Edizione n.12 di mercoledì 10 aprile 2024

parchi geominerari

Parchi geominerari della Lombardia, 1,4 milioni per valorizzare altri sei siti

Fondi alle miniere dismesse di Besano (Varese), Abbadia Lariana (Lecco), Pisogne e Pezzaze (Brescia), Dossena e Gorno (Bergamo)
Patrimonio-minerario-dismesso-Lombardia (foto LNews o.l.)

Già investiti più di 5 milioni di euro e per i territori le miniere dismesse si sono dimostrate un elemento caratterizzante. Un ulteriore finanziamento di 1,4 milioni di euro, previsto da una delibera regionale proposta dell'assessore all'ambiente e clima Giorgio Maione, allarga il 'Piano Lombardia' ad altri sei siti per il loro recupero con percorsi di valorizzazione per scopi di ricerca scientifica, turistici, culturali e sociali.
Non un finanziamento spot, ma, come è stato spiegato, «parte di un progetto complessivo» a richieste «arrivate direttamente dai sindaci e dagli enti territoriali». Il contributo regionale servirà a realizzare i progetti di recupero dei siti dismessi di Pezzaze e Pisogne nel Bresciano, di Gorno e Dossena nella Bergamasca, di Besano nel Varesotto e di Abbadia Lariana nel Lecchese.

ENTI E CONTRIBUTI
BERGAMO

*Comune di Gorno: 25.000 euro.
Miniera di zinco già valorizzata ai fini turistico-didattico-museali (fa parte della rete Ecomusei di Lombardia) denominata Costa Jels. Finanziato il miglioramento delle condizioni di accessibilità per le persone diversamente abili.
*Comune di Dossena: 270.000 euro.
Miniera di fluorite - già valorizzata - denominata Paglio Pignolino. Finanziata l'integrazione dell'offerta storico-culturale e ambientale per estendere le attività fruitive anche nell'area del "Monte Pedrozio-Monte Vaccareggio", la più antica del territorio comunale con escavazioni risalenti almeno al periodo medioevale (e forse anche romano). Previsti studi e approfondimenti di carattere archeologico, minerario e archeo-giacimentologico e la realizzazione di un percorso fruitivo con sentiero naturalistico-minerario-storico e cartelloni illustrativi.
BRESCIA
 *Comunità Montana del Sebino Bresciano, Miniera di Pisogne: 700.000 euro.
Miniera in cui si estraeva ferro non ancora valorizzata. Finanziato il primo lotto dei lavori per consentire ai fruitori di visitare la prima parte delle gallerie della miniera denominata Quattrossi. Questo primo lotto si integra con i lavori di riqualificazione sui sentieri, mulattiere, regane, parte integrante del progetto, che sono in corso di completamento.
*Comune di Pezzaze: 162.000 euro.
Miniera di ferro (tra le miniere bresciane della Via del Ferro), già valorizzata, denominata "Marzoli". Finanziata la messa in sicurezza dell'uscita di sicurezza della miniera
LECCO
*Comunità Montana Lario Orientale e Valle San Martino, Miniera di Abbadia Lariana: 35.000 euro.
Miniera di ferro e piombo, già valorizzata, denominata Piani Resinelli. Finanziata la messa in sicurezza di alcune tratte dell'impianto elettrico e interventi in punti ritenuti critici nei camminamenti.

VARESE
*Comune di Besano: 208.000 euro.
Miniera di scisti bituminosi ancora da valorizzare (l'unico esempio esistente di miniera di scisti bituminosi in Lombardia). Finanziata la messa in sicurezza della miniera per rendere visitabile il primo settore (imbocco principale, galleria di traverso e galleria P-2), già quadro completo delle attrazioni di principale interesse.
Nella foto (LNews o.l.): Patrimonio-minerario-dismesso.  

Condividi contenuti