Edizione n.48 di mercoledì 13 dicembre 2017

Contributi

Pro Loco in Lombardia, bando da 700.000 euro

Previsti voucher da 1500 euro per oltre 650 associazioni

Ossigeno per l’attività delle oltre 650 Pro Loco iscritte all'albo regionale della Lombardia. Nelle prossime settimane un bando di Regione Lombardia aprirà l'assegnazione di un voucher da 1500 euro.
La misura punta a sostenere le attività delle associazioni turistiche. Destinatarie, soprattutto – come rilevato dall'assessore allo Sviluppo economico - «quelle con il più alto valore di promozione turistica ed incremento dell'attrattività locale». 

Associazioni volontariato in Lombardia, bando di 3 milioni per progetti di rete

Presentazione entro venerdì 15 dicembre 2017

«Un lombardo su sette è impegnato in attività di volontariato e il 20 per cento dei lombardi finanzia attività di volontariato nell'ambito del sociale. Questi sono dati che fanno capire quanta sia l'attenzione dei lombardi al sociale e le istituzioni non possono che recepire questa sensibilità e farla propria».
Così Regione Lombardia e Fondazione Cariplo hanno spiegato il loro Bando Volontariato 2018, che vede destinare 3 milioni di euro per le associazioni di volontariato.

BANDO
Il bando, alla sua quarta edizione, si propone di promuovere e rafforzare la realizzazione di progetti di rete attuati dalle organizzazioni di volontariato attive sul territorio lombardo.
A disposizione 3 milioni di euro, 1 milione messo a disposizione da Regione Lombardia, e 2 milioni dal Fondo speciale per il volontariato, istituito dalla legge quadro sul volontariato 266/91 e alimentato dai proventi delle fondazioni di origine bancaria.
PARTECIPAZIONE E COPROGETTAZIONE
Il bando rappresenta un nuovo strumento di coprogettazione tra pubblico e privato.
I progetti dovranno essere presentati da una rete composta da almeno quattro soggetti (il soggetto capofila con almeno altre tre organizzazioni del terzo settore). Dovranno inoltre essere realizzati sul territorio lombardo e potranno essere presentati entro le ore 12 di venerdì 15 dicembre. Il costo di un progetto potrà essere al massimo di 75 mila euro, il bando finanzierà fino al 70 per cento del valore complessivo.
I soggetti capifila devono essere organizzazioni di volontariato iscritte al registro regionale della Lombardia (sezioni regionali e provinciali) del volontariato. Ogni organizzazione di volontariato potrà presentare un solo progetto come capifila.
Per presentare il progetto basta collegarsi al sito www.bandovolontariato.it e selezionare la sezione 'area riservata', registrarsi, compilare la modulistica e inviare online la documentazione richiesta. 

Sale da spettacolo in Lombardia, 2,3 milioni a 20 progetti di rilancio

In provincia di Varese contributo di 200mila euro al comune di Tradate

C'è anche il Cinema Teatro Grassi di Tradate (Varese) tra i 20 beneficiari dei quasi 2,3 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Lombardia per la ristrutturazione, l'adeguamento tecnologico e l'acquisto e l'installazione di apparecchiature digitali di proiezione in sale di spettacolo. Un contributo di 200.000 euro consentirà all'amministrazione comunale tradatese di finanziare l'eliminazione del tetto eternit, il potenziamento degli impianti antincendio, il miglioramento energetico dell'edificio, l'incremento degli standard di comfort, il ripristino camerini e servizi e la fruizione dello spettacolo da parte di persone con disabilità.
Nella graduatoria dell'ultimo fondo di rotazione, pubblicata il 4 novembre 2017, sono 18 su 20 i progetti presentati da comuni, in qualche caso piccoli.
RIPARTIZIONE DEI FONDI
La provincia che ha visto il maggior numero di interventi finanziati, su un totale di 20, è Brescia (5), seguita da Milano (4) e da Bergamo, Lodi, Mantova e Pavia (2). Un solo intervento coinvolge le province di Como, Lecco e Varese. In particolare, dei complessivi 2.288.364,18 euro, i maggiori contributi sono stati assegnati a Milano (523.560,47 euro), seguita da Brescia (451.347,24), Bergamo (348.008,28) e Pavia (263.899,09). Seguono Lodi (245.693,76), Varese (200.000,00), Como (113.470,00), Mantova (97.900,00) e Lecco (44.485,34). 

Promozione culturale, contributi regionali a 9 progetti da Saronno a Luino

Ci sono anche nove iniziative di Varese e provincia tra i settantasei progetti di promozione educativa e culturale sostenuti da contributi regionali per complessivi 533.000 euro. L'esito del nuovo bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia è stato annunciato l’8 agosto 2017 dall’assessora alle culture, identità e autonomie Cristina Cappellini.
Nel territorio di Varese i nove progetti, finanziati con un contributo totale di 51.000 euro, sono questi:
l'Associazione Teatro Blu di Varese per il Festival internazionale di teatro dell'Insubria e della regione alpina; l'associazione culturale Karakorum per il progetto Iceberg; l'associazione I solisti ambrosiani per il Festival Musica Sibrii 2017; il Festival Busto Folk di Busto Arsizio; il Festival del teatro, della musica e della comicità di Luino; le iniziative di Saronno in omaggio a Giuditta Pasta; il Palio dei Castelli 2017 di Castiglione Olona; il fondo bibliotecario del Collegio Rotondi a Gorla Minore (giornate di apertura al pubblico, visite guidate e mostre); il progetto Archaeo 2017 dell'Associazione Culturale Teatro Periferico.

Agriturismi in Lombardia, in arrivo 6,5 milioni

Agli agriturismi della Lombardia sono in arrivo 6,5 milioni di euro per il sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristica. Il contributo regionale può arrivare fino a 200.000 euro. La domanda va presentata entro le ore 12 dell’11 settembre 2017 esclusivamente per via telematica tramite la compilazione della domanda informatizzata presente nel Sisco (sistema informatico delle conoscenze della Regione Lombardia). Informazioni e segnalazioni relative alla procedura informatica al numero verde 800.131.151.
Il contributo è destinato a fondo perduto in conto capitale per ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti, da destinare ad uso agrituristico, nella misura del 35% per impresa in zona non svantaggiata; del 45% per impresa condotta da giovane agricoltore; del 45% per impresa in zona svantaggiata; del 55% per impresa condotta da giovane agricoltore in zona svantaggiata.

Condividi contenuti