Edizione n.45 di mercoledì 22 novembre 2017

Sondrio

Valmalenco, attrazioni d’autunno

Pista ciclabile sul torrente Lanterna a Lanzada

In Valmalenco, nel primo pomeriggio di sabato 7 ottobre, visita guidata alla Miniera della Bagnada di Lanzada (prenotazione obbligatoria al Consorzio Turistico). Seguirà, domenica 8 ottobre, tra Lanzada, Chiesa in Valmalenco e Caspoggio, con qualsiasi condizione meteo, la gara amatoriale Scarponata Alpina. Previsti due percorsi a scelta di 6,5 km e 12 km lungo il sentiero di fondovalle e la pista ciclabile che collega i tre paesi.
Infine sabato 14 ottobre a Castione Andevenno festa transfrontaliera “Lo Pan Ner, i pani della Alpi”. Dalle ore 14 alle ore 18, al Mulin de la Rusina, mulino ad acqua risalente al 1700, si potrà gustare il pane nero di tradizione appena sfornato e partecipare a vari intrattenimenti.

Lombardia, Provincia di Sondrio e Cantone dei Grigioni, la cooperazione transfrontaliera è legge

Tra gli obiettivi una più ampia collaborazione nella pianificazione della mobilità
Tirano

A Milano, il 3 ottobre 2017, il Consiglio regionale ha varato, all’unanimità, la legge che ratifica l’intesa tra Regione Lombardia, Provincia di Sondrio e Cantone dei Grigioni, sottoscritta lo scorso 16 marzo a Tirano, in materia di cooperazione transfrontaliera. Obiettivo dell’intesa, migliorare concretamente i collegamenti transfrontalieri, sfruttare le potenzialità turistiche, organizzare un sistema integrato di mobilità pubblica nelle rispettive regioni che migliori la libera circolazione in Cantone dei Grigioni e province di Sondrio, Brescia, Lecco, Como, Monza e Milano.
Parte dei progetti previsti dall’intesa è già stata realizzata. In particolare sono stati sviluppati i seguenti progetti: nuove corse di collegamento tra Milano e la Valtellina; una nuova corsa in partenza da Milano destinata agli studenti; prolungamento a Sondrio dell'ultima corsa della sera (ore 21.20 da Milano) e del primo treno del mattino (ore 4.30 da Sondrio) finalizzati a connettere Sondrio con il resto dei servizi transnazionali tramite l’interscambio a Milano Centrale.
Prossimi traguardi sono una più ampia collaborazione nella pianificazione futura delle reti di trasporto pubblico su gomma e soprattutto su ferro, l’estensione del cadenzamento orario e il miglioramento del materiale rotabile.

Valtellina, uno scenario dalle miniere al golf, dalla canoa ai concerti

Appuntamenti di sport, tradizioni e natura tra Sondrio e Valmalenco
Miniera Brusada Ponticelli Lanzada
Centro storico di Chiuro

Dalle visite in miniera al gioco del golf, dalle mostre e conferenze alle gare di canoa, dai concerti ai percorsi ciclabili tra meleti e vigneti. È la tavolozza turistica della Valtellina in programma tra Sondrio e Valmalenco da aprile a maggio.
È entrata nel vivo, e proseguirà fino al 21 maggio, la quarantesima Ponte in Fiore, un ventaglio di mostre, concerti, conferenze, teatro, musica, folclore e sport nell'Atene della Valtellina (www.biblioponte.eu). In Valmalenco, invece, molto interesse ha suscitato il doppio appuntamento a Lanzada con la miniera dismessa Bagnada e la sempre attiva miniera Brusada Ponticelli. Altro appuntamento attrattivo è il golf nel centro storico di Sondrio e nel vicino Golf Club Valtellina con Street Golf Sondrio.
DALL’ACQUA ALLE CORTI
Ma Sondrio e Valmalenco sono territorio legato indissolubilmente all'acqua. Il primo weekend di maggio Piateda ospiterà il campionato italiano di canoa, specialità discesa. Corollario delle competizioni sarà il calendario di appuntamenti sportivi, culturali e naturalistici Valtellina Adda Festival.
A Sondrio, poi, sempre domenica 7 maggio, i turisti potranno visitare la Fiera di maggio. A Chiuro, invece, debutterà il 31 maggio La Corta delle Corti, una nuova competizione sul palcoscenico della corsa su strada. A rendere unica la gara tra alcune delle corti più caratteristiche del paese saranno la scenografia e anche l’orario della manifestazione, che si svilupperà a partire dalle 19.
Non mancano le attrazioni per bikers e amanti della pesca. Il Consorzio Turistico suggerisce di scoprire suggestivi percorsi “in bicicletta tra meleti e vigneti ” o di pescare nei paesaggi del fiume Adda e della Valmalenco. 

Chiavenna e Piuro, la grande carovana corale delle Alpi

3.500 coristi parteciperanno nel giugno 2018 al festival della coralità italo-svizzero Rezia Cantat
Collegiata San Lorenzo Chiavenna, foto Rezia Cantat 2018
Collegiata Beata Vergine Assunta Piuro, oto Rezia Cantat 2018

Saranno oltre 3.500 i coristi provenienti dai Grigioni e dalla Valtellina che dall'8 al 10 giugno 2018 parteciperanno al Festival della coralità italo-svizzero Rezia Canta tra Chiavenna e Piuro (Sondrio). La manifestazione di folklore e cultura rievocherà anche le gesta del passo Sublime nell'800, quando i due territori iniziarono a “parlarsi” attraverso lo Spluga.
Ai centotrentadue gruppi provenienti dai Grigioni e dalla Valtellina, inoltre, si accompagneranno in settanta ore di concerti consecutivi grandi formazioni nazionali, come Crodaioli, SAT (Coro della Società Alpinisti Tridentini), Sunshine Gospel Choir e Coro Giovanile Italiano, e internazionali, come Coro Giovanile Svizzero e Coro Giovanile dei Grigioni. A coristi e turisti la Valchiavenna offrirà non solo la bellezza dei paesaggi naturali e l'arte dei luoghi, ma anche la ricercata enogastronomia dei suoi crotti. Si tratta di cantine naturali formatesi sotto i massi di antiche frane da cui spira il sorel, una corrente d´aria a temperatura costante, fresca d´estate e tiepida d´inverno, che rende l´ambiente ideale per la maturazione del vino e la stagionatura di salumi e insaccati.
(informazioni: reziacantat2018@libero.it; www.reziacantat2018.ch).

Aree montane di Bergamo, Brescia, Como, Pavia, Sondrio e Varese, sviluppo territoriale per 22,3 milioni

Investimenti pubblico-privati di oltre 240 realtà in 21 progetti – A ciascuno contributo regionale di 300mila euro a fondo perso
Luino panorama, foto Gjr

Investimenti pubblico-privati per 22,3 milioni di euro. Contributo regionale di 300mila euro ciascuno a 21 progetti di sviluppo nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Pavia, Sondrio, Varese. Obiettivo, rilanciare l'occupazione e l'imprenditorialità, favorire l'avvio di nuove imprese e rendere più attrattive.
Questi, mercoledì 8 novembre 2017, i risultati del bando Accordi per lo sviluppo socio-economico dei territori montani (Asset), l'iniziativa regionale rivolta ai Comuni per favorire il mantenimento e il reinsediamento di imprese produttive (artigiane e industriali), della distribuzione commerciale, del turismo e dei servizi nelle aree montane della Lombardia.

TIPOLOGIA DI PROGETTI
I progetti, che ricevono un contributo regionale a fondo perduto di 300 mila euro, coinvolgono più di 240 realtà tra Comuni, Unioni di Comuni, Comunità Montane, Camere di Commercio e privati nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Pavia, Sondrio e Varese e prevedono di generare investimenti per oltre 22,3 milioni di euro.
«Si va - ha spiegato l'assessore regionale allo sviluppo economico Mauro Parolini - dalle azioni per rafforzare il tessuto imprenditoriale e commerciale, il riutilizzo degli spazi sfitti, passando per le iniziative di promozione turistica, animazione e marketing territoriale, interventi pubblici e infrastrutturali, riqualificazioni e abbellimenti dei centri urbani. Ci sono anche progetti di accordi con le banche locali per favorire il credito agevolato alle imprese, bandi e incentivi per facilitare l'apertura di nuove aziende».

TERRITORI COINVOLTI
*BERGAMO - Comuni di Alzano Lombardo (capofila con altri 9 Comuni), Ardesio (capofila con altri 8 Comuni), Clusone (capofila con altri 10 Comuni), Olmo al Brembo (capofila con altri 15 Comuni), San Pellegrino Terme (capofila con altri 11 Comuni) e Comunità Montana Valle Imagna.
*BRESCIA - Comunità Montana di Valle Camonica, Valle Trompia, Parco Alto Garda Bresciano, Unione dei Comuni dell'Alta Valle Camonica, Unione dei Comuni della Media Valle Camonica.
*COMO - Comuni di Dongo (capofila con altri 5 Comuni), Tremezzina (capofila con altri 5 Comuni) e Comunità Montana Lario Intelvese.
*PAVIA - Comunità Montana Oltrepò Pavese.
*SONDRIO - Comunità Montana della Valchiavenna e Comunità Montana Valtellina di Sondrio
*VARESE - Comuni di Cassano Valcuvia (capofila con altri 4 Comuni) e Varese (capofila con altri 4 Comuni), Comunità Montana del Piambello.

SCHEDE DEI PROGETTI FINANZIATI
IN PROVINCIA DI VARESE

*CASSANO VALCUVIA (con Germignaga, Luino, Maccagno con Pino e Veddasca) 

"Il Lago Maggiore e le Valli del Verbano: una visione fuori dal Comune", 1.044.000 euro (700mila promotori; 300mila Regione Lombardia. Aree di intervento: 1) mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 440.000 euro; 2) promozione, animazione e marketing 90.000 euro; 3) interventi pubblici per lo sviluppo socio economico 490.000 euro;
AREA 1: incentivazione del mantenimento dell’offerta commerciale, anche in forma di multiservizi; interventi per il ripristino strutturale o igienico-sanitario di locali sfitti da adibire a nuove attività e miglioramento della facciata, delle insegne e delle vetrine dei negozi; miglioramento dei servizi alla clientela o al cittadino e delle aree private attigue ad uso pubblico.
AREA 2: materiali finalizzati allo sviluppo e alla promozione dell’offerta turistica e di itinerari turistici basati sulla scoperta dell’identità, sulla valorizzazione e sulla promozione di eccellenze architettoniche, commerciali, enogastronomiche, produttive, naturali e storiche unite alla disponibilità di strutture e di servizi di accoglienza di qualità e funzionali all’itinerario; manifestazioni per la promozione della produzione locale di tipo enogastronomico e artigianale a cadenza di 2/4 volte l’anno e finalizzate ad animare l’area oggetto di intervento (eventi estivi e natalizi); canali per il commercio elettronico per le imprese del territorio;
AREA 3: riqualificazione di una struttura comunale dove una cooperativa senza scopo di lucro gestisce un esercizio pubblico (CASSANO VALCUVIA); riqualificazione di un’area camper (GERMIGNAGA); rigenerazione dell’area limitrofa alla Stazione Internazionale delle RFI per creare un polo di aggregazione, socialità e shopping (LUINO); riqualificazione urbana di un’area del Centro Storico con interventi di arredo urbano, riqualificazione del verde, illuminazione e messa in sicurezza dei percorsi pedonali (MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA).

*VARESE

"Tra laghi e montagne: per lo sviluppo socio-economico e turistico delle Prealpi varesine", 932.000 euro (632.000 progetto e 300.000 contributo regionale). Aree di intervento: 1) mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 570.000 euro; 2) promozione, animazione e marketing 10.000 euro; 3) interventi pubblici per lo sviluppo socio-economico 352.000 euro;
AREA 1: formazione degli imprenditori, del personale dipendente e del personale coadiuvante; bando di contributi a favore delle attività commerciali turistiche ed artigianali di servizio; sviluppo di un prototipo di un nucleo ricettivo off-grid lungo le sponde del lago di Lugano a Porto Ceresio e un infopoint virtuale che connetterà il primo con l'offerta del territorio circostante (progetto «Botel»);
AREA 2: piano di marketing strategico per la strutturazione di un'immagine coordinata di progetto, l'ampliamento dell'attuale portale web del DUC di Varese con un'area dedicata agli itinerari turistici e ai punti d'interesse del territorio, la creazione e la gestione di profili sui principali social network (facebook, instagram, youtube), la produzione di cartoline postali/flyer promozionali e la produzione di vetrofanie ed adesivi da fornire ai soggetti beneficiari;
AREA 3: riduzione delle esternalità negative presenti sul territorio dei comuni in grado di influire sullo sviluppo socioeconomico dello stesso. Potenziamento e miglioramento delle aree mercatali, creando collegamenti con le aree turistiche e a maggior presenza commerciale, favorendo lo sviluppo di aree dedicate ai prodotti tipici, a km 0 ed artigianali del territorio. 

*COMUNITÀ MONTANA DEL PIAMBELLO

"Bike &food: un'occasione di sviluppo da prendere in...Volata", 862.550 euro (562.000 progetto e 300.000 contributo regionale). Aree di intervento: 1) mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 440.000 euro; 2) promozione animazione e marketing 90.000 euro; 3) interventi pubblici per lo sviluppo socio economico 332.550 euro.
AREA 1: bando per le imprese del settore commercio, artigianato e turismo; misure di incentivazione per il mantenimento dell’offerta commerciale, anche in forma di multiservizi; interventi per il ripristino strutturale o igienico-sanitario di locali sfitti da adibire a nuove attività e miglioramento della facciata, delle insegne e delle vetrine dei negozi; miglioramento dei servizi alla clientela o al cittadino e delle aree private attigue ad uso pubblico;
AREA 2: Promozione e comunicazione a favore di visitatori/turisti/escursionisti mediante materiali finalizzati allo sviluppo e alla promozione dell’offerta turistica e di itinerari turistici basati sulla scoperta dell’identità, sulla valorizzazione e sulla promozione di eccellenze architettoniche, commerciali, enogastronomiche, produttive, naturali e storiche unite alla disponibilità di strutture e di servizi di accoglienza di qualità e funzionali all’itinerario; manifestazioni per la promozione della produzione locale di tipo enogastronomico e artigianale a cadenza di 2/4 volte all’anno per animare l’area oggetto di intervento;
AREA 3: Potenziamento area camper (CADEGLIANO-VICONAGO), ristrutturazione area comunale utilizzata per attività di promozione (CREMENAGA); riqualificazione urbana di un’area del centro storico (CUGLIATE-FABIASCO); interventi di miglioramento di un edificio di proprietà comunale per l’offerta turistica (CUNARDO); riqualificazione urbana (MARCHIROLO); riqualificazione di un’area del centro storico (MARZIO); formazione attraversamenti pedonali (VALGANNA); Manutenzione della pista cicloturistica (PIAMBELLO).  

Valtellina, nuova area camper a Piateda

Fiume Adda e sentiero Valtellina a Piateda

Si amplia in Valtellina il ventaglio di attrazioni per turisti e amanti della vita all’aria aperta. A Piateda, a pochi passi dal fiume Adda e dal Sentiero Valtellina, è stata aperta la nuova area camper, luogo spazioso e tranquillo, perfetta base di partenza per gite in media valle o in quota.
Tra Sondrio e Valmalenco nutrita anche in maggio l’offerta di passeggiate, a piedi o in bicicletta, sui vigneti terrazzati e nel Bosco dei Bordighi. Nel prossimo weekend questa riserva naturale ospiterà la quarta edizione di “Legno da vivere”, due giorni di laboratori, visite guidate, eventi sul ruolo delle foreste e della risorsa legno e sui mille volti del fiume Adda. Sempre domenica 21 maggio si potrà partecipare alla Camminata del Castel Grumello, un percorso di sette chilometri nelle zone terrazzate vitate del versante retico a Montagna in Valtellina.
Per ulteriori informazioni: www.sondrioevalmalenco.it

Condividi contenuti