi di tre diverse gare

Avviate in Lombardia le procedure di gara per l’acquisto di 161 nuovi treni deliberato il 24 luglio 2017 dalla giunta regionale. Il 1° agosto 2017 Ferrovienord spa e FNM spa hanno deliberato tre gare destinate all’acquisto di tre diverse tipologie di treni (media capacità, alta capacità e diesel), che saranno pubblicate a partire dal prossimo mese di settembre.
Le forniture dovranno concludersi entro il 2025. I nuovi treni saranno dotati di tutti i più moderni standard tecnologici e di accessibilità. Questo il dettaglio.
GARA 1 (Media Capacità) - Fornitura di convogli ferroviari a media capacità, bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione elettrica 3 kV e potenza distribuita con opzione per il servizio della logistica ricambi per la manutenzione programmata nel periodo di garanzia. La quantità minima garantita è di 31 convogli, destinati alle linee a media frequentazione (200 posti a sedere), per un importo stimato di 217 milioni di euro.
GARA 2 (Alta Capacità) - Fornitura di convogli ferroviari ad alta capacità, bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione elettrica 3kV e potenza distribuita per il trasporto ferroviario, con opzione per il servizio della logistica ricambi per la manutenzione programmata nel periodo di garanzia.
La quantità minima garantita prevede 60 treni in configurazione lunga (500 posti a sedere) e 40 treni in configurazione corta (400 posti a sedere), destinati alle linee ad alta frequentazione, per un importo stimato in 1.070 milioni di euro.
GARA 3 (diesel) - Fornitura di convogli ferroviari, bidirezionali, a composizione bloccata, a trazione diesel per il trasporto ferroviario, con opzione per il servizio della logistica ricambi per la manutenzione programmata nel periodo di garanzia. La quantità minima garantita è di 30 convogli, destinati alle linee non elettrificate (150 posti a sedere), per un importo complessivo stimato di 195 milioni di euro. 

Ascensione e Pentecoste, oltre 60 treni supplementari dalla Svizzera verso sud

FFS Gottardo

Già nel weekend di Pasqua l’offerta di treni supplementari delle Ferrovie federali svizzere si era dimostrata efficace. Ora le FFS metteranno a disposizione numerosi treni supplementari anche per i weekend dell’Ascensione (25 maggio) e di Pentecoste (5 giugno). Oltre ai 29 treni supplementari per il weekend dell’Ascensione e ai 34 per quello di Pentecoste, saranno potenziati diversi treni regolari con carrozze o unità aggiuntive. Complessivamente, per l’Ascensione e Pentecoste le FFS metteranno un campo rispettivamente 46 mila e 48 mila posti a sedere supplementari.
Per i viaggiatori diretti in Italia la prenotazione è obbligatoria (prenotazioni allo sportello ferroviario o al Rail Service chiamando il numero 0900 300 300, CHF 1.19/min.). Anche per i viaggi entro i confini nazionali le ferrovie raccomandano la prenotazione.
A causa delle disposizioni di sicurezza vigenti, per trasportare biciclette nei treni che transitano nella galleria di base del San Gottardo occorre prenotazione anticipata. In alternativa, i sabati e le domeniche, così come il 25 maggio e il 5 giugno, sarà in servizio il «Gotthard Weekender» da Zurigo a Bellinzona e ritorno, con varie fermate lungo la linea panoramica del San Gottardo. Si crea così una soluzione ideale per gli escursionisti la quale, inoltre, offre lo spazio necessario per ospitare bici e bagagli. In questo caso non occorre alcuna prenotazione per la bici; anche per gli altri treni che circolano sulla tratta panoramica la riservazione per le bici non è obbligatoria.
Maggiori informazioni per viaggiare con bici su www.ffs.ch/bici.
Tutti i treni supplementari sono indicati nell’orario online su www.ffs.ch e nell’app Mobile FFS. È possibile trovare i migliori collegamenti anche su www.ffs.ch/ascensione e www.ffs.ch/pentecoste, a partire dal 22 maggio. Per ulteriori informazioni rivolgersi agli sportelli o al Rail Service chiamando il numero 0900 300 300 (CHF 1.19/min.).
Anche le previsioni di occupazione dei treni nell’orario online costituiscono un valido aiuto per orientarsi meglio. Inoltre nei giorni festivi nelle stazioni interessate saranno presenti assistenti alla clientela per rispondere a eventuali richieste di chiarimento.  

Ferrovia Luino-Milano, Pellicini: “Cambiate il treno delle 7.20”

«É assolutamente inadeguato per l'utenza» lamenta il sindaco di Luino
treno

«Cambiate il treno delle 7.20. É un mezzo assolutamente inadeguato per l'utenza». È l’invito fermo scritto dal sindaco di Luino Andrea Pellicini alla società ferroviaria della Lombardia Trenord.
Per lavoro e per impegni istituzionali, Pellicini è un habitué della linea Luino-Gallarate-Milano e, in particolare, di quella corsa mattutina. Il suo rilievo non è pertanto occasionale, ma poggia su larga e collaudata esperienza. «Prima e durante Expo il treno delle 7.20 Luino-Milano era a due piani e molto più capiente. Oggi, terminata la manifestazione mondiale, ci hanno assegnato questo mezzo obsoleto. Mi aspetto davvero che Trenord voglia adottare con urgenza gli opportuni rimedi nel rispetto dei diritti dei cittadini della provincia di Varese e dell'alto milanese».
Tranne le corse degli eleganti, puliti e puntuali treni TiLo, la ferrovia luinese non è notoriamente campionessa di efficienza e confort. «Il treno delle 7,20 è insopportabilmente caldo. Affollato all'inverosimile. A Gallarate e a Parabiago,  la gente che riesce a salire è costretta a stare in piedi nei corridoi delle carrozze e nei vani di accesso, con problemi evidenti per la sicurezza» ha lamentato Pellicini.
Ma i disagi in verità, come sanno da lunghi anni i viaggiatori e soprattutto i pendolari locali, non sono una novità. C’è da augurarsi che l’innesto di 60 nuovi treni programmati da Regione Lombardia sull’intera rete produca qualche rimbalzo positivo anche sulla tratta luinese, che, come Trenord dovrebbe ben ricordare, è internazionale ed è sempre sostenuta da società e operatori ma anche dai politici elvetici.
«Dobbiamo tutti insieme incentivare l'uso del treno rispetto all'auto: per l'ambiente, la sicurezza e la migliore qualità della nostra vita. Non è però questo il modo, in una delle Regioni più avanzate d'Europa, di sostenere questa politica» ha aggiunto Pellicini.
Speriamo che, stavolta, il fischio dei treni luinesi arrivi alle orecchie di Trenord e Regione Lombardia. 

Con Tilo alla sagra dell’uva del Mendrisiotto

Da venerdì 23 a domenica 25 settembre i chiostri e i piazzali dell’antico borgo si vestiranno a festa per la sessantesima sagra dell’uva del Mendrisiotto. In collaborazione con il comitato organizzativo, la società di trasporto ferroviario TILO offrirà treni regionali sulle linee S10 Chiasso–Mendrisio–Lugano–Bellinzona e S20 Locarno–Bellinzona ogni trenta minuti in andata. Per il rientro, oltre alle corse regolari ogni trenta minuti, da Mendrisio in direzione nord ci saranno i treni speciali con partenza alle 1.15 (coincidenza a Giubiasco in direzione di Locarno), alle 1.55 (solo sabato 25 settembre) e alle 2.15. Circoleranno pure corse speciali AMSA e AutoPostale.

La novità di quest’anno è la validità del biglietto d’entrata alla sagra come titolo di trasporto (carta giornaliera di 2° classe da/per Mendrisio valida da qualsiasi località del Ticino e del Moesano con raggio di validità Arcobaleno). Sarà quindi ancora più comodo raggiungere la manifestazione senza il pensiero del traffico, del posteggio e dei severi limiti della legge sulla circolazione stradale.
Considerata la prevista grande affluenza, è consigliabile acquistare il biglietto (con incluso il viaggio con i mezzi di trasporto pubblici in Ticino e Moesano) in prevendita presso i distributori di biglietti delle stazioni FFS in Ticino, nelle biglietterie delle stazioni FFS in Ticino e online attraverso lo shop del tempo libero di RailAway all’indirizzo www.ffs.ch/sagradelluva.
Maggiori informazioni: www.sagradelluva.ch    www.tilo.ch 

Trasporti in Lombardia, per pendolari contributi mensili fino a 90 euro

La Dote trasporti è prevista per gli abbonamenti Alta Velocità per tratte interne tra Milano, Brescia, Desenzano e Peschiera del Garda - Sarà indipendente dal reddito e valida tra gennaio 2017 e giugno 2018

Sulla linea Milano-Brescia la trasformazione dei treni FrecciaBianca in FrecciaRossa ha, dal 1° gennaio 2017, reso di fatto non più utilizzabile la Carta Plus. Per i pendolari che viaggiano sia su treni AV sia su treni regionali ed eventuali altri mezzi pubblici l’aumento di spesa è stato considerevole. Di qui la Dote trasporti lombarda da 10 a 90 euro al mese secondo l'abbonamento scelto.
Il 3 aprile 2017 la giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e mobilità, Alessandro Sorte, criteri e modalità di erogazione di un contributo. La Dote sarà riconosciuta a tutti i residenti in Lombardia, indipendentemente dal reddito, che acquistano abbonamenti per i treni Alta Velocità per tratte interne tra Milano, Brescia, Desenzano e Peschiera del Garda (rientra nell'area della tariffa regionale). Potranno richiederla i titolari di abbonamenti AV integrati validi per viaggiare sia sui treni Alta Velocità sia sui treni regionali e suburbani ed eventuali altri mezzi di trasporto pubblico, sia urbano sia extraurbano.
DOMANDE DAL 1° LUGLIO 2017
Il provvedimento è stato preceduto da accordi con Atm e Brescia Mobilità e le richieste della dote si stima saranno almeno 1.800.
La Dote trasporti è prevista per gli abbonamenti Alta Velocità validi nel periodo compreso tra gennaio 2017 e giugno 2018. Le domande potranno essere presentate online alla Regione Lombardia attraverso la piattaforma 'Siage' (www.siage.regione.lombardia.it) a partire dal 1° luglio 2017. Per la richiesta sarà necessario conservare gli abbonamenti e essere in possesso di Spid oppure tessera Crs/Cns con relativo Pin e lettore.
CONTRIBUTO
Il contributo varierà in base al tipo di abbonamento acquistato e alla tratta:
- Abbonamento per treni Alta Velocità+treni regionali e suburbani: da 10 a 30 euro di contributo mensile.
- Abbonamento per treni Alta Velocità+treni regionali e suburbani+trasporto urbano nelle località di origine e destinazione (Milano, Brescia, Desenzano): 40 euro al mese.
- Abbonamento per treni Alta Velocità+IVOL (Io viaggio ovunque in Lombardia) mese/trimestre/anno: dai 70 ai 90 euro per mensilità.  

Treno speciale da Luino alle Cascate del Reno

L’Associazione Verbano Express organizza, domenica 24 luglio, un treno speciale da Luino a Sciaffusa a bordo di carrozze anni ’60, al traino di una locomotiva SBB. Partenza da Luino alle 7.02 e ritorno alle 21.46. Il treno toccherà Maccagno (ore 7.09), Bellinzona (7.43), Schloss Laufen am Rheinfall (11.56) e Sciaffusa (12.05).
Costo del biglietto a persona andata/ritorno (escluso ingresso alle cascate): adulti: euro 50,00 (frs. 50 da Bellinzona); bambini fino 12 anni euro 25 (frs. 25 da Bellinzona); bambini fino 6 anni compiuti: gratis; gruppi di almeno 10 adulti: euro 45 (frs. 45 da Bellinzona).Biglietto di ingresso all’area delle cascate (da acquistare presso l’Info Point): adulti frs. 5; ragazzi 6/16 anni frs. 3,50;
Info: Associazione Verbano Express (info@verbanoexpress.it; 348.5942829; 333.5447914).

Cai Luino, visita all’Expo

Il CAI Luino organizza martedì 6 ottobre una visita all’Expo. Viaggio da Luino a Rho Fiera in treno con partenza al mattino e rientro nel tardo pomeriggio. Possibilità di acquisto di biglietto di ingresso con sconto. Le adesioni si ricevono nella sede CAI Luino entro giovedì 1 ottobre accompagnate da una caparra di 15 euro.
---
Per qualsiasi informazione (adesioni, punto di ritrovo, assicurazione, trasporto, condizioni meteo, programmi, abbigliamento, attrezzature, note tecniche, viveri, prenotazioni e altro) rivolgersi a: CAI Luino, via B.Luini 16, Luino (tel. 0332-511101; e-mail cailuino@cailuino.it). (Altre del Cai Luino in Sport e non solo)

Svizzera, per chi viaggia FFS aggiornamento app con più lingue e funzioni ampliate

L’app «Mobile FFS» è in fase di completa rielaborazione e trasformazione in assistente di viaggio digitale. Lanciata nel novembre del 2015, dopo l'avvio della versione di test in tedesco e francese, ora è disponibile anche in italiano e inglese. Vengono anche automaticamente visualizzati sullo smartphone tutti i biglietti acquistati sul sito web www.ffs.ch. Questa funzione può essere utile soprattutto in caso di problemi con lo smartphone (smarrimento, batteria scarica, guasto), poiché un biglietto acquistato sull’app «Mobile FFS» può anche essere stampato. Per la prima volta non è più necessario stampare i biglietti internazionali, dal momento che possono essere presentati sul proprio smartphone.
Acquisto di biglietti più semplice e controllo senza presentare il metà- prezzo
La registrazione una tantum è stata semplificata per la versione di test ora disponibile. Così, ad esempio, un utente iPhone può aggiungere una carta di credito semplicemente con una foto. Chi viaggia spesso con familiari o altre persone può salvare i loro dati nel proprio profilo, in modo da poter acquistare tutti i rispettivi biglietti in qualsiasi momento. A partire dalla fine dell’estate il metà-prezzo verrà integrato nell’app: i clienti che hanno acquistato un biglietto su «Mobile FFS», potranno presentare lo smartphone lasciando il metà-prezzo nel portafoglio. Allo stesso modo, si potrà acquistare i biglietti comunitari nelle comunità di trasporto svizzere (tratta breve, corsa singola, carta giornaliera) ovunque e con due clic, analogamente a quanto avviene ai distributori automatici di biglietti.
La nuova app «Mobile FFS», il cui lancio ufficiale è previsto per l’inizio di novembre, è stata sviluppata in modo l'utente possa attivare l’assistente di viaggio con un solo gesto di scorrimento verso destra sullo schermo dello smartphone ed essere informato su orari e binari di partenza, ritardi, cambiamenti di binario ed perturbazioni. Mediante una funzione promemoria l’assistente di viaggio ricorda anche quando è ora di cambiare treno. Inoltre, consente di accedere direttamente alla composizione dei treni. L’assistente si attiva automaticamente all’acquisto del biglietto.
Crescente successo dei biglietti acquistati su «Mobile FFS»
Dalla sua introduzione sette anni fa, «Mobile FFS» ha raggiunto oltre 3 milioni di utenti regolari ed è stata scaricata circa 6,5 milioni di volte. Dal lancio dell’app «Mobile FFS Preview» nel novembre 2015 sono già stati registrati oltre 170 mila download. Inoltre, i quasi 12 mila membri della community hanno presentato migliaia di idee e proposte di miglioramento. Durante la fase di sviluppo della nuova «Mobile FFS Preview» si potrà continuare a utilizzare l’attuale app «Mobile FFS».
Informazioni alla pagina www.ffs.ch/preview . Si possono anche segnalare errori, proporre miglioramenti e votare le nuove funzioni.  

Ferrovie svizzere, nuovi treni sul Gottardo e nuove linee TiLo in Ticino

Novità invernale sul collegamento Luino-Bellinzona
Tilo Valli del Luinese

C’è anche una novità per la tratta in territorio di Luino nel cambiamento d'orario delle Ferrovie Federali Svizzere previsto per il 14 dicembre 2014.
In Ticino saranno introdotte piccole modifiche all’orario e nuove corse. Dal lunedì al venerdì funzionerà, la mattina, un servizio TILO RegioExpress diretto tra Locarno (partenza ore 7.17) e Lugano (arrivo ore 8.07) e una nuova corsa TILO RE10 Milano Centrale (partenza 7.10)–Lugano. Il primo treno della linea TILO S30 non partirà più da Milano Malpensa, ma da Luino, con destinazione Bellinzona.
NAVETTA MENDRISIO-STABIO
In Ticino sarà aperta la nuova linea tra Mendrisio e Stabio e la nuova fermata di Stabio. La S40 assicurerà collegamenti diretti fra Albate–Camerlata/Como e Mendrisio-Stabio nelle ore di maggior traffico, dal lunedì al sabato (feriale). La S50 sarà, invece, operativa come collegamento navetta tra Mendrisio e Stabio, sempre nelle ore di punta (esclusa la domenica). Si tratta del primo passo verso il completamento del concetto di nuova Ferrovia Mendrisio–Varese. Una volta ultimato il tracciato (quando, dipende dall’Italia e non si sa ancora), i treni giungeranno fino a Varese e da qui all'aeroporto milanese della Malpensa.
TRENI SPECIALI SVIZZERA-EXPO
Dal 14 dicembre, viaggiare attraverso le Alpi diverrà più comodo: anche sull'asse del San Gottardo entreranno in servizio i nuovi treni ETR 610. Complessivamente, lungo la linea del Sempione e quella del San Gottardo in futuro circoleranno in totale 15 treni di questo tipo.
Inoltre nel 2015, numerosi treni speciali di FFS e di Trenitalia garantiranno il servizio durante il periodo dell'Esposizione Universale Milano 2015, dal 1° maggio al 31 ottobre. Ogni giorno, quattro (da agosto fino a cinque) treni speciali con circa 2500 posti a sedere aggiuntivi collegheranno tutte le regioni della Svizzera alla stazione di Rho Fiera Milano nelle due direzioni. In questo modo la visita di Expo 2015 potrà avvenire anche come escursione giornaliera. In Svizzera, i biglietti d'entrata a Expo 2015 saranno venduti in esclusiva dalle FFS, allo sportello, per telefono o online.
Per offrire un'alternativa all'Eurocity 37 fra Losanna e Domodossola, molto utilizzato, è previsto il sabato un nuovo collegamento diretto InterRegio da Ginevra Aeroporto a Domodossola (Losanna pt. 07.45). 

Condividi contenuti