Edizione n.45 di mercoledì 22 novembre 2017

rilancio imprese produttive

Aree montane di Bergamo, Brescia, Como, Pavia, Sondrio e Varese, sviluppo territoriale per 22,3 milioni

Investimenti pubblico-privati di oltre 240 realtà in 21 progetti – A ciascuno contributo regionale di 300mila euro a fondo perso
Luino panorama, foto Gjr

Investimenti pubblico-privati per 22,3 milioni di euro. Contributo regionale di 300mila euro ciascuno a 21 progetti di sviluppo nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Pavia, Sondrio, Varese. Obiettivo, rilanciare l'occupazione e l'imprenditorialità, favorire l'avvio di nuove imprese e rendere più attrattive.
Questi, mercoledì 8 novembre 2017, i risultati del bando Accordi per lo sviluppo socio-economico dei territori montani (Asset), l'iniziativa regionale rivolta ai Comuni per favorire il mantenimento e il reinsediamento di imprese produttive (artigiane e industriali), della distribuzione commerciale, del turismo e dei servizi nelle aree montane della Lombardia.

TIPOLOGIA DI PROGETTI
I progetti, che ricevono un contributo regionale a fondo perduto di 300 mila euro, coinvolgono più di 240 realtà tra Comuni, Unioni di Comuni, Comunità Montane, Camere di Commercio e privati nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Pavia, Sondrio e Varese e prevedono di generare investimenti per oltre 22,3 milioni di euro.
«Si va - ha spiegato l'assessore regionale allo sviluppo economico Mauro Parolini - dalle azioni per rafforzare il tessuto imprenditoriale e commerciale, il riutilizzo degli spazi sfitti, passando per le iniziative di promozione turistica, animazione e marketing territoriale, interventi pubblici e infrastrutturali, riqualificazioni e abbellimenti dei centri urbani. Ci sono anche progetti di accordi con le banche locali per favorire il credito agevolato alle imprese, bandi e incentivi per facilitare l'apertura di nuove aziende».

TERRITORI COINVOLTI
*BERGAMO - Comuni di Alzano Lombardo (capofila con altri 9 Comuni), Ardesio (capofila con altri 8 Comuni), Clusone (capofila con altri 10 Comuni), Olmo al Brembo (capofila con altri 15 Comuni), San Pellegrino Terme (capofila con altri 11 Comuni) e Comunità Montana Valle Imagna.
*BRESCIA - Comunità Montana di Valle Camonica, Valle Trompia, Parco Alto Garda Bresciano, Unione dei Comuni dell'Alta Valle Camonica, Unione dei Comuni della Media Valle Camonica.
*COMO - Comuni di Dongo (capofila con altri 5 Comuni), Tremezzina (capofila con altri 5 Comuni) e Comunità Montana Lario Intelvese.
*PAVIA - Comunità Montana Oltrepò Pavese.
*SONDRIO - Comunità Montana della Valchiavenna e Comunità Montana Valtellina di Sondrio
*VARESE - Comuni di Cassano Valcuvia (capofila con altri 4 Comuni) e Varese (capofila con altri 4 Comuni), Comunità Montana del Piambello.

SCHEDE DEI PROGETTI FINANZIATI
IN PROVINCIA DI VARESE

*CASSANO VALCUVIA (con Germignaga, Luino, Maccagno con Pino e Veddasca) 

"Il Lago Maggiore e le Valli del Verbano: una visione fuori dal Comune", 1.044.000 euro (700mila promotori; 300mila Regione Lombardia. Aree di intervento: 1) mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 440.000 euro; 2) promozione, animazione e marketing 90.000 euro; 3) interventi pubblici per lo sviluppo socio economico 490.000 euro;
AREA 1: incentivazione del mantenimento dell’offerta commerciale, anche in forma di multiservizi; interventi per il ripristino strutturale o igienico-sanitario di locali sfitti da adibire a nuove attività e miglioramento della facciata, delle insegne e delle vetrine dei negozi; miglioramento dei servizi alla clientela o al cittadino e delle aree private attigue ad uso pubblico.
AREA 2: materiali finalizzati allo sviluppo e alla promozione dell’offerta turistica e di itinerari turistici basati sulla scoperta dell’identità, sulla valorizzazione e sulla promozione di eccellenze architettoniche, commerciali, enogastronomiche, produttive, naturali e storiche unite alla disponibilità di strutture e di servizi di accoglienza di qualità e funzionali all’itinerario; manifestazioni per la promozione della produzione locale di tipo enogastronomico e artigianale a cadenza di 2/4 volte l’anno e finalizzate ad animare l’area oggetto di intervento (eventi estivi e natalizi); canali per il commercio elettronico per le imprese del territorio;
AREA 3: riqualificazione di una struttura comunale dove una cooperativa senza scopo di lucro gestisce un esercizio pubblico (CASSANO VALCUVIA); riqualificazione di un’area camper (GERMIGNAGA); rigenerazione dell’area limitrofa alla Stazione Internazionale delle RFI per creare un polo di aggregazione, socialità e shopping (LUINO); riqualificazione urbana di un’area del Centro Storico con interventi di arredo urbano, riqualificazione del verde, illuminazione e messa in sicurezza dei percorsi pedonali (MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA).

*VARESE

"Tra laghi e montagne: per lo sviluppo socio-economico e turistico delle Prealpi varesine", 932.000 euro (632.000 progetto e 300.000 contributo regionale). Aree di intervento: 1) mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 570.000 euro; 2) promozione, animazione e marketing 10.000 euro; 3) interventi pubblici per lo sviluppo socio-economico 352.000 euro;
AREA 1: formazione degli imprenditori, del personale dipendente e del personale coadiuvante; bando di contributi a favore delle attività commerciali turistiche ed artigianali di servizio; sviluppo di un prototipo di un nucleo ricettivo off-grid lungo le sponde del lago di Lugano a Porto Ceresio e un infopoint virtuale che connetterà il primo con l'offerta del territorio circostante (progetto «Botel»);
AREA 2: piano di marketing strategico per la strutturazione di un'immagine coordinata di progetto, l'ampliamento dell'attuale portale web del DUC di Varese con un'area dedicata agli itinerari turistici e ai punti d'interesse del territorio, la creazione e la gestione di profili sui principali social network (facebook, instagram, youtube), la produzione di cartoline postali/flyer promozionali e la produzione di vetrofanie ed adesivi da fornire ai soggetti beneficiari;
AREA 3: riduzione delle esternalità negative presenti sul territorio dei comuni in grado di influire sullo sviluppo socioeconomico dello stesso. Potenziamento e miglioramento delle aree mercatali, creando collegamenti con le aree turistiche e a maggior presenza commerciale, favorendo lo sviluppo di aree dedicate ai prodotti tipici, a km 0 ed artigianali del territorio. 

*COMUNITÀ MONTANA DEL PIAMBELLO

"Bike &food: un'occasione di sviluppo da prendere in...Volata", 862.550 euro (562.000 progetto e 300.000 contributo regionale). Aree di intervento: 1) mantenimento e crescita del tessuto imprenditoriale 440.000 euro; 2) promozione animazione e marketing 90.000 euro; 3) interventi pubblici per lo sviluppo socio economico 332.550 euro.
AREA 1: bando per le imprese del settore commercio, artigianato e turismo; misure di incentivazione per il mantenimento dell’offerta commerciale, anche in forma di multiservizi; interventi per il ripristino strutturale o igienico-sanitario di locali sfitti da adibire a nuove attività e miglioramento della facciata, delle insegne e delle vetrine dei negozi; miglioramento dei servizi alla clientela o al cittadino e delle aree private attigue ad uso pubblico;
AREA 2: Promozione e comunicazione a favore di visitatori/turisti/escursionisti mediante materiali finalizzati allo sviluppo e alla promozione dell’offerta turistica e di itinerari turistici basati sulla scoperta dell’identità, sulla valorizzazione e sulla promozione di eccellenze architettoniche, commerciali, enogastronomiche, produttive, naturali e storiche unite alla disponibilità di strutture e di servizi di accoglienza di qualità e funzionali all’itinerario; manifestazioni per la promozione della produzione locale di tipo enogastronomico e artigianale a cadenza di 2/4 volte all’anno per animare l’area oggetto di intervento;
AREA 3: Potenziamento area camper (CADEGLIANO-VICONAGO), ristrutturazione area comunale utilizzata per attività di promozione (CREMENAGA); riqualificazione urbana di un’area del centro storico (CUGLIATE-FABIASCO); interventi di miglioramento di un edificio di proprietà comunale per l’offerta turistica (CUNARDO); riqualificazione urbana (MARCHIROLO); riqualificazione di un’area del centro storico (MARZIO); formazione attraversamenti pedonali (VALGANNA); Manutenzione della pista cicloturistica (PIAMBELLO).  

Condividi contenuti