Edizione n.40 di mercoledì 2 dicembre 2020

ospedale Cuasso al Monte

Cuasso al Monte, l'ospedale riaperto a pazienti covid

Dal 12 ottobre al 12 novembre 2020 registrati oltre mille ricoveri nei due ospedali di Varese e in quelli di Angera, Luino e Tradate

Come già in primavera all'esplosione della pandemia, da mercoledì 11 novembre 2020 l'Ospedale di Cuasso al Monte (Varese) ha riaperto le porte ai pazienti covid. Per far fronte all'emergenza (vedi ilcorrieredelverbano.it  4 novembre 2020: Emergenza covid, ricovero degenti a Varese, Angera e Luino-Ogni giorno sui Pronto soccorso circa cinquanta pazienti covid+), l'Asst Sette Laghi ha convertito quaranta posti letto di terapia intensiva per accogliere pazienti subacuti o che necessitino di degenza di comunità. A breve saranno potenziati con ulteriori postazioni in sala operatoria.
La situazione epidemiologica della provincia di Varese presenta oltre cinquecnto persone ospedalizzate nella Asst Sette Laghi. «Per potenziare la nostra capacità ricettiva e offrire assistenza a tutti coloro che ne hanno bisogno», ha dichiarato il direttore generale Gianni Bonelli, «abbiamo convertito o attivato ex novo altri cinquecento posti letto per acuti, distribuiti tra gli ospedali di Circolo, Del Ponte, Angera, Luino e Tradate».
A causa del covid, dal 12 ottobre - quando la 'seconda ondata' ha iniziato a manifestarsi con forza - al 12 novembre 2020, le strutture della terapia intensiva hanno assistito 1017 pazienti covid, dei quali oltre seicento sono quelli ancora ricoverati al 13 novembre 2020. «Un risultato straordinario - ha commentato -, frutto di uno sforzo organizzativo enorme, che prosegue, con l'obiettivo di continuare a dare assistenza e cura a tutti colori che ne avranno bisogno».

Condividi contenuti