Edizione n.7 di mercoledì 3 marzo 2021

lavoro all'estero

Varesini all’estero, in testa Svizzera, Argentina e Regno Unito

In dieci anni sono passati da 38mila a 60mila

Anche in Terra dei Laghi non si ferma l'emorragia dei varesini trasferiti all'estero e iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire). Dal 2009 al 2019 sono passati da 38.045 a 60.320 con un incremento del 58,5%, che nei soli ultimi dodici mesi è stato del 5,1% (2.947 unità). È quanto risulta dagli ultimi dati del Ministero dell’Interno relativi al 2019 e riportati dalla Camera di commercio di Varese nella sua newsletter “Vareseconomia n.2/2021”.
In cima alle destinazioni c'è la Svizzera con un totale di 18.659 persone (30,9% degli iscritti Aire). Seguono Argentina (9.009), Regno Unito (4.341), Francia (3.639), Uruguay (3.547), Germania (3.157), Spagna (3.091), Stati Uniti (2.343), Brasile (2.026) e Belgio (1.212). Se poi si prendono in considerazione gli spostamenti a partire dal 2015, l’aumento maggiore è stato registrato nel Regno Unito (+ 64,6%). Prosegue, poi, l’interesse verso il Brasile (+35,5%), la Spagna (+32,7%) e la Germania (+32,4%).
Una presentazione con tutti i dati è disponibile sul portale statistico OsserVa di Camera di Commercio.

Condividi contenuti