Edizione n.19 di mercoledì 2 giugno 2020

lotta alle zanzare

Lotta alle zanzare, in Piemonte a bilancio 2,5 milioni di euro

Finanziati al 50% i progetti presentati dai comuni

Per il 2020 in Piemonte saranno sostenuti con 2,5 milioni di euro i progetti comunali di prevenzione, sorveglianza e risposta alle patologie umane e animali veicolate da zanzare e altri vettori. Il programma, approvato il 15 maggio 2020 dalla giunta regionale su proposta dell’assessore alla sanità Luigi Genesio Icardi, rientra nell’ambito del “piano nazionale di prevenzione, sorveglianza e risposta alle Arbovirosi”, recepito con l’intesa Stato-Regioni nel gennaio 2020. Prevede il cofinanziamento, per il 50% della spesa, dei progetti urbani presentati dai comuni e contiene anche le linee di intervento regionale per la lotta alle zanzare per l’anno 2020
Il prossimo atto sarà l’individuazione del soggetto attuatore del programma e l’approvazione dei progetti presentati dai comuni. Poi partiranno le attività di contrasto alle zanzare sia nelle campagne sia nelle aree urbane interessate dalla presenza di tali insetti.
Negli ultimi anni la diffusione di patologie umane e animali è molto aumentata a causa dell’introduzione di zanzare in grado di diffondere malattie virali come Chikungunya, Dengue, Zika e West Nile.

MALATTIE INFETTIVE NEL MONDO E IN ITALIA
Le malattie infettive causate da vettori come le zanzare provocano ogni anno a livello mondiale 1 milione di morti (stima Oms) e rappresentano circa il 17% dei casi di malattie trasmissibili.
In Italia, per quanto riguarda le malattie infettive dai vettori Chikungunya, Dengue, Zika, West Nile virus (Wnv), Encefalite da zecche (Tbe) e Toscana virus (Tosv), mediamente si registrano quasi 150 casi d'importazione, oltre 310 casi autoctoni e una dozzina di decessi l'anno. Le prime tre hanno in Italia come principale vettore la zanzara tigre, il Wnv la zanzara comune, la Tbe alcune zecche e il Tosv alcuni pappataci. 

Condividi contenuti