Edizione n. 3 di mercoledì 17 gennaio 2018

Maccagno

Valli del Luinese, segnalazioni e iniziative contro i disservizi postali

Incontro di provincia e sindaci con i carabinieri

Non hanno indotto a cambiare rotta gli incontri in prefettura e Provincia di Varese e in Regione Lombardia. I disservizi nella consegna della corrispondenza non solo non sono diminuiti, ma continuano a peggiorare. Le lamentele della cittadinanza sono state raccolte a Grantola, Maccagno con Pino e Veddasca, Porto Valtravaglia, Germignaga.
Così, venerdì 5 gennaio 2018 il consigliere provinciale delegato Paolo Bertocchi e i sindaci Fabio Passera di Maccagno con Pino e Veddasca, Adriano Boscardin di Grantola, Adriano Giacobazzi di Porto Valtravaglia e Marco Fazio di Germignaga hanno avuto un colloquio con il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Luino, capitano Alessandro Volpini.
Al centro del confronto i passi da fare per risolvere una situazione che si trascina da tempo. Le garanzie contro i ritardi fornite da Poste Italiane nei colloqui degli scorsi mesi non sembrano aver sortito effetto.
Le varie amministrazioni sono intenzionate a raccogliere nei prossimi giorni ogni segnalazione di ritardo. Obiettivo, quantificare patrimonialmente e moralmente i danni imputabili a Poste Italiane e alle altre società che forniscono servizi di corrispondenza. 

Maccagno con Pino e Veddasca, Befana con burattini e cantastorie

All’Auditorium comunale maccagnese quarto appuntamento, sabato 6 gennaio 2018 (dalle ore 16.15), con la rassegna comunale Bim Bum Bam. In programma lo spettacolo “”Le avventure del Dr. Kronica”, a cura della Compagnia Teatrino dell’Es di Bologna. Ingresso gratuito. Al termine merenda offerta dalla Pro Loco. Poi, sul lungolago Girardi, a cura della Casa dei Colori e delle Forme, si brucerà il fantoccio della Befana.

Maccagno con Pino e Veddasca, musica e colori del Sud in Auditorium

Concerto di canti e danze tradizionali meridionali sabato 30 dicembre 2017 (ore 21) all’Auditorium comunale di Maccagno. Filo conduttore, il Viaggio a Sud del gruppo campano dei Damadaka', che nello scorso mese di settembre hanno colorato con la loro presenza il Piccolo Festival della Paesologia, organizzato a Lozzo dall’associazione culturale Confini.
Il gruppo dei Damadaka’ è nato agli inizi degli anni ’90 ed è composto da Dario e Daniele Barone, Mario Musetta, Michele Arpa e Margareth Ianuario. Elemento unificante, la passione per la musica corale e il recupero delle antiche melodie delle feste popolari.
Dalla diretta “scuola degli anziani” è derivata la formazione nel suono, canto e ballo caratteristici dei rituali e delle celebrazioni religiose. I Damadaka’ si esprimono sulla base di linguaggi tradizionali, arricchiti talvolta con elementi di novità espressiva. Il risultato è una moderna interpretazione di un’antica musica che, senza ne sia tradita l’essenza, riafferma la fondamentale importanza della parola cantata. 

Maccagno, finanziati gli interventi su torrente Giona

Lavori possibili già a inizio 2018 dopo la necessaria progettazione comunale
foce Giona, alluv nov 2014

Mercoledì 13 settembre 2017 tecnici regionali incontreranno il sindaco Fabio Passera per chiarire tutti gli aspetti relativi agli interventi per la messa in sicurezza del torrente Giona. Nel marzo scorso la sua sistemazione idrogeologica è stata finanziata con 800.000 euro e i lavori potrebbero partire già a inizio 2018 a cura del Comune di Maccagno con Pino e Veddasca (Varese), che sta ancora provvedendo alla necessaria progettazione.
Non è tutto. «Oltre ai fondi già citati, abbiamo stanziato ulteriori 150.000 euro per provvedere con un intervento d'urgenza alla rimozione del materiale alluvionale presente nel letto del torrente». Queste le precisazioni dell’assessora regionale al territorio, urbanistica, difesa del suolo e Città metropolitana Viviana Beccalossi circa la segnalazione del sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca sulla sicurezza del corso d’acqua.
OBIETTIVO: APPROVAZIONE A BREVE DEI DUE PROGETTI
La foce del Giona attraversa il centro abitato e ha patito, anche solo negli scorsi anni, rilevanti alluvioni che hanno rischiato di tracimare e di invadere il centro abitato.
L'assessora ha ricordato, inoltre, che gli interventi devono inevitabilmente fare i conti con le difficoltà legate alle caratteristiche chimiche naturali delle rocce che limitano la movimentazione dei sedimenti e con la presenza di una sede museale all'interno dell'alveo del torrente che di fatto favorisce il deposito di materiale prima della foce. «L'obiettivo – ha concluso Viviana Beccalossi - è arrivare il prima possibile all'approvazione di entrambi i progetti, quello comunale e quello regionale e risolvere, lavorando insieme, le criticità». 

Maccagno con Pino e Veddasca, Giornata dell'Unità nazionale e festa di san Carlo Borromeo

A Veddo, nella serata di sabato 4 novembre (ore 20.30), ritorna la festa liturgica di san Carlo Borromeo nella chiesa dedicatagli. Un rito religioso precederà un momento conviviale sotto l’antico lavatoio.
La ricorrenza ha data di nascita precisa. Il 19 aprile 1638 la curia milanese permise di aprire al culto un piccolo oratorio, già dedicato alle sante Maria e Maddalena. La chiesa, voluta allora dal curato Giovanni Stefano Clerici insieme con Lazzaro Bolognini, gode le ininterrotte cure della frazione. 

Giornata dell’Unità nazionale
Domenica 5 novembre Maccagno con Pino e Veddasca ricorderà il 99° dell’Unità nazionale e festa delle forze armate (anche con maltempo). Parteciperà la Scuola Musicale Maccagno.
Alle 8,30 una delegazione porterà dal municipio un ricordo ai monumenti ai Caduti di Pino (ore 8.45), Garabiolo (ore 9.15) e Campagnano (ore 9.30), per poi ritrovarsi in Largo Alpini. Qui alzabandiera alle 10.15, quindi omaggio ai monumenti ai caduti di Maccagno superiore (ore 10.15) e inferiore (ore 10.30), orazioni ufficiali e lettura di brani da parte di studenti. In chiesa di santo Stefano messa in suffragio dei Caduti alle 11.15.
Alle 14, dal parco del municipio di Maccagno salita in Valveddasca per l'’appuntamento con i monumenti ai Caduti a Cadero (ore 14.20), Graglio (ore 14.40), Armio (ore 15), Lozzo (ore 15.20) e Biegno (ore 15.40). La cerimonia si concluderà al Passo Forcora al Sacrario Garibaldino nella chiesa della Madonna della Neve (ore 16). 

Maccagno con Pino e Veddasca, stagione alle porte in Forcora

Per ora su strade diverse impianto di risalita e ristorante
Garabiolo, cappella votiva

In Forcora ancora nessuna novità per l'impianto di risalita, ma avviato il nuovo percorso del bar ristorante.
Per l'impianto di risalita il bando per la gestione, che scadeva il 2 ottobre 2017, è andato deserto. Ora l'amministrazione comunale di Maccagno con Pino e Veddasca dovrà cercare nuove strade per chiudere l'operazione. L'obiettivo è arrivare al traguardo contemporaneamente all'apertura del ristorante.
Circa il Bar Ristorante Forcora l'immobile è stato affittato per l' attività di somministrazione alimenti e bevande; durata sei anni, canone annuo euro 14.400 più Iva. Oltre l’importo d’affitto, la commissione esaminatrice ha anche preso visione dei progetti di miglioramento su aree pubbliche.
L'avvio attività sarà preceduta, come prevede il bando, dalla messa in sicurezza dell’ impiantistica dei locali. I lavori (progetto dell’ingegnere Maurizio Paganini di Luino dell'importo di 113.000 euro) sono stati affidati all’Impresa Micheli di Besozzo. L'inizio è previsto la prossima settimana, il termine entro sessanta giorni.
Nella primavera 2018, dovrebbero iniziare sistemazione dell’area esterna al ristorante, collegamento alla viabilità esistente e tinteggiatura di stabile e infissi. L'ulteriore lotto di lavori (50 mila euro) è incluso nel bilancio pluriennale comunale.

Garabiolo, recuperata edicola votiva
Nella frazione di Garabiolo è terminato il recupero della cappellata dedicata alla Vergine Maria su via Fratelli Zaccheo, che porta a Campagnano. Le opere pittoriche sono state eseguite da Maria Luisa Lucini. I lavori sono costati oltre 10mila euro alle casse comunali di Maccagno con Pino e Tronzano. Sulla struttura pare manchino notizie storiche certe. È facile tuttavia immaginare si trattasse di una delle soste che conducevano alla chiesa di Moscia e di qui a quella di S. Martino.

Forum della Pace
Nel pomeriggio di sabato 28 ottobre l’Auditorium comunale di Maccagno accoglierà il tredicesimo Forum della pace, organizzato dalle associazioni Banca del tempo e Gim. Alle 15, al Parco Giona, cerimonia della pace. Alle 16 ritorno in teatro con la premiazione dei vincitori del concorso “Poesie, racconti, vignette e disegni di pace”. Accompagna la musica degli Acoustic Dream.
Seguirà (ore 18) la presentazione del libro "Quando il cuore è leggero non vi è paura" di Roberto Kengaku Pinciara. Durante la giornata un mercatino di artigianato colombiano raccoglierà fondi a favore di alunni del Cundinamarca (Colombia) e dell’Uganda. Ingresso libero. 

Maccagno con Pino e Veddasca, progetto dei ragazzi per la legalità

Al Civico Museo di Maccagno, sabato 30 settembre (ore 17), gli studenti del Liceo Sereni di Luino, Manzoni e Ferraris di Varese presenteranno il progetto Legalità come prassi (“Il Civic-Lab dei Giovani pensatori”), nato dalla collaborazione tra Comune di Maccagno con Pino e Veddasca, Liceo di Luino, Università dell’Insubria e Centro internazione insubrico Carlo Cattaneo e Giulio Preti. Obiettivo, riscoprire il concetto di legalità e le sue implicazioni nella vita quotidiana. E’ previsto anche un intervento di Fabio Minazzi, direttore scientifico del Centro (“La legalità quale linea di confine della civiltà”).
Nell’Auditorium di Maccagno “Nonsolojazz” con il gruppo Claudio Borroni Jazz 5tet, sabato 30 settembre (ore 21). Organizzano amministrazione comunale e Pro loco. Fanno parte del complesso Gianfranco Calvi al pianoforte, Livio Nasi al contrabbasso, Max Campanella alla batteria, Ettore Lupini alla tromba e flicorno, Claudio Borroni alla voce. La serata alternerà brani che hanno fatto la storia del jazz con classici del repertorio pop.
Fase finale domenica 1° ottobre del Premio Anteas 2017 costituito da un concorso di poesia cui è associata un'edizione dedicata a racconti. Anteas (Associazione nazionale terza età attiva per la solidarietà) opera nel solco della Federazione dei pensionati. Alle 14.30 all’Auditorium comunale.
I tre appuntamenti a ingresso gratuito.

Raduno Alpini sul Cadrigna
Domenica 1° ottobre raduno in Forcora della Sezione Ana di Luino nel sesto anno dall’inaugurazione della Croce degli Alpini sul monte Cadrigna. Inizio marcia (ore 7) da via Reschigna-Gruppo Alpini Maccagno. Per gli altri, salita alle 10,40 dal Passo Forcora (circa trenta minuti di cammino). Per chi non può camminare, a disposizione alcuni fuoristrada. Dalle 11.30 cerimonia in vetta.  

Maccagno con Pino e Veddasca, il soldato Bernardo Sartorio riposa nella sua Graglio

Morì nel 1944 in un campo di concentramento nazista, ma solo ora la famiglia è riuscita a riportare in Italia le sue spoglie

Sabato 28 ottobre 2017 è stata una giornata importante per la comunità di Graglio, nel comune di Maccagno con Pino e Veddasca. Alla presenza dei familiari, delle autorità civili e militari, della popolazione e di molti Alpini si è svolto nella chiesa dei santi Gervaso e Protaso il rito funebre di Bernardo Sartorio, morto nel 1944 in un campo di concentramento nazista.
Sartorio era nato a Graglio il 10 ottobre 1912 e il 30 giugno 1935 si era sposato con Irma Germana Boscetti. Negli anni successivi nacquero due figlie. Durante il secondo conflitto mondiale venne richiamato e arruolato nel 20° Reggimento Sciatori Battaglione Intra. Fatto prigioniero dai tedeschi, venne internato in Germania a Baumholder (Renania-Palatinato) insieme al cognato Cleto Monaco.
Circa l'attività da civile, gli fu consigliato di dichiararsi muratore (come era effettivamente), ma lui disse contadino. Credeva di trovare qualche buccia di patata e di mangiare qualcosa in più. Invece fu mandato a lavorare in miniera e il 19 dicembre 1944 morì di stenti e fatica. La notizia fu data alla moglie a guerra terminata. Il cappellano che riportò i pochi effetti personali di Sartorio rivelò che la sera era passato a trovarlo in infermeria perché febbricitante e la morte sopravvenne nella notte. Bernardo Sartorio, inumato in prima sepoltura nel cimitero di Baumholder, è stato successivamente riesumato e traslato a Francoforte sul Meno nel Cimitero Militare Italiano d'Onore. L’anno scorso la possibilità di riportarlo in Italia. Immediatamente la famiglia si è adoperata per il suo rientro e adesso Sartorio può riposare tra i suoi amati monti. 

Maccagno con Pino e Veddasca, servizio a domicilio pratiche auto per persone con difficoltà

A Maccagno con Pino e Veddasca cambierà il rapporto di alcuni utenti con il mondo delle pratiche automobilistiche. Una convenzione tra amministrazione comunale e Automobile Club d’Italia di Varese introduce un servizio riservato a disabili, persone con problemi di mobilità, ricoverati in case di cura, ospedali e case di riposo, detenuti in istituti di pena, ospiti di comunità terapeutiche o istituti di riabilitazione.
Il protocollo avrà durata fino al 31/12/2020 e potrà essere rinnovato, fatta salva la scelta di recessione unilaterale.
Sarà sufficiente certificare lo stato di una delle condizioni previste e l'utente potrà avviare la pratica richiesta. La procedura scatterà rivolgendosi all’Unità territoriale Aci di Varese e indicando targa dell'autoveicolo e tipo di pratica. Il personale Aci concorderà con l’utente tempi e modalità del servizio, che sarà poi svolto da funzionari muniti di apposito tesserino di riconoscimento. Il costo sarà solo quello amministrativo, lo stesso che si avrebbe presentandosi allo sportello.

Incontro sulle truffe agli anziani
All’Associazione di volontariato “Solidarietà” di Maccagno, domenica 26 novembre, pranzo di fine mese per soci e, al termine, incontro con il capitano dei carabinieri Alessandro Volpini su truffe agli anziani e prevenzione. L’incontro è aperto a tutti.

Si riparla di Forcora in consiglio comunale
In consiglio comunale, mercoledì 22 novembre (ore 18.30), si parlerà, tra l'altro, dei cantieri della fitodepurazione e anche della sciovia in Forcora, argomento già trattato nella seduta del 26 luglio scorso. Poiché la gara indetta è andata deserta, la concessione del servizio comporta una nuova relazione istruttoria.

Sedi comunali, nuovi orari di apertura
Dal 30 ottobre 2017 a Maccagno con Pino e Veddasca sono cambiati gli orari di apertura delle sedi comunali. La novità più rilevante – ma ancora in via sperimentale - riguarda le aperture delle sedi di Pino e di Veddasca. L'apertura si ha solo nella giornata di sabato (orario 9-11,30). Gli orari restano invariati per la sede di Maccagno.

Maccagno con Pino e Veddasca, Unione velica, 40 anni di regate

L’Unione Velica Maccagno festeggerà nell’auditorium comunale, domenica 3 dicembre (ore 11), il 40° anniversario di fondazione, avvenuta nel 1977 grazie all’intuizione di Luigi Pazzaglia. Il presidente Maurizio Pocaterra introdurrà un concerto musicale preparato dai soci. Seguiranno presentazione del libro Stelle Binarie di Monica Tosetto e una carrellata di ricordi dell’Unione Velica dalla nascita ad oggi a cura di Gianni Gusella.
Gli appuntamenti  di inizio mese portano in Auditorium, sabato 2 (ore 21), la serata teatrale organizzata dall’Asd Amici di Angelo. In scena la compagnia malnatese I Tra-ballanti con la commedia “Tabacco olandese”, scritta e diretta da Giosuè Romano. Ingresso gratuito.
Nel parco del municipio di Maccagno invece, domenica 3 (ore 16), si accenderanno le luci del primo tra i presepi che anche quest’anno abbelliranno angoli di Maccagno con Pino e Veddasca. Durata, fino al 6 gennaio 2018.

Condividi contenuti