Edizione n. 12 di mercoledì 14 aprile 2021

ospedale del Ponte

Varese, Bollini rosa all’ospedale Del Ponte

Prestazioni gratuite dedicate ad alcune patologie frequenti nel pubblico femminile
Varese, Bollini rosa all’ospedale Del Ponte

A Varese, in occasione dell’Open Week sulla salute della donna promossa dall'Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda), l'Asst Sette Laghi organizza una serie di prestazioni gratuite dedicate ad alcune patologie frequenti nel mondo femminile. Gli specialisti del Centro endometriosi dell’ospedale Filippo Del Ponte offrono visite e colloqui telefonici gratuiti alle pazienti con endometriosi sospetta o accertata.
Le visite gratuite nel contesto del progetto Onda si terranno il 22 e 23 aprile 2021 negli ambulatori collocati nel Padiglione Ottagono. L’accesso è dedicato alle pazienti con dolore pelvico e altri sintomi sospetti che non abbiano ancora effettuato una visita specialistica nel Centro Endometriosi di Varese.
E’ necessaria la prenotazione che può essere effettuata chiamando il numero 0332-299453 dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 15. Inoltre è prevista la possibilità di contatto diretto con lo specialista attraverso colloquio telefonico. Il numero telefonico è 380-8981144, giorno lunedì 19 aprile 2021 dalle 15 alle 19.
CENTRO ENDOMETRIOSI
Il Centro Endometriosi dell’ospedale Del Ponte, coordinato dal professor Fabio Ghezzi con la collaborazione dei dottori Giulia Bordi, Jvan Casarin, Baldo Gisone, Antonio Laganà e Davide Sturla, si dedica da anni alla cura delle donne con endometriosi ed è diventato nel tempo un riferimento a livello nazionale, Un gruppo di specialisti lavora congiuntamente a cure personalizzate e di eccellenza. Nel team multidisciplinare ginecologi specializzati nel trattamento chirurgico mininvasivo sono affiancati da specialisti di diverse branche della medicina (radiologi, urologi, chirurghi generali e gastroenterologi specializzati in endometriosi).
Il Centro Endometriosi si avvale inoltre della collaborazione diretta con il centro di Procreazione Medicalmente Assistita della stessa Unità operativa e offre la possibilità di eseguire consulenze nutrizionali da parte di dietologhe e di ricevere un supporto psicologico con valutazione specialistica qualora necessario. Da più di un anno è stata attivata la “Help-line Endometriosi” per un contatto diretto con gli specialisti del Centro (numero 380-8981144 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18). 

Missione Lapponia, Alessandro Pozzi e Rudolph ce l’hanno fatta

Consegnate a Babbo Natale le 100 letterine dei bambini del Ponte di Varese
Alessandro Pozzi a Rovaniemi con Babbo Natale .jpg

Missione compiuta. Babbo Natale ha ricevuto le quasi cento letterine scritte dai bambini ricoverati nell’ospedale Filippo Del Ponte di Varese e ha rassicurato che le leggerà tutte. «Mancano 130 giorni a Natale, bambini. Ci vedremo presto» ha garantito.
Alessandro Pozzi e “Rudolph” ce l’hanno, dunque, fatta. E nei tempi previsti. La vecchia Vespa-renna ha risentito di qualche acciacco dell’età e ha avuto alcuni problemi, ma i meccanici di Stoccolma li hanno prontamente risolti. In più, una volta saputo quale fosse il compito di Alessandro per i bambini in ospedale, non hanno voluto essere pagati.
Dopo un percorso di settemila chilometri iniziato lunedì 7 agosto, Rudolph mercoledì 16 agosto è arrivata a Rovaniemi e Alessandro Pozzi ha potuto incontrare Babbo Natale.
Alessandro ha voluto raggiungere la Lapponia con la sua vecchia vespa con lo scopo di sensibilizzare amici, conoscenti e simpatizzanti a sostenere la fondazione Il Ponte del Sorriso. «La nostra fondazione – spiega la presidente Emanuela Crivellaro - è ogni giorno accanto ai bambini ammalati per aiutarli a guarire giocando, ma anche per migliorare l’assistenza sanitaria pediatrica acquistando attrezzature e apparecchiature innovative».
Chi volesse aderire all’appello di Alessandro può effettuare una donazione IBAN IT23 H 05034 10800 000000021266 intestato a Il Ponte del Sorriso Onlus, causale Il Viaggio del Sorriso

Varese, donate all’Audiovestibologia apparecchiature pediatriche d’avanguardia

donazione audiovestibologia

A Varese non conosce sosta la solidarietà sociale. Il 26 giugno 2017 all'Audiovestibologia dell’Ospedale Del Ponte sono state consegnate due apparecchiature del valore di circa 20.000 euro e una terza è in arrivo, del valore di altri 10.000, per un totale di oltre 30.000 euro di donazione.
La donazione è frutto dell’impegno di centinaia di volontari della fondazione Il Ponte del Sorriso, che, per tutto il mese di dicembre 2016, hanno impacchettato al Centro Commerciale Belforte oltre 14.000 regali di Natale, in cambio di un contributo per le apparecchiature. «Si tratta – spiega la presidente Emanuela Crivellaro - di un innovativo sistema completo per audiometria, studiato proprio per i più piccoli, che attraverso un rinforzo visivo di pupazzetti e orsetti, consente di aumentare il coinvolgimento del bambino all’esame».
«Il Ponte del Sorriso - ha dichiarato la dottoressa Eliana Cristofari - ha accolto l’appello del nostro reparto, che riceve bambini da tutta Italia con patologie talvolta complesse, e grazie alle nuove apparecchiature potrà garantire a tutti i piccoli un’assistenza all’avanguardia. Il nuovo orecchio elettronico consentirà un adattamento ottimale delle protesi acustiche nei piccoli mentre l’Head Impulse test permetterà una più raffinata diagnosi differenziale delle vertigini nei bambini». 

Condividi contenuti