Edizione n.33 di mercoledì 13 ottobre 2021

sicurezza sponde

Dissesto idrogeologico, 18 milioni per la sicurezza di sponde e versanti lombardi

maltempo

Finanzieranno ventuno interventi urgenti per la difesa del suolo i 18,3 milioni di euro cui approvati dalla Giunta regionale nel programma 2021/2023. Serviranno a mitigare il rischio idrogeologico nei comuni che hanno subito danni da esondazioni. Per la salvaguardia delle popolazioni coinvolte nei fenomeni idrogeologici sono stati messi a disposizione con risorse regionali fino ad oggi oltre 170 milioni di euro, indipendentemente dalle prerogative di difesa di suolo dello Stato.
Il provvedimento ha prioritariamente individuato gli interventi per i comuni delle provincie di Varese, Como e Sondrio relativi agli eventi del 3 luglio e 8 agosto 2021. I cambiamenti climatici ormai da tempo causa maltempo di natura straordinaria e difficile da prevedere. Il Piano Interventi messo a punto ha come il principale obiettivo agire sulle criticità attraverso il ripristino delle difese spondali dei principali corsi d'acqua e il consolidamento dei versanti.

Territori destinatari
ComoBlevio: 2,2 milioni di euro; Brienno: 750.000 euro; Laglio: 1 milione; Cernobbio: 1,1 milioni (primi interventi messa in sicurezza a seguito delle alluvioni di luglio e agosto 2021);
SondrioNovate Mezzola: 1.750.000 euro (realizzazione vallo a difesa dell'abitato); Chiavenna: 300.000 euro (messa in sicurezza alveo torrente Perandone); Bormio: 150.000 euro (adeguamento zona di immissione Rio Cagnola in fiume Adda);
VareseGavirate: 1 milione (consolidamento versante in Ca' Del Monte e
rinalveamento dei torrenti); Marzio - Brusimpiano: 400.000 euro (messa in sicurezza torrente Trallo); Cugliate Fabiasco: 1,2 milioni (opere idrauliche di completamento e messa in sicurezza delle aree di laminazione del torrente Valmartina); Luvinate, Casciago: 800.000 euro (opere idrauliche per messa in sicurezza del tratto urbano del torrente Tinella);
BresciaAnfo: 450.000 euro (sistemazione versante Rocca d'Anfo); Toscolano Maderno: 650.000 euro (frana di Valle delle Camerate); Nave e Bovezzo: 1,2 milioni (sistemazione Torrente Garza); Braone: 250.000 euro (ripristino opere difese arginali); Lavenone: 650.000 euro (messa in sicurezza corso d'acqua); Capriolo, Palazzolo sull'Oglio, Adro, Cazzago San Martino: 150.000 euro (ripristino difese spondali); Brescia: 250.000 euro (manutenzione opere idrauliche e dell'alveo sui corsi d'acqua afferenti il nodo idraulico di Brescia);
BergamoGorle, Pedrengo, Scanzorosciate: 1,1 milione (ripristino soglia ex opera di presa roggia Ponte Perduto); Brembate Sopra: 1,7 milioni (mitigazione problematiche idrauliche del Torrente Lesina);
MantovaQuistello: 1,2 milioni (messa in sicurezza botte a sifone lungo
il collettore principale).

Condividi contenuti