Edizione n.41 di mercoledì 30 novembre 2022

scultore Paolo Troubetzkoy

Verbania, ritratti di Troubetzkoy, rivelate le identità

Lunga ricerca di Elisabetta Giordani su venticinque personaggi
presentazione

Non amava Paolo Troubetzkoy, lo scultore e pittore italiano di origine russa (Verbania 15 febbraio 1866-Novara 12 febbraio 1938), attribuire nomi o titoli alle sue sculture. «Io lavoro – spiegava - non solo per esprimere una forma, ma soprattutto per trasmettere il senso della vita, perciò la forma ha maggior significato se vi è vitalità, per questa ragione un titolo potrebbe non esprimere tutto ciò che la mia opera significa realmente».
A rivelare ora le identità di alcuni personaggi delle sue opere è una pubblicazione di Elisabetta Giordani, edita dal Magazzeno Storico Verbanese e che sarà presentata il 25 novembre 2022 a Verbania da Il Museo del Paesaggio e il Magazzeno Storico Verbanese. Insieme con l’autrice all’incontro Roberto Troubetzkoy Han, discendente dello scultore, membro del comitato scientifico del museo e rappresentante del Magazzeno Storico Verbanese.
Il libro ricostruisce le biografie di venticinque identità ed è accompagnato dalle immagini scattate da Gianbattista Bertolazzi, rielaborate e completate da Francesco Lillo per il Museo del Paesaggio, e da una dedica a Gianni Pizzigoni che affidò per primo questa ricerca all’autrice.

Di fronte alle sculture, la curiosità e il desiderio di sapere chi fossero le persone ritratte ha fatto cercare e individuare venticinque personaggi ancora “senza nome”. Attraverso le biografie è stata ricostruita la cosiddetta gilded age, "l’età dorata”, periodo che si identifica con il rapido sviluppo industriale in America e la Belle Époque in Europa, un mondo nel quale si intreccia la vita altrettanto straordinaria di questo artista dal respiro cosmopolita.
Le fotografie dei gessi sono quelle dei personaggi individuati e di alcuni personaggi già conosciuti dei quali sono stati svelati insoliti particolari biografici. Esposti nella gipsoteca del Museo del Paesaggio, sono un invito ad altri appassionati ricercatori per continuare in questa indagine perché i personaggi sconosciuti sono ancora tanti.

* Venerdì 25 novembre alle ore 18 in Palazzo Viani Dugnani (via Ruga 44). Al termine della presentazione sarà possibile visitare la Gipsoteca Troubetzkoy alla ricerca dei volti scoperti da Elisabetta Giordani.
* Con i nuovi orari invernali il Museo del Paesaggio è aperto al pubblico: sabato e domenica dalle 10 alle 17. Per gruppi e scuole su prenotazione anche in settimana scrivendo a prenotazioni@museodelpaesaggio.it.

Condividi contenuti