Edizione n.40 di mercoledì 14 novembre 2018

Informatica

Varese, Google all'ateneo dell'Insubria

Lunedì 19 novembre occasione per tutti gli studenti di Informatica di scoprire com’è lavorare per il gigante del web
Google on Campus

A Varese, lunedì 19 novembre 2018, occasione per gli studenti di Informatica dell'Uninsubria di scoprire com’è lavorare in Google e conoscere alcuni dei temi più interessanti su cui sviluppatori e stagisti operano. Inoltre si potranno conoscere le opportunità di stage offerte.
Il gigante della rete, in collaborazione con i corsi di laurea in Informatica triennale e magistrale del Dipartimento di Scienze teoriche e applicate, terrà una serie di eventi “Google on campus” nell’aula magna Granero-Porati in via Dunant 3 e con collegamento in videoconferenza con l’aula magna del Collegio Cattaneo in via Dunant 7. Testimonianza diretta: il software engineer Lorenzo Bossi, laureato in Informatica e dottore di ricerca in Informatica all’Insubria, che lavora in Google
Il programma prevede: dalle 10 alle 11, tech talk (in inglese) rivolto agli studenti di dottorato di Informatica e matematica del calcolo; dalle 14 alle 15, tech talk per gli studenti dei corsi di laurea in Informatica; dalle 15.30 alle 17, colloqui con gli studenti.
L’ingresso agli eventi è previa registrazione al link goo.gl/Qm28gy.

Isis "Città di Luino-Carlo Volonté", verso 60 anni con la Generazione Web

C’è anche l’Isis “Città di Luino-Carlo Volonté” di Luino tra le 21 scuole statali e 12 paritarie (licei, itc, ipc, itis, ecc.) del Varesotto a tenere a battesimo la Generazione Web Lombardia. Oltre 135 classi prime o terze di Gallarate, Busto, Castellanza, Luino, Varese, Tradate, Saronno stanno per sfornare i pionieri della scuola italiana del futuro.
A sostenere il loro cammino c’è una schiera di docenti sostenuta da corsi attivati da novembre dall’Ufficio Scolastico del Territorio di Varese (e Como dato che il dirigente è uno solo). Non si tratta di addestramento all'uso dei dispositivi comprati dalle scuole con i fondi del progetto, ma di incontri e momenti on line mirati all'introduzione di metodologie alternative. Letteratura pedagogica e pratica sul campo sorreggeranno "generazione web" delineando il profilo di "docenti web".
C’è da aggiungere che In provincia di Varese il 10 dicembre (e a Como il 12 dicembre) c'è stato un convegno con il prof. Pier Cesare Rivoltella della Cattolica di Milano, uno dei massimi esperti nazionali di innovazione didattica.

I PIONIERI DELLA SCUOLA TECNOLOGICA

Sabato 12 gennaio, alle ore 10.30, presso il Teatro Sociale di Luino, alla presenza degli alunni, dei genitori e dei docenti della scuola è stato presentato
dalla preside Lorena Cesarin e dal referente professor Pasquale Langella il progetto "Generazione Web Lombardia" che, per il presente anno scolastico, coinvolge le classi III delle specializzazioni Elettronica, Informatica, Finanza e Marketing, Costruzioni e Turistico presenti nell'Istituto, per un totale di 134 alunni.

DOTE TRIENNALE PER 134 ALUNNI
Gli obiettivi formativi, educativi e metodologici specifici della didattica innovativa che il progetto persegue sono stati illustrati negli interventi dei prof. Germana Pelozzi, docente dell’Isis e della dottoressa Cristina Bralia, referente provinciale per la formazione.

70MILA EURO PER TABLET E LIM
Sono stati consegnati alle famiglie i dispositivi elettronici individuali (tablet), una vera e propria "dote tecnologica" che ogni alunno avrà a disposizione, gratuitamente, per l'attività didattica in aula e domestica durante l'intero percorso di studi triennale. Il finanziamento erogato alla scuola, in parte dalla Regione e in parte dal Ministero, è di circa 70.000 euro per l’acquisto dei tablet e delle LIM (lavagne interattive multimediali) per l’installazione dei dispositivi nelle aule.

PROGETTO, MATERIE, USO
Il progetto è rivolto a tutte le materie per l’introduzione dei libri elettronici e, con l'ausilio di alcune applicazioni, per la creazione di testi, fogli di calcolo e presentazioni riguardo ad ogni approfondimenti e lezioni; prevede, appunto, l'utilizzo in aula di impianti tecnologici (LIM, tablet) che consentono di interagire con applicativi software e contenuti, dai testi alle immagini ai video, in formato digitale collegabili a pc o altri dispositivi in grado di gestirli in multipiattaforma.

VOCAZIONE TECNOLOGICA
La vocazione tecnologica dell'Istituto ha permesso all'Isis "Città di Luino-C. Volontè" di rispondere ai requisiti richiesti per ottenere l'approvazione attuativa del progetto, avendo adottato libri in formato digitale, possedendo infrastrutture tecnologiche interoperabili, integrabili e in grado di gestire tali contenuti digitali in multipiattaforma e disponendo di docenti con le competenze specifiche per l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e comunicazione (TIC).

PROGETTO E CELEBRAZIONI 60° ISTITUTO
La promozione del progetto, che si auspica di estendere nei prossimi anni a tutte le classi, risponde agli obiettivi didattici e formativi dell'Isis poiché la realizzazione di moderni ambienti di apprendimento coniuga la naturale predisposizione delle giovani generazioni verso le nuove tecnologie con una didattica che permetta il raggiungimento di importanti livelli di istruzione favorendo la competitività professionale nella realtà economica e sociale del territorio nazionale e internazionale, secondo le indicazioni dell'Agenda Digitale Europea e il Piano Nazionale Scuola Digitale.
Con questa manifestazione l’Isis ha ufficialmente dato inizio alle celebrazioni del sessantesimo anno dalla fondazione dell’Istituto, coniugando il ricordo del passato, senza il quale non potrebbe cogliere una così moderna sfida, alla formazione e della didattica più attuale.
Alessandro Murgia e Gioele Sessa per le classi terze dell’Isis 

Condividi contenuti