Edizione n.11 di mercoledì 25 marzo 2020

sostegno persone anziane e sole

Coronavirus e persone anziane e sole, a Luino sostegno alle primarie necessità

Per l'assessora Caterina Franzetti occorre scongiurare che «il periodo di emergenza e post-emergenza sanitaria si traduca anche in un’emergenza sociale»

Da febbraio 2020 la vita di tutti noi è cambiata e continua a cambiare, alla luce del rapidissimo dilagare del Coronavirus. Ora dobbiamo rimanere a casa ed è importante per il bene di tutti, ma non possiamo dimenticare chi non ha una rete familiare di supporto, chi ha limitazioni fisiche, chi ha parenti ma, per ragioni professionali, fuori dall’Italia e che, conseguentemente, non possono garantire una costante quotidiana presenza.
L’obiettivo è dare una risposta efficace ai bisogni di primaria necessità delle persone con fragilità nel periodo di emergenza e post-emergenza sanitaria, affinché ciò in futuro non si traduca anche in un’emergenza sociale, maggiormente occorre in questo periodo aiutare i più fragili a vivere questo tempo.
E’ stata attivata una linea telefonica diretta tra Comune e cittadino; le richieste che arrivano attraverso il numero dedicato 0332-536727 int. 1 sono raccolte e vagliate dagli operatori sociali del Comune, che, in sinergia con le diverse associazioni presenti sul territorio, con la Protezione civile, la Croce rossa italiana e la Parrocchia, stanno fronteggiando la problematica.
Un plauso va, quindi, al mondo associativo che, mettendosi in rete nella Comunità Operosa dell'Alto Verbano, ha saputo coinvolgere un esercito di volontari che stanno dando spontaneamente il loro contributo, mettendosi a disposizione anche per i comuni limitrofi.
Oltre ad una telefonata per un saluto e un piccolo favore, la fiducia in tutti coloro che, nel rispetto delle regole, si stanno facendo carico di chi è solo, questo è un modo alternativo per instaurare relazioni e legami.
Caterina Franzetti
assessora ai servizi sociali Luino

Condividi contenuti