Edizione n.12 di mercoledì 10 aprile 2024

Battello

In Lombardia tornano le 'Gite in treno' e i “Treni del mare”

Dal 30 marzo più servizi festivi di Trenord verso mete turistiche regionali e le riviere liguri di Levante e Ponente
Stazione Laveno, foto Ibis
Alassio, foto Gjr

Nel weekend di Pasqua, da sabato 30 marzo 2024, in Lombardia ripartono le 'Gite in treno' verso i laghi e i 'Treni del mare' in direzione Liguria Lombardia. Tornano i potenziamenti di Trenord nei festivi verso i laghi e i “Treni del mare”, il sabato e nei festivi, da e per le riviere liguri di Levante e Ponente.
Nei fine settimana e in estate 2023 «i viaggiatori verso mete turistiche - ha dichiarato Leonardo Cesarini, direttore commerciale Trenord - sono stati 10,6 milioni; 81mila hanno scelto gli itinerari delle “Gite in treno”, +32% rispetto al 2022. Quest’anno vogliamo crescere ancora, grazie a nuovi prodotti, più corse verso i laghi e i “Treni del mare».
L’offerta comprende percorsi treno+battello sui laghi Como, Maggiore, Garda e Iseo – e pacchetti con viaggio e ingresso ai più grandi parchi divertimenti della regione. Per gli sportivi c'è, inoltre, il biglietto “Viandante sul lago”, che comprende il viaggio in treno fino a Lecco e la libera navigazione fra gli scali fino a Colico e consente di alternare tratti in battello a camminate fra i diversi paesi sul Lario, sul percorso di trekking “Sentiero del Viandante”.

WEEKEND E NEI FESTIVI
Dal 30 marzo Trenord potenzia il servizio nei festivi sulle linee dirette verso i laghi. I collegamenti fra Milano e il Lago Maggiore saranno aumentati con l'aggiunta di due corse sulla linea Milano-Gallarate-Arona-Domodossola e due sulla linea Milano Cadorna-Laveno Mombello Lago
Due corse in più circoleranno invece sulla linea Milano Cadorna-Como Lago, per i turisti diretti sul Lario. Questi potenziamenti si affiancano alle sette corse aggiuntive introdotte negli anni scorsi nei giorni festivi sulla linea Milano-Brescia-Verona, che raggiunge il Lago di Garda, e che ora sono state inserite stabilmente nell’orario.
“TRENI DEL MARE”
Dal 30 marzo i “Treni del mare” torneranno a collegare Lombardia e Liguria ogni sabato e nei festivi. Da Milano e da città, come Bergamo, Treviglio, Como, Monza, Seregno, Gallarate, Busto Arsizio, Legnano, Pavia e Voghera, porteranno i passeggeri direttamente alle spiagge della Riviera di Levante e di Ponente. Saranno disponibili cinque coppie di treni al giorno, effettuate in collaborazione da Trenitalia e Trenord.
I biglietti per i “Treni del mare” si possono acquistare in tutte le biglietterie Trenord, comprese quelle di Milano Porta Garibaldi, Bergamo, Treviglio, Como San Giovanni, Monza, Seregno, Gallarate, Busto Arsizio FS, Legnano, Pavia, Voghera, stazioni servite dalle corse. Non è prevista la prenotazione. 

Maccagno con Pino e Veddasca, riprese le ricerche della torpediniera Locusta

É iniziata, venerdì 23 aprile, la ricerca del relitto della torpediniera della guardia di finanza “Locusta”, il battello incrociatore in acciaio di venti metri naufragato nel lago Maggiore circa 120 anni fa. Con dodici membri di equipaggio prestava servizio anticontrabbando sul confine lacustre tra Italia e Svizzera e l’8 gennaio 1896 fu sorpreso da una tempesta al largo di Punta Cavalla fra Maccagno e Zenna.
Finora senza esito tutti i tentativi di ricerca, l'ultimo dei quali effettuato nel 2006 in occasione del 110° anniversario del naufragio. Non sono mai stati ritrovati né la torpediniera, né i membri d'equipaggio.

Questa volta le speranze del ritrovamento appaiono molto più consistenti, grazie all’intervento dell'ingegner Guido Gay, di Lugano, conosciuto a livello mondiale nel campo dell'esplorazione marina. Le operazioni di scandaglio avvengono dal pelo dell'acqua, senza inabissarsi. Una tecnologia dell'ingegnere permette una più puntuale e precisa scansione del fondale e ha già permesso di individuare, nel 2012, il relitto della corazzata "Roma", affondata lungo le coste della Sardegna nel 1943. Una particolarità: Gay svolge il suo compito gratuitamente, salvo vitto e alloggio.
L’operazione, che riprende ancora mercoledì per due giorni, è stata decisa dal presidente dell’Autorità di Bacino Lacuale dei Laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese, Federico Caldesio. La guardia di finanza collaborerà con il Roa (reparto operativo aeronavale) di Como.
Nella foto: Un’immagine d’epoca della torpediniera Locusta. 

Condividi contenuti