Edizione n.34 di mercoledì 16 ottobre 2019

Fondazione Prada

Milano, "Il sarcofago di Spitzmaus e altri tesori", nuova mostra di Fondazione Prada

“Il sarcofago di Spitzmaus e altri tesori”, progetto espositivo concepito da Wes Anderson e Juman Malouf, è stato presentato a Fondazione Prada a Milano e dal 20 settembre 2019 al 13 gennaio 2020 vi resterà in esposizione.

Organizzata in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna, la mostra riunisce cinquecentotrentotto opere d’arte e oggetti selezionati dal regista cinematografico Wes Anderson (Houston, 1969) e dall’illustratrice, designer e scrittrice Juman Malouf (Beirut, 1975). I lavori provengono da dodici collezioni del Kunsthistorisches Museum e da undici dipartimenti del Naturhistorisches Museum di Vienna. Il titolo della mostra rende omaggio a una delle opere esposte, il sarcofago di Spitzmaus, scatola di legno egiziana del IV secolo a.C. che conteneva la mummia di un toporagno.



«La mostra – spiega Fondazione Prada - è una riflessione sulle motivazioni che guidano l’atto di collezionare e sulle modalità con le quali una raccolta è custodita, presentata e vissuta. Guardando al passato e ispirandosi al modello della Wunderkammer, “Il sarcofago di Spitzmaus e altri tesori” sfida i canoni tradizionali che definiscono le istituzioni museali. La scelta delle opere, effettuata seguendo un approccio non accademico e interdisciplinare, dimostra non solo una conoscenza approfondita dei due musei da parte di Anderson e Malouf, ma testimonia anche risonanze e corrispondenze inattese tra i lavori raccolti e gli universi creativi dei due artisti».

A comporre il percorso espositivo gruppi di opere: dagli oggetti di colore verde ai ritratti di bambini, dalle miniature agli strumenti di misurazione del tempo, dalle scatole agli oggetti in legno, dai ritratti a soggetti naturali quali il giardino, meteoriti e animali presentati come reperti scientifici o come rappresentazioni artistiche». In largo Isarco 2.

Condividi contenuti