Edizione n. 28 di mercoledì 5 agosto 2020

ospedale del Ponte

Missione Lapponia, Alessandro Pozzi e Rudolph ce l’hanno fatta

Consegnate a Babbo Natale le 100 letterine dei bambini del Ponte di Varese
Alessandro Pozzi a Rovaniemi con Babbo Natale .jpg

Missione compiuta. Babbo Natale ha ricevuto le quasi cento letterine scritte dai bambini ricoverati nell’ospedale Filippo Del Ponte di Varese e ha rassicurato che le leggerà tutte. «Mancano 130 giorni a Natale, bambini. Ci vedremo presto» ha garantito.
Alessandro Pozzi e “Rudolph” ce l’hanno, dunque, fatta. E nei tempi previsti. La vecchia Vespa-renna ha risentito di qualche acciacco dell’età e ha avuto alcuni problemi, ma i meccanici di Stoccolma li hanno prontamente risolti. In più, una volta saputo quale fosse il compito di Alessandro per i bambini in ospedale, non hanno voluto essere pagati.
Dopo un percorso di settemila chilometri iniziato lunedì 7 agosto, Rudolph mercoledì 16 agosto è arrivata a Rovaniemi e Alessandro Pozzi ha potuto incontrare Babbo Natale.
Alessandro ha voluto raggiungere la Lapponia con la sua vecchia vespa con lo scopo di sensibilizzare amici, conoscenti e simpatizzanti a sostenere la fondazione Il Ponte del Sorriso. «La nostra fondazione – spiega la presidente Emanuela Crivellaro - è ogni giorno accanto ai bambini ammalati per aiutarli a guarire giocando, ma anche per migliorare l’assistenza sanitaria pediatrica acquistando attrezzature e apparecchiature innovative».
Chi volesse aderire all’appello di Alessandro può effettuare una donazione IBAN IT23 H 05034 10800 000000021266 intestato a Il Ponte del Sorriso Onlus, causale Il Viaggio del Sorriso

Varese, donate all’Audiovestibologia apparecchiature pediatriche d’avanguardia

donazione audiovestibologia

A Varese non conosce sosta la solidarietà sociale. Il 26 giugno 2017 all'Audiovestibologia dell’Ospedale Del Ponte sono state consegnate due apparecchiature del valore di circa 20.000 euro e una terza è in arrivo, del valore di altri 10.000, per un totale di oltre 30.000 euro di donazione.
La donazione è frutto dell’impegno di centinaia di volontari della fondazione Il Ponte del Sorriso, che, per tutto il mese di dicembre 2016, hanno impacchettato al Centro Commerciale Belforte oltre 14.000 regali di Natale, in cambio di un contributo per le apparecchiature. «Si tratta – spiega la presidente Emanuela Crivellaro - di un innovativo sistema completo per audiometria, studiato proprio per i più piccoli, che attraverso un rinforzo visivo di pupazzetti e orsetti, consente di aumentare il coinvolgimento del bambino all’esame».
«Il Ponte del Sorriso - ha dichiarato la dottoressa Eliana Cristofari - ha accolto l’appello del nostro reparto, che riceve bambini da tutta Italia con patologie talvolta complesse, e grazie alle nuove apparecchiature potrà garantire a tutti i piccoli un’assistenza all’avanguardia. Il nuovo orecchio elettronico consentirà un adattamento ottimale delle protesi acustiche nei piccoli mentre l’Head Impulse test permetterà una più raffinata diagnosi differenziale delle vertigini nei bambini». 

Vaccinazioni neonatali, nuovo progetto a Varese

All'Ospedale Filippo Del Ponte primo appuntamento fissato già dopo il parto
il prof. Massimo Agosti

La prevenzione delle malattie infettive passa, come ha drammaticamente ricordato l'emergenza Covid, attraverso la vaccinazione e, soprattutto, inizia dall’epoca neonatale. All'Ospedale Filippo Del Ponte di Varese, sede del principale punto nascita del nord-ovest lombardo, è stato introdotto un nuovo progetto che prevede che ad ogni neomamma, al momento delle dimissioni dopo il parto, venga già fissato l'appuntamento per la prima dose vaccinale esavalente-pneumo-rotavirus per il proprio neonato, che verrà somministrata nello stesso ospedale.
"Il counseling alla nascita e le prospettive future" è stato al centro di un intervento del direttore del Dipartimento della donna e del bambino dell'Asst dei Sette Laghi, Massimo Agosti, come responsabile scientifico di una webinar organizzata il 17 luglio 2020 dalla Società Italiana di Neonatologia circa "La prevenzione delle malattie infettive inizia dall’epoca neonatale: situazione attuale e scenari futuri". Filo conduttore, «non abbassare la guardia nei confronti delle malattie infettive prevenibili con vaccino, attuando efficaci strategie di comunicazione finalizzate a contrastare le false informazioni, dissipando preoccupazioni e migliorando i legami con la comunità».
Secondo il progetto, la prima vaccinazione sarà offerta nell'ambiente protetto della Neonatologia ospedaliera e sarà proposta insieme ad un momento formativo destinato alle mamme e incentrato sull'importanza delle vaccinazioni. Inoltre, in caso di necessità, sarà possibile una valutazione pediatrica prima e dopo la vaccinazione.
DALLE MAMME AI BEBÈ
L'iniziativa si pone in continuità rispetto ad un altro progetto ormai ben rodato introdotto nell'aprile 2018 in tutti punti nascita del’Asst Settelaghi, la Maternal Immunization, che consiste nella somministrazione della vaccinazione contro difterite, tetano, pertosse e influenza a tutte le donne gravide nel corso del terzo trimestre di gravidanza e di quella contro morbillo, rosolia, parotite e varicella per le puerpere che risultino negative. L'adesione a questo progetto si è rivelata straordinaria: come indicato nel Piano Nazionale Vaccini, è stata superiore al 90%.
«Questa nuova iniziativa vuole innanzitutto essere uno strumento per fare chiarezza sull'argomento, - tiene a chiarire Agosti - riducendo il rischio che le famiglie si rifugino nel web accedendo così ad informazioni non corrette. I genitori si presenteranno alla successiva seduta dopo aver sentito parlare di prevenzione vaccinale in maniera univoca da specialisti sanitari diversi: dal ginecologo durante la gravidanza, dal neonatologo in occasione della prima vaccinazione e dal proprio pediatra in occasione del primo bilancio di salute. Un counseling, non più solo teorico, ma polispecialistico, che permette di eliminare ogni timore residuo e di far comprendere l'utilità personale e collettiva dei vaccini».
Nella foto: Massimo Agosti

Condividi contenuti