Edizione n.13 di mercoledì 17 aprile 2019

prevenzione e sicurezza in nidi e micronidi

Asili nido, lotta ai maltrattamenti in Lombardia

Stanziati 900.000 euro per videosorveglianza e formazione insegnanti

Nuova misura di prevenzione in Lombardia contro i fenomeni di maltrattamenti negli asili nido, che emergono quasi quotidianamente a livello regionale come da un capo all'altro della Penisola. Una delibera del 1° aprile 2019 ha fissato le linee guida e stanziato 900mila euro a sostegno di progetti di prevenzione e sicurezza in nidi e micronidi.
Il provvedimento mette a disposizione 600.000 euro per l'introduzione - auspicatamente con l'avvio del nuovo anno scolastico - di telecamere a circuito chiuso e altri 300.000 euro per la formazione di personale, operatori e famiglie. Potranno accedere alla misura i nidi e micronidi pubblici e privati autorizzati al 31 dicembre 2018. Le domande dovranno essere presentate direttamente alle Agenzie Tutela Salute, che erogheranno il contributo a consuntivo e in un'unica soluzione.
Per ogni domanda ammessa a finanziamento sarà assegnato un contributo pari al 90% dei costi sostenuti fino ad un importo massimo di 5.000 euro. Le telecamere sono a circuito chiuso e le immagini sono di esclusivo uso da parte dell'autorità giudiziaria, che potrà visionarle solo a seguito di una denuncia o di una segnalazione.

ASILI NIDO
I dati in Lombardia evidenziano la presenza di 2.081 strutture nidi e micronidi (dati AFAM, analisi regionale strutture socio sanitarie, febbraio 2019) per un totale di 60.405 posti. Nell'ultimo triennio (2017-2019) è aumentato il numero totale delle strutture (+2,6%) che va di pari passo con l'incremento del numero totale dei posti (+2,6%) disponibili. Dei 2.081 asili, 532 sono pubblici, 1.549 privati.
Le strutture accreditate, 702 complessive (224 pubbliche e 478 private) per un totale di 23.044 posti, sono rimaste praticamente uguali in numero nel triennio 2017-2019. 

Condividi contenuti