Edizione n. 45 di mercoledì 19 dicembre 2018

Aree ex Ratti, Ferrovia ed ex Visnova, parte «la nuova sfida»

Aperto il percorso di aggiornamento del Pgt - A gennaio 2019 l'adozione della variante

Riprende la marcia del piano del governo del territorio (pgt), messo a punto dall'architetto Massimo Giuliani di Pavia e giunto al traguardo il 23 marzo 2013. «Le aree centrali - precisò allora l'assessora Alessandra Miglio - sono state collegate con un piano di inquadramento, che noi ora ci accingiamo a studiare iniziando una nuova sfida».
Quel momento sembra ora arrivato. Prossima tappa sarà appunto lo sblocco delle aree ex Ratti, Ferrovia ed ex Visnova. In municipio il 29 novembre 2018 una conferenza per la valutazione ambientale strategica (Vas) dell'aggiornamento di medio termine ha aperto il percorso che, nel 2019, dovrebbe portare all'adozione della variante. La data è già fissata: martedì 29 gennaio 2019. In quella sede l’amministrazione comunale sbloccherà le aree dismesse al fine di rilanciarle.
Il procedimento sarà avviato nelle prossime settimane attraverso commissioni consiliari, incontri con la cittadinanza e con i gruppi di lavoro tematici. Chiuderà il percorso la delibera del consiglio comunale a gennaio 2019. Da quel momento ci sarà un tempo di alcuni mesi per la presentazione di osservazioni dai cosiddetti “soggetti portatori di interessi”. Il procedimento si concluderà con la delibera di approvazione definitiva entro l'anno.
«Il percorso – ha dichiarato il sindaco Pellicini - è iniziato da diverso tempo ma necessita del confronto con tutti coloro che vorranno dare il proprio contributo di proposte e di idee. Nel 2013 furono fondamentali i consigli ricevuti da esperti e cittadini comuni. Ne nacque un pgt a volumetria zero, contro l’inutile consumo di suolo. La filosofia rimane questa. Dobbiamo infatti rigenerare l’esistente e dotare il comune di nuovi servizi pubblici in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini, attirare visitatori e creare  nuove occasioni di sviluppo sostenibile».